Continua Il Calo Di Bitcoin E Delle Altre Criptovalute: E’ La Fine?

0

Bitcoin, la caduta continua: scende sotto 7mila dollari per colpa dei timori di una regolamentazione e in seguito alle ultime mosse degli istituti di credito.

Bitcoin e criptovalute prosegue il crollo a Febbraio 2018

Sono giorni di grande apprensione questi nel mondo delle criptovalute. Tutti quelli che qualche mese fa hanno investito in Bitcoin e simili, infatti, rischiano ora di ritrovarsi con un pugno di mosche in mano.

Bitcoin: prosegue crollo, -13% sotto i 6.000 dollari

Da oltre una settimana, infatti, il prezzo di tutte le criptovalute sta crollando inesorabilmente e la situazione non sembra migliorare. Ogni giorno tutte le criptovalute perdono punti percentuali, con Bitcoin ed Ethereum che hanno più che dimezzato il loro valore di qualche mese fa. 

Giù anche le altre valute digitali Ripple, Ether e Litecoin che lasciano sul terreno almeno l’11%.

Sembra dunque non esserci freno, almeno per il momento, al calo di Bitcoin e delle altre criptovalute. Proprio in queste ore la moneta simbolo delle valute digitali è scesa fino ad arrivare poco sopra 6000 dollari, il punto più basso da tre mesi a questa parte.

Perché questo crollo del valore del Bitcoin e delle altre criptovalute?

Come anticipato, una delle principali cause di questo crollo è rappresentata dai timori per una stretta da parte degli enti finanziari mondiali e degli Stati, ma non solo.

Lunedì l’India ha annunciato l’intenzione di rendere le monete digitali illegali all’interno del proprio sistema di pagamento e la volontà di regolare lo scambio di criptovalute.

Alcune banche britanniche e statunitensi – Lloyds Banking Group, JP Morgan Chase & Co e Citigroup – hanno deciso di bloccare l’uso delle carte di credito per acquistare Bitcoin e altre crypto, temendo che un calo del valore non permetta ai clienti di ripagare i debiti.

Analizzando qualche statistica, Mastercard ha affermato che i clienti che comprano criptovalute con le proprie carte di credito hanno alimentato un aumento dell’1% dei volumi delle transazioni all’estero nel quarto trimestre.

Certo, al momento il “ban” riguarda solo gli acquisti tramite carta di credito, mentre gli utenti con carte di debito possono comunque acquistare criptovalute, ma queste azioni da parte delle banche hanno sicuramente contribuito ad alimentare il tracollo di tutte le criptovalute.

Fino a quando continuerà questa crisi del Bitcoin?

Secondo Miles Eakers, capo analista di Centtrip, “questo declino [dei Bitcoin] continuerà, fissando il prossimo livello tecnico a 5000 dollari per moneta”.

Chi ha investito ha quindi fatto male?

Da parecchio tempo si parla di bolla di Bitcoin e criptovalute. E’ arrivato il momento di saltare in aria per questa bolla? 

Alcuni sostengono che siamo vicini alla fine del Bitcoin, altri invece, come Dennis de Jong, amministratore delegato di UFX.com (realtà di brokeraggio online cipriota), sostengono che “Il Bitcoin è già risalito da simili crolli durante la sua breve ma volatile storia, e difficilmente si potrà parlare di shock se chi afferma che la bolla è scoppiata rimarrà sorpreso dall’ennesimo cambio di andamento”.

Difficile sbilanciarsi al momento

E’ difficile capire se siamo davvero di fronte alla fine del Bitcoin e delle altre criptovalute. Al momento l’unica cosa certa è che, dopo una corsa che sembrava senza fine, le criptovalute sono crollate inesorabilmente.

Alcuni sostengono che il crollo attuale potrebbe anche diventare più forte, altri scommettono che si tornerà a correre, anche se magari non nel breve periodo.

Nel frattempo, senza sbilanciarsi troppo, il governatore della BCE Mario Draghi ha affermato: “Vanno considerati come asset molto rischioso”, annunciando che la supervisione unica della BCE sta studiando come identificare i rischi prudenziali che pongono agli istituti.

La mia avventura con Ethereum

Come probabilmente sai, io sto iniziando a minare Ethereum proprio in questi giorni, quindi spero vivamente che il valore di queste criptomonete torni rapidamente a salire, altrimenti non riuscirò a rientrare dal mio investimento hardware per minare Ethereum.

Diciamo che non ho scelto il momento migliore per iniziare a minare.

Ho acquistato e assemblato un PC appositamente per minare Ethereum, ma il prezzo di questa moneta al momento attuale è davvero basso rispetto a qualche settimana fa. Spero vivamente che la situazione inizi a riprendersi al più presto.

Tra l’altro nei prossimi giorni pubblicherò sul canale YouTube di YLU un video in cui mostro il PC che ho assemblato (e montato da solo) per minare Ethereum, quindi ti consiglio di abbonarti al canale per non perderlo!

LINK CANALE YOUTUBE YLU

Per questo articolo è tutto. Continua a seguire YLU per non perderti nuovi aggiornamenti sul valore del Bitcoin e di tutte le altre criptovalute. 

Non perdere nessuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here