Arrivano i Canali WhatsApp: TUTTO quello che devi sapere

UNISCITI AL NOSTRO GRUPPO DELLE OFFERTE TECH SU TELEGRAM. OGNI GIORNO TROVI OFFERTE SUPER, SELEZIONATE UNA AD UNA

Cosa sono i canali di WhatsApp, come funzionano e come crearli. I Canali di WhatsApp sono il modo più veloce per ricevere aggiornamenti su argomenti di interesse

Canali WhatsApp

Grandi novità da WhatsApp.

Come anticipato nelle scorse settimane, all’interno dell’app di messaggistica sono stati finalmente lanciati i Canali, una funzione molto simile a una newsletter che permette di ricevere aggiornamenti da persone, istituzioni ed aziende.

Senza perderci in chiacchiere, andiamo a vedere tutto quelli che devi sapere sui nuovissimi Canali appena annunciati da WhatsApp.

Cosa sono i Canali di WhatsApp

Per farla breve, si tratta di una nuova funzione di WhatsApp che dà modo alle imprese di inviare messaggi ai propri clienti mediante l’app.

Ma non si può fare tutto questo con una classica chat o con una lista broadcast?

UNISCITI AL NOSTRO GRUPPO DELLE OFFERTE TECH SU TELEGRAM. OGNI GIORNO TROVI OFFERTE SUPER, SELEZIONATE UNA AD UNA

Rispetto alle chat classiche e individuali, i Canali danno modo di raggiungere un pubblico decisamente più ampio, ma anche di inviare contenuti, aggiornamenti, offerte e non solo.

L’azienda definisce i Canali come “un modo privato per seguire ciò che conta” e menziona gli aggiornamenti locali e sportivi come alcuni dei possibili utilizzi.

E’ facile intuire che i Canali WhatsApp sono semplicemente un “clone” di quelli che abbiamo già su Telegram.

Come funzionano i Canali WhatsApp

Ma come funzionano questi Canali WhatsApp e come utilizzarli?

Semplicemente le imprese devono creare un profilo aziendale verificato per poter accedere ai Canali.

Fatto questo, è possibile inviare i messaggi ai clienti mediante i Canali. 

Ogni destinatario riceverà le comunicazioni nelle proprie chat, ma verrà precisato che queste provengono appunto da un Canale.

L’utente finale può facilmente interagire con un canale WhatsApp, ma al tempo stesso può anche bloccarlo se non reputa interessanti i messaggi ricevuti.

Cosa si può condividere nei Canali WhatsApp

All’interno dei canali gli amministratori possono inviare messaggi, video, foto, sticker, sondaggi e messaggi vocali, proprio come succede già da tempo su un’altra famosa piattaforma di messaggistica, ossia Telegram.

Dove si trovano i Canali WhatsApp

canali di Whatsapp appariranno in una nuova finestra che sarà separata dalle chat tradizionali e dalle community; il suo nome sarà Aggiornamenti (updates, in inglese).

All’interno di questa nuova finestra si troveranno non soltanto i canali ai quali si è iscritti, ma anche la funzione «Trova canali», che permette ovviamente di cercarne altri da seguire.

Canali WhatsApp: come crearli

Per concludere, vediamo come è possibile creare i Canali WhatsApp in pochi semplici passaggi. E’ sufficiente:

  1. Aprire WhatsApp e andare su impostazioni
  2. Selezionare “Impostazioni aziendali” e a seguire la dicitura “Profilo aziendale”
  3. Qui sarà necessario fornire tutte le informazioni richieste per poter quindi verificare il profilo aziendale
  4. Verificato questo, tornare alle Impostazioni Aziendali e cliccare su “Strumenti per le imprese”
  5. Da qui sarà possibile creare e gestire i propri Canali

Quando si va a creare un canale, è possibile scegliere se lasciare libero l’ingresso oppure se rendere necessaria una richiesta di ammissione, che sarà soggetta all’approvazione dell’amministratore.

La privacy dei Canali WhatsApp

Sia che un utente sia amministratore di un canale, sia che sia un semplice partecipante, gli altri utenti non potranno vedere né il suo numero, né la sua immagine del profilo.

I messaggi all’interno dei canali non rimarranno disponibili permanentemente, come invece avviene per i messaggi nelle chat private con gli altri utenti e nei gruppi, ma spariranno dopo 30 giorni dal loro invio.

Gli amministratori inoltre potranno decidere di bloccare sia gli screenshot sia la possibilità di inoltrare i messaggi presenti sul proprio canale ad altri utenti.

WhatsApp, attraverso un post sul proprio blog, ha affermato di stare considerando la possibilità di lanciare anche i canali dotati di crittografia end-to-end e non rintracciabili attraverso la directory, così da renderli privati.

Canali di WhatsApp: quando arriveranno in Italia

Quando arriverà in Italia la nuova funzione canali di WhatsApp?

Per adesso non è possibile saperlo. Per il momento la funzione sarà disponibile soltanto per «autorevoli voci internazionali e organizzazioni selezionate in Colombia e a Singapore», si legge sul blog dell’azienda.

Nei prossimi mesi, porteremo i canali e la possibilità per chiunque di crearli in altri Paesi.

Aggiorneremo l’articolo quando la novità arriverà anche in Italia.

In conclusione

Questo è tutto ciò che c’è da sapere a proposito di questa nuova funzione di WhatsApp.

Come puoi intuire, grazie a questa novità sarà possibile registrarsi a dei canali gestiti da persone, organizzazioni e aziende e ricevere aggiornamenti periodici e comunicazioni.

Cosa ne pensi dei Canali WhatsApp?

Li reputi utili o meno? Fammelo sapere nei commenti a fine articolo!

FONTE


Aspetta..Prima di lasciare la pagina leggi qui

UNISCITI AL NOSTRO GRUPPO DELLE OFFERTE TECH SU TELEGRAM. OGNI GIORNO TROVI OFFERTE SUPER, SELEZIONATE UNA AD UNA

YOURLIFEUPDATED È STATO SELEZIONATO DAL NUOVO SERVIZIO DI GOOGLE NEWS: se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

YOURLIFEUPDATED HA UN CANALE TELEGRAM CHE RACCOGLIE TUTTE LE ULTIME NOTIZIE: se vuoi essere sempre aggiornato SEGUICI QUI

YOURLIFEUPDATED HA UN CANALE YOUTUBE CON OLTRE 4000 ISCRITTI, UNISCITI ANCHE TU: se vuoi essere sempre aggiornato SEGUICI QUI

HAI BISOGNO DI ASSISTENZA? Unisciti al nostro Gruppo di supporto - CLICCA QUI

NON HAI ANCORA AMAZON PRIME? Attivalo gratis ORA - CLICCA QUI

CERCHI LE MIGLIORI OFFERTE DI AMAZON? Scoprile QUI sempre aggiornate

In qualità di Affiliato Amazon io ricevo un guadagno dagli acquisti idonei

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui