Qualche consiglio pratico per chi scrive articoli sul proprio sito o blog e vuole essere ricercato più facilmente dai motori di ricerca

Come scrivere gli articoli su un BLOG rispettando le regole del SEO

Se sei un blogger e scrivi per un sito web sicuramente uno dei punti fondamentali per aumentare il tuo traffico e visite è essere indicizzato al meglio sui motori di ricerca. Infatti se scrivi bene, ma non usi degli accorgimenti particolari, il tuo lavoro potrebbe essere difficile da trovare sui motori di ricerca come Google e Bing e quindi non essere trovato facilmente.

Visto che anche noi siamo blogger e scriviamo decine di articoli al giorno dove cerchiamo di fare colpo su voi lettori ma anche cercare di adottare delle tecniche di scrittura che piacciano ai vari motori di ricerca.

Questa tecnica studio si chiama SEO, acronimo di Search Engine Optimization, e permette di farci “ricercare” dal motore di ricerca in maniera più semplice ed efficace.

Quindi scrivere bene ed usare gli strumenti corretti possono far aumentare il traffico verso il nostro sito. Ecco alcuni consigli pratici.

Come scrivere un articolo e quali strumenti usare [Consigli]

Se usi un CMS come WordPress, esistono decine di plugin che permettono di aiutarti con il SEO ed adeguare alcune informazioni alle politiche di SEO più aggiornate. Sicuramente Yoast SEO per WordPress è il migliore.

Keyword questa sconosciuta

Usa la parole chiave in modo corretto:

  • Deve descrivere il tuo articolo in maniera chiara.
  • Usa il motore di ricerca Google o altri per vedere quali sono le ricerche correlate alla tua parola per vedere se è corretta.
  • Non usare sempre la stessa parola chiave, è troppo ripetitiva, quindi devi essere creativo per dire la stessa cosa usando parole diverse.

La parola chiave, devi inserirla ovviamente nel titolo, nel permalink dell’articolo, nel paragrafo di apertura articolo e nei sottotitoli h2 e poi ripetila ogni 150 parole.

Contenuti di qualità

Scrivi sempre contenuti di qualità. Non fare MAI copia incolla, ma prendi spunto, modifica e crea nuove sezioni. Anche qui la creatività sarà premiata. Scrivi bene, senza errori di ortografia, non scrivere poche parole, almeno 200, e non dilungarti troppo nei discorsi.

L’utente se deve leggere lo fa e vuole arrivare subito al sodo ma tu devi coinvolgere l’utente aggiungendo nozioni, informazioni e guide nelle guide.

Immagini … selezionate

Anche l’occhio vuole la sua parte, almeno l’immagine principale dell’articolo cerca di dare più importanza, spendi due minuti per crearne una nuova e personalizzala magari con il tuo testo personalizzato.

La funzione di ricerca delle immagini di Google potrebbe portare traffico al tuo sito velocemente. Inoltre personalizza le informazioni nelle TAG, ALT e didascalia delle immagini, anche quello è SEO.

Google e ….

Google scansiona sempre il web alla ricerca di nuove pagine. Fai si che le nuove pagine vengano ricercate immediatamente generando il file robots.txt per una indicizzazione ancor più semplice.

Altri accorgimenti

Usa la connessione sicura HTTPS sul tuo sito. Non usare link troppo lunghi, accorciali.

Infine offri ai tuoi utenti un‘esperienza di navigazione facilitata, non riempire il sito di annunci, pubblicità, popup e banner. L’utente vuole leggere non essere scocciato dalle pubblicità.

2 COMMENTS

  1. Ottimo articolo per chi si affaccia alla SEO, trovo solo un po’ fuorviante la parte in cui si dice che Yoast ottimizza i contenuti in modo automatico: non è proprio così perché Yoast senza una corretta configurazione non serve a nulla. Inoltre aggiungerei due righe sul famigerato semaforo, che per chi inizia ad usare il plugin senza avere ben chiare le basi della SEO, rischia di essere il nemico peggiore, anziché un valido alleato.

    • Articolo corretto, grazie per la precisazione. L’articolo è su come scrivere un articolo e non su come si utilizza Yoast quindi direi di lasciare la vetrina ai contenuti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here