Clienti Unicredit, SanPaolo, BNL, BPM con Conti Presi Di Mira dagli Hacker

0

Hacker provano ad attaccare diversi conti correnti dei Clienti di Unicredit, SanPaolo, BNL, BPM: Alcuni Hacker tentano di svuotare i conti correnti dei malcapitati e quindi fate attenzione e cambiate la password

Hacker banche provano a svuotare i conti correnti

Unicredit, SanPaolo, BNL, BPM sarebbero finite nel mirino di un gruppo di Hacker che non solo sono riusciti ad accedere ai conti correnti di queste 4 banche, e hanno anche provato a svuotare i conti dei clienti.

Carding, recording, sniffing e numerosi altri sono i metodi utilizzati dai truffatori per trarre in inganno coloro che hanno un conto corrente presso le banche italiane come Unicredit, Intesa SanPaolo e BNL.

In principio fu il Carging fisico, clonazione delle carte Bancomat, ma ora si punta tutto sul digitale, andando a minare la sicurezza del classico home banking, perché nella maggior parte dei casi siamo noi che abbassiamo la guardia e scegliamo password semplici da ricordare, ma anche da recuperare e trovare dagli hacker che accedono all’home banking.

Una delle tecniche più usate è lo Sniffing, ma di recente si è nuovamente rifatta sotto la tecnica del Key Logging, che permette di scoprire quali sono le lettere ed i numeri premuti sulla tastiera.

Quindi se siete clienti Unicredit, SanPaolo, BNL o BPM il nostro consiglio è di attivare l’autenticazione in due fattori associando un numero di cellulare per confermare l’accesso all’Home Banking e poi di usare password complesse e difficili da ricordare.

Inoltre se notate qualcosa di strano o errori di accesso al vostro home banking il nostro consiglio è di bloccare l’accesso a tutti chiamando il numero verde e poi procedere alla generazione di nuove credenziali autenticandovi nella filiale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here