Attenzione Alla Funzione Protect Di Facebook, Serve Solo A Spiarti!

0

Facebook ha lanciato la funzione Protect sull’app mobile per Android e iOS: dovrebbe essere una VPN, ma in realtà ti spia

Funzione Protect di Facebook

La funzione Protect di Facebook spia tutti i tuoi movimenti!

Brutte, bruttissime notizie arrivano per tutti gli utenti che usano l’app Facebook per Android e iOS. 

Recentemente, infatti, Facebook ha introdotto una nuova funzione chiamata Protect che, in teoria, è una VPN gratuita per proteggere la tua navigazione internet, mantenendo sicuri, anonimi e protetti tutti i dati che scambi durante le tue sessioni di navigazione web.

In pratica, invece, questa funzione ti spia. Ma vediamo i dettagli con calma.

L’importanza delle VPN

Su YLU abbiamo parlato più volte dell’importanza delle VPN per navigare su internet in totale sicurezza, per mantenere i tuoi dati protetti al massimo e per evitare che hacker e malintenzionati rubino i dati delle tue carte di credito o delle tue password.

Nei nostri precedenti articoli ti abbiamo presentato vari servizi VPN, sia a pagamento che gratuiti, ma in particolare ti abbiamo messo in guardia sulla pericolosità di alcuni servizi che offrono una VPN gratis. 

Le VPN gratis sono pericolose

Come è lecito immaginare, nessuno fa niente per niente, di conseguenza anche quelli che offrono una VPN gratuita da qualche parte vogliono guadagnare. E come fanno?

Semplice: analizzano i tuoi dati di navigazione, controllano i siti che visiti, quello che fai online e lo rivendono in modo anonimo a società terze. O lo usano a scopi pubbblicitari, comunque per guadagnare.

E’ però assurdo che un software che dovrebbe proteggere la tua privacy e quello che fai online usi proprio questi dati per guadagnare, non lo pensi anche tu?

Certo, è tutto fatto in modo anonimo, nessuno potrà risalire precisamente a te, ma sei comunque spiato, analizzato, studiato e controllato per qualunque cosa tu faccia sul web. E non è bello sapere di essere spiati, no?

Ok, non tutte le VPN gratis sono così, ma la maggior parte lavora in questo modo.

La VPN gratis di Facebook

Detto questo, secondo te un social network come Facebook che vive di pubblicità, targettizzazione, analisi e previsione delle abitudini di navigazione degli utenti, dei loro gusti e delle loro passioni, potrà mai offrirti una VPN completamente gratuita? 

Ovviamente no!

E così anche la funzione Protect di Facebook non è altro che un nuovo modo per spiarti 24 ore su 24, per analizzare tutto quello che fai con il tuo smartphone, le app che usi, i siti che visiti ed altro ancora.

La funzione Protect appena lanciata da Facebook è si una VPN gratuita per il tuo smartphone, ma si basa sulla tecnologia di Onavo Protect, un client VPN sviluppato da Onavo, società di analisi e protezione di dati acquisita da Facebook nel lontano 2013, che non fa altro che spiare tutto ciò che fai con il tuo smartphone.

La voce Protect,  come probabilmente hai notato, si trova nell’elenco di tutte le funzioni per l’utente all’interno dell’app Facebook per Android e iOS ed è disponibile anche in Italia da qualche giorno.

Tu però non la devi usare!

Come abbiamo anticipato, da un lato questo software può aiutare gli utenti a navigare in maniera più sicura, bloccando siti malevoli e proteggendo dati sensibili come numeri di carta di credito; dall’altro, però, la VPN monitora i dati inviati e aiuta Facebook a comprendere le abitudini  dell’utente. 

Cosa fa esattamente Facebook Protect?

Nel dettaglio, selezionando la voce Protect dall’app di Facebook, ti sarà chiesto di scaricare l’applicazione Onavo Protect gratuitamente.

Questo ha lo scopo di proteggere i tuoi dati personali, in quanto effettivamente Onavo Protect è una VPN (rete virtuale privata) in grado di proteggere la tua navigazione internet, avvisandoti quando ad esempio il sito che stai per visitare è dannoso o la rete WiFi alla quale sei connesso non è protetta.

Per fare questo, però, Protect raccoglie tutti i dati relativi al tuo comportamento su mobile. Nella descrizione della app in inglese si legge:

“Per garantire questo ulteriore strato di sicurezza (…) Onavo raccogliere i dati del tuo traffico mobile. Questo ci aiuta a migliorare il servizio analizzando il comportamento sui siti internet, sulle app e i tuoi dati. Poiché siamo parte di Facebook, usiamo queste informazioni anche per migliorare i prodotti e i servizi di Facebook, conoscere quali prodotti e servizi hanno valore per gli utenti e creare esperienze migliori”.  

La cosa ancora più assurda però è che questa app Onavo Protect ma sembra una normale VPN, ma in realtà va spiare ogni tuo movimento su mobile, anche quando non usi il social network.

Insomma, presentata come strumento per la sicurezza dei dispositivi mobile, è in verità un vero e proprio spyware che controlla gli utenti anche quando non usano il social network.

Concludendo

Dunque, se vuoi effettivamente proteggere i tuoi dati di navigazione su Facebook e dal tuo smartphone Android o iOS, ti consiglio di acquistare una VPN professionale a pagamento per stare tranquillo ed evitare che qualcuno analizzi i siti che visiti e le tue abitudini di navigazione sul web.

Se proprio vuoi affidarti ad una VPN gratuita, cercane almeno una che non rivenda i tuoi dati personali.

Via: TechCrunch

Non perdere nessuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here