UNISCITI AL NOSTRO GRUPPO TELEGRAM. OGNI LUNEDI' REGALIAMO BUONI AMAZON. E OGNI GIORNO TROVI OFFERTE SUPER, SELEZIONATE UNA AD UNA

Hai bisogno di cambiare residenza? Ecco come farlo online, con Anagrafe Online, in modo facile e veloce. Cambia la tua residenza online in pochi click

Cambiare residenza online: da oggi si può. Ecco come fare

GUIDA AGGIORNATA ALLA FINE

Arrivano OTTIME notizie per tutti gli italiani che hanno bisogno di cambiare la propria residenza.

Finalmente, infatti, la procedura di cambio residenza può essere fatta direttamente online, senza perdere tempo in coda negli uffici del Comune dove vuoi spostare la residenza e senza aspettare giorni e giorni prima che la tua PEC inviata al Comune venga letta.

Proprio così: dal 1° febbraio 2022 – ma per adesso solamente in pochi Comuni il cambio di residenza si può richiedere utilizzando una semplice procedura disponibile nell’Anagrafe online, portale nato appositamente per semplificare operazioni come questa (o anche per il rilascio gratuito di alcuni documenti utili al cittadino).

In questo modo, tra l’altro, non solo si risparmia un sacco di tempo, ma è possibile tenere traccia di quando effettivamente viene inoltrata la richiesta di cambio di residenza, informazione essenziale per capire quando effettivamente questo diventa effettivo.

UNISCITI AL NOSTRO GRUPPO TELEGRAM. OGNI LUNEDI' REGALIAMO BUONI AMAZON. E OGNI GIORNO TROVI OFFERTE SUPER, SELEZIONATE UNA AD UNA

Vediamo, dunque, come funzionerà questo nuovo servizio e quali sono, per il momento, i pochi Comuni che a partire dal 1° febbraio 2022 autorizzano questa nuova funzione.

Cambio di residenza online: come e dove farlo

Come anticipato, il portale per richiedere il cambio di residenza online sarà l’Anagrafe Online.

In particolare, puoi accedere al sito CLICCANDO QUI.

Successivamente, come potrai notare, per fare qualsiasi operazione sarà necessario fare il login con lo SPID.

Una volta inserite le credenziali, potrai entrare nella tua area personale dove troverai vari servizi.

Da questa pagina, se il tuo Comune sarà già abilitato, potrai chiedere il cambio di residenza seguendo la procedura guidata.

Nel dettaglio, la nuova funzione dell’Anagrafe online introdotta dal 1° febbraio 2022, permetterà di:

  • cambiare residenza per il trasferimento da un qualsiasi comune, o dall’estero per i cittadini italiani iscritti all’AIRE, verso uno dei comuni coinvolti;
  • cambiare abitazione nell’ambito di uno dei comuni aderenti.

Farlo non sarà complicato: basterà compilare la dichiarazione anagrafica secondo le indicazioni fornite.

Al momento queste indicazioni sono generiche, solo una volta che il servizio sarà online potrà spiegare nel dettaglio come fare il cambio di residenza.

Quali Comuni supportano il cambio di residenza online?

Purtroppo al momento sono pochi i Comuni italiani che permettono di fare il cambio di residenza online. Ecco l’elenco aggiornato al 31 Gennaio 2022:

  • Alessandria
  • Altamura
  • Bagnacavallo
  • Bari
  • Bergamo
  • Bologna
  • Brescia
  • Carbonia
  • Castel San Pietro Terme
  • Cesena
  • Cuneo
  • Firenze
  • Forlì
  • Laives
  • Latina
  • Lecco
  • Lierna
  • Livorno
  • Oristano
  • Pesaro
  • Potenza
  • Prato
  • Rosignano Marittimo
  • San Lazzaro di Savena
  • San Severino Marche
  • Teramo
  • Trani
  • Treia
  • Trento
  • Valsamoggia
  • Venezia

Quando arriveranno altri Comuni?

Solamente in un secondo momento – tra circa 2 mesi – invece, l’applicativo dovrebbe estendersi ad altri Comuni, diventando così una valida alternativa per la richiesta online del cambio di residenza.

Come fare il cambio residenza online – Procedura guidata

Ora che la procedura è finalmente attiva e funzionante, ecco i passaggi da seguire per fare il cambio di residenza online facilmente e velocemente.

