Cos’è la Blockchain, la tecnologia che rivoluzionerà il mondo

0

Se avete sentito parlare di Blockchain negli ultimi mesi, è quasi stato sicuramente in relazione ai Bitcoin e alle criptovalute in generale. La Blockchain, infatti, è la tecnologia grazie alla quale esistono le criptovalute e attraverso la quale è possibile scambiarle tra utenti.

La verità, però, è che la Blockchain è molto di più, e quello economico-finanziario è solo uno dei settori per i quali la Blockchain può rappresentare una vera rivoluzione a livello mondiale. Non a caso, infatti, molti esperti la definiscono “la nuova internet”, proprio per la sua portata rivoluzionaria. L’azienda di ripristino file cancellati Recovery Data ha realizzato l’infografica “Il mondo sommerso della Blockchain” proprio per aiutarci a scoprire le potenzialità di questa nuova tecnologia oltre le criptovalute.

Che cos’è la Blockchain?

Prima di scoprire i vari utilizzi della Blockchain, però, è fondamentale capire di cosa stiamo parlando e come funziona. Come abbiamo già detto, la Blockchain è una tecnologia. È stata ideata nel 2008 da Satoshi Nakamoto e sfrutta il protocollo P2P (peer-to-peer), quindi è scaricabile da internet e installabile si qualsiasi computer. Dal momento in cui viene installata, il computer diventa un blocco della catena ed entra quindi a far parte della rete Blockchain.

Tra i blocchi che compongono la catena possono avvenire scambi e transazioni di diversa natura, ad esempio dati e informazioni. Perché una qualsiasi transazione vada a buon fine, però, è necessario che questa venga prima verificata e autorizzata dagli altri blocchi della rete. Una volta avvenuta, inoltre, i dati relativi a quella transazione verranno salvati nella Blockchain e saranno quindi sempre presenti su tutti i blocchi e accessibili da tutti in qualsiasi momento.

Tutte le informazioni riguardo alla storia dei dati scambiati, quindi, diventano un enorme “registro pubblico”, un database distribuito. Già questo aspetto rappresenta una grande rivoluzione, poiché garantisce la reale immutabilità dei dati: se anche un’informazione venisse modificata, infatti, rimarrebbe comunque traccia di tutte le modifiche sulla Blockchain.

L’aspetto rivoluzionario della Blockchain

Forse vi state chiedendo perché un enorme registro pubblico, distribuito e accessibile a tutti rappresenterebbe una rivoluzione. La risposta a questa domanda è comprensibile solo pensando al funzionamento dei Libri Mastri. Un tempo, i Libri Mastri erano cartacei e venivano aggiornati manualmente da un’autorità preposta. Con l’avvento del digitale, i Libri Mastri si sono trasformati da cartacei a virtuali, ma la modalità di registro delle informazioni è rimasta invariata: c’è sempre un’autorità centrale preposta alla loro gestione.

La Blockchain, come detto, decentralizza questo processo e lo “diffonde” tra i vari componenti della catena. In questo modo, quindi, non c’è più bisogno di un soggetto centrale. Facciamo un esempio: se due persone devono scambiarsi del denaro, oggi c’è bisogno di un soggetto centrale, la banca, che svolga diversi compiti: garantire la disponibilità economica dei soggetti, prendersi carico del trasferimento dei soldi, registrare tutte le informazioni e i dati relativi a quella specifica transazione. Con la Blockchain, sparirebbe il bisogno di questo soggetto centrale, poiché tutto potrebbe avvenire direttamente tra i due soggetti. Chi garantisce, verifica e registra sono i blocchi stessi che compongono la Blockchain.

La sicurezza della Blockchain

Se vi sembra che una tecnologia di questo tipo sia poco sicura e affidabile, in realtà è esattamente l’opposto. Prima di tutto, essendo il Libro Mastro accessibile a tutti e presente su ogni blocco, non è modificabile né cancellabile. E se anche uno dei blocchi dovesse subire un attacco e dovesse danneggiarsi, tutti gli altri blocchi continuerebbero comunque ad essere attivi, rafforzando la catena e non perdendo informazioni di alcun tipo.

Anche per quanto riguarda i controlli e le verifiche la Blockchain risulta essere totalmente sicura. I controlli, infatti, vengono automaticamente eseguiti per ogni utente e contribuiscono così a creare un sistema rapido, sicuro e replicabile in scala che, per il fatto di essere distribuito tra tutti i componenti della catena, può resistere più facilmente ad attacchi esterni e manomissioni.

Le applicazioni della Blockchain

Ora che è più chiaro come funziona questa tecnologia, possiamo vedere quali sono i possibili ambiti applicativi della Blockchain, che con le sue caratteristiche innovative si appresta a rivoluzionare il mondo.

Oltre a quello economico, alcuni dei settori interessati potrebbero essere l’agrifood, le assicurazioni, gli smart contract, l’Internet Of Things (IoT), la sanità, la pubblica amministrazione e molti altri. Volete scoprire come la Blockchain rivoluzionerà questi settori? Vi lasciamo all’infografica qui sotto!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here