Non è uno scherzo: sono disponibili 1000 Green Pass degli italiani su eMule: è un problema di sicurezza per tutti. Cosa devi sapere

Green Pass Italiani su eMule

No, non è uno scherzo, ma è tutto vero: su eMule è possibile scaricare circa 1000 Green Pass di utenti italiani.

Ovviamente questi Green Pass sono assolutamente veri e funzionanti e possono essere usati (illegalmente) da chiunque per entrare in bar, ristoranti, palestre e qualsiasi altra attività dove attualmente sia richiesto il Green Pass in Italia.

Solo poche settimane fa era trapelato in rete un file contenente circa 60-70 Green Pass italiani, anche in questo caso perfettamente funzionanti e veri, ma ora il danno è ancora più grosso.

Con questi 1000 Green Pass trapelati, infatti, è altissimo il rischio che gli italiani NON in possesso del certificato verde li scarichino e li usino per girare liberamente nel Paese, soprattutto considerando che nel 99% dei casi viene controllato solo il Green Pass e nessun altro documento.

E con così tanti documenti a disposizione, non è da escludere che qualcuno riesca a trovare un Green Pass di una persona che abbia il suo stesso nome o cognome.

Certo, questi Green Pass trapelati in rete non possono essere usati per andare al lavoro (a meno che non si trovi un certificato con stesso nome, cognome e data di nascita), visto che ci vorrebbe poco a capire che il nome della persona o la data di nascita non corrispondono a quelli del collega che viene controllato, ma potrebbero essere sfruttati per entrare in tutte quelle attività dove il gestore non conosce il cliente (cinema, stadi, manifestazioni, mercati e tanto altro ancora).

Insomma, il danno questa volta è enorme, anche perché questi Green Pass, appartenendo a persone che li hanno ottenuti con vaccino o guarigione dal Covid, NON possono essere revocati in alcun modo e quindi continueranno a funzionare.

Dove scaricare questi 1000 Green Pass italiani?

Come anticipato, i file si trovano su eMule.

Basta dunque scaricare eMule, avviare una ricerca digitando “Green Pass” ed ecco che si possono scaricare i file in un click.

Sono disponibili vari pacchetti, ma quello più completo sembra essere quello che ne contiene circa 1000.

Ovviamente SCONSIGLIO assolutamente di cercare e scaricare questo pacchetto di Green Pass su eMule, visto che è ILLEGALE e si rischia una denuncia penale.

L’unico motivo che potrebbe spingere una persona a scaricare questo pacchetto potrebbe essere quello di controllare se nel file è presente o meno anche il suo Green Pass e nel caso agire per tutelarsi (anche se non ho idea di cosa si potrebbe fare in questo modo..).

Come han fatto a trapelare 1000 Green Pass italiani su eMule?

Molto difficile dirlo, al momento si possono solo fare ipotesi.

La prima che mi viene in mente (e secondo me più probabile) è che qualche “hacker” sia riuscito ad entrare nei sistemi di qualche ente che fa vaccinazioni o emette Green Pass (non è difficile trovare server della Pubblica Amministrazione protetti male o addirittura non protetti..), abbia trovato i file su qualche computer o server e successivamente li abbia condivisi in rete tramite eMule.

La seconda ipotesi è che questi Green Pass siano finiti su eMule perché si trovavano nella cartella “Download” del computer di persone che a loro volta usano eMule per scaricare varie cose da internet (film, serie tv, musica, programmi..) e hanno permesso al programma di accedere alla cartella “Download” del computer, la stessa dove magari hanno salvato il Green Pass che hanno scaricato dal web una volta che lo hanno ottenuto tramite vaccino o guarigione dal Covid.

Come dicevo, al momento queste sono solo ipotesi. Per ora è impossibile capire come questi Green Pass siano finiti su internet.

La cosa certa è che ormai sono sul web e chiunque li scarichi li può liberamente (e illegalmente) usare.

Subito avviata un’indagine della Guardia di Finanza

Considerata la gravità e la pericolosità di questa illecita diffusione di dati personali particolarmente delicati, il Garante per la protezione dei dati personali ha avviato d’urgenza un’indagine per accertare le modalità con le quali questi dati siano finiti in rete e ha dato mandato al Nucleo Speciale Tutela Privacy e Frodi tecnologiche della Guardia di Finanza di acquisire gli archivi on line e accertarne la provenienza.

Staremo a vedere cosa uscirà da questa indagine.

L’unica certezza è che…

  • il sistema del Green Pass italiano è pieno di buchi, falle e problemi per la privacy
  • questi Green Pass “rubati” non possono essere bloccati
  • la privacy di queste persone è stata compromessa per sempre

Video

Ecco un interessante video che spiega nel dettaglio cosa e come è accaduto.

Fonte

UNISCITI AL NOSTRO GRUPPO TELEGRAM. OGNI LUNEDI' REGALIAMO BUONI AMAZON. E OGNI GIORNO TROVI OFFERTE SUPER, SELEZIONATE UNA AD UNA

🔔Hai bisogno di aiuto o assistenza? Scrivici sul nostro canale Telegram >>> QUI!

📱Cerchi smartphone scontati? Comprali al miglior prezzo su >>> Amazon!

🎯Risparmia con OfferTech su Telegram: trova le migliori offerte tecnologiche!

🌟Se hai fame di notizie, segui YourLifeUpdated su Google Newsclicca sulla stellina per inserirci nei preferiti!

VUOI AMAZON MUSIC UNLIMITED GRATIS? SCOPRI COME!

Vuoi ricevere ogni giorno i nostri articoli via email GRATIS? Scrivi la tua email qua sotto

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here