Cosa serve

Ti servirà un’identità digitale: SPID, carta d’identità elettronica (CIE) o carta nazionale dei servizi (CNS).

I passaggi da seguire

Per effettuare un cambio di residenza online, devi andare sul sito ANPR (qui il link) e accedere ai Servizi al cittadino, accessibile attraverso un’identità digitale. Come anticipato, puoi utilizzare lo SPID, la carta d’identità elettronica (CIE) o la carta nazionale dei servizi (CNS).

I passaggi da seguire sono:

  1. Accedi ai servizi al cittadino con identità digitale
  2. Clicca su Richiedi un cambio residenza
  3. Scegli tra Nuova residenza Residenza in famiglia esistente
  4. Segui tutti i passaggi inserendo le informazioni richieste nella sezione Famiglia e Immobile
  5. Clicca su Riepilogo per verificare la correttezza deli dati inseriti e inviare la documentazione

Se ti trasferisci con altri componenti della famiglia, devi inserire anche i loro dati specificando anche il tipo di parentela. Se sono maggiorenni, devono convalidare la dichiarazione sempre online per inviare la richiesta al comune competente.

Se, invece, vuoi registrare la residenza in una famiglia già esistente, devi inserire anche il codice fiscale della persona già residente in quell’abitazione.

Per inoltrare la richiesta non devi allegare nessun documento.

Solo se sei un cittadino extracomunitario, devi obbligatoriamente allegare il permesso di soggiorno o la domanda di rinnovo del permesso.

Le richieste anagrafiche possibili

  • Cambio residenza da un Comune a un altro
  • Rimpatrio dall’estero dei cittadini iscritti all’AIRE (anagrafe italiani residenti all’estero)
  • Cambio abitazione all’interno dello stesso comune

La richiesta può essere inviata per

  • Una nuova residenza (se ti trasferisci in una nuova abitazione dove non c’è un’altra famiglia o con cui non hai un rapporto di parentela)
  • Una residenza in famiglia esistente (quando il trasferimento è in un indirizzo in cu risiede già una famiglia con cui hai un rapporto di parentela).

Controllare lo stato di cambio residenza

Una volta inviata la richiesta, puoi controllare l’avanzamento della tua richiesta visitando la sezione Dichiarazioni inserite o pervenute. Se l’iter non si è concluso, non puoi inviare una nuova richiesta.

Lo stato della richiesta può essere:

  • Bozza, se devi ancora completare la domanda e non l’hai ancora inviata
  • Aperta, se è stata inviata correttamente ma non è ancora stata presa in carico
  • In attesa di convalida, se i componenti maggiorenni non hanno ancora convalidato la richiesta
  • In lavorazione, se il Comune ha preso in carico la richiesta
  • Accolta con riserva, se la richiesta è stata accolta ma è in attesa della fase di accertamento (la fase dura circa 45 giorni)
  • Sospesa, se il Comune chiede una documentazione aggiuntiva
  • Integrata, se hai fornito la documentazione aggiuntiva come richiesto
  • Accolta definitivamente, se la fase di accertamento è andata a buon fine per cui il cambio è avvenuto correttamente
  • Annullata, se la fase di accertamento ha dato esito negativo
  • Irricevibile, se il comune ha riscontrato degli errori, per cui dovrai effettuare una nuova dichiarazione.

Dubbi o domande?

Lascia un commento a fine articolo, ti risponderemo il prima possibile.

UNISCITI AL NOSTRO GRUPPO TELEGRAM. OGNI LUNEDI' REGALIAMO BUONI AMAZON. E OGNI GIORNO TROVI OFFERTE SUPER, SELEZIONATE UNA AD UNA

🔔Hai bisogno di aiuto o assistenza? Scrivici sul nostro canale Telegram >>> QUI!

📱Cerchi smartphone scontati? Comprali al miglior prezzo su >>> Amazon!

🎯Risparmia con OfferTech su Telegram: trova le migliori offerte tecnologiche!

🌟Se hai fame di notizie, segui YourLifeUpdated su Google Newsclicca sulla stellina per inserirci nei preferiti!

VUOI AMAZON MUSIC UNLIMITED GRATIS? SCOPRI COME!

Vuoi ricevere ogni giorno i nostri articoli via email GRATIS? Scrivi la tua email qua sotto

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here