Telefono caduto in acqua? Riportalo in vita con il riso!

0

BUONI AMAZON GRATIS su Telegram > UNISCITI

Telefono caduto in acqua. Come aggiustarlo?

Estate, tempo di vacanze, piscina e mare.

Voi sarete sicuramente felici di finire in acqua per rinfrescarvi e trovare un pò di refrigerio dalla calura che in questi giorni infuoca l’Italia.

Il vostro smartphone, invece, sarà un pò meno felice di finire in mare in piscina, vero?

Se per caso vi fosse capitato di fare il bagno insieme al vostro smartphone, vediamo insieme in questo articolo come provare a recuperarlo e a riportarlo in vita.

PREMESSA: la guida che segue ha scopo puramente indicativo. Non è detto che il vostro smartphone torni a funzionare dopo essere finito in acqua, soprattutto se è venuto a contatto con l’acqua di mare. Ma tentar non nuoce, quindi potete sempre provare.

Telefono cellulare e smartphone caduto in acqua. Cosa posso fare?

Se il telefono vi è caduto in acqua, la prima cosa da fare è spegnerlo (ammesso che non si sia già spento).

Staccate la batteria, rimuovete la SIM e anche eventuali MicroSD.

Se vi è caduto in mare, lasciatelo qualche istante in una bacinella con acqua pura, in modo da rimuovere almeno il sale.

A questo punto asciugatelo con cura con un pannetto. Se usate un phon, accertatevi di NON metterlo alla massima temperatura e di NON stare troppo vicini al telefono, potreste rovinare i circuiti. Meglio comunque NON usare il phon.

Procuratevi una scatola di riso e un recipiente. Mettete lo smartphone all’interno del recipiente e fate in modo che il riso lo avvolga. Lasciatelo all’interno del riso per un giorno circa, meglio per due giorni però.

A questo punto, potete provare a ricollegare la batteria al vostro smartphone (meglio cambiarla se è stata molto in acqua o mostra qualche problema).

Se il vostro smartphone si sarà riacceso, meglio per voi. In caso contrario, purtroppo dovrete acquistarne uno nuovo.

Vi consiglio, però, di procurarvi una bella custodia impermeabile per il vostro smartphone quando andate al mare o in piscina. Ne esistono di vari tipi, costano tutte sotto i 20€ e vi permettono di potare lo smartphone sempre con voi, anche in acqua. In caso di cadute o bagni accidentali, però, avrete la certezza che il vostro amato smartphone non subirà danni. E non dovrete nemmeno lasciarlo sotto l’ombrellone rischiando che qualcuno ve lo porti via.

Presto, comunque, faremo la recensione di una custodia impermeabile per iPhone e altri smartphone e la metteremo in palio per voi. Continuate a seguirci perchè dalla settimana prossima inizieranno tanti e interessanti contest per voi.

Telefono cellulare e smartphone caduto in acqua. Cosa posso fare?

Abbiamo visto insieme alcuni rimedi che vi potrebbero consentire di recuperare lo smartphone caduto in acqua. Non sempre funzionano, ma, prima di buttare lo smartphone, vi conviene provare. Magari il vostro caro dispositivo potrebbe tornare in vita semplicemente lasciandolo un paio di giorni nel riso. Tentar non nuoce.

VUOI AMAZON MUSIC UNLIMITED GRATIS? SCOPRI COME!

Non perderti tutte le ultime news! Abbonati gratuitamente alla nostra newsletter

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here