http://tecnologia.guidone.it/wp-content/uploads/2012/10/casa_bianca.jpg

Ancora una volta sembra ritornata la guerra fredda con la Russia cerca di entrare nella Casa Bianca. Secondo un report della CNN, alcuni cracker hanno bucato il sistema di sicurezza della casa bianca ed avrebbero avuto accesso all’agenda aggiornata in tempo reale degli impegni del Presidente degli Stati Uniti d’America.

Questi cracker sarebbero riconducibili alla Russia e oltre all’agenda avrebbero avuto accesso ad alcuni dati sensibili. Dunque un ritorno al passato con la guerra tra spie ma aggiornato ai giorni nostri con il cyberterrorismo che è la nuova frontiera tecnologica per impadronirsi di informazioni altrui.

Sebbene le informazioni non siano state pubblicate tra quelle di maggior interesse ci sarebbe proprio l’agenda del presidente che ovviamente è stata prontamente modificata. Ancora una volta il sistema di sicurezza degli Stati Uniti vacilla e viene bucato con estrema facilità dagli hacker.

Dunque i Russi sono ancora in ballo per lo spionaggio anni 50 contro gli USA anche se si è modificata la tecnica di spionaggio che ora è solo per via informatica e non più usando armi e truppe di terra o aerei, dunque una nuova era di guerra fredda fatta di hacker, cracker, ingegneri sociali e molto altro assoldati dai governi di tutto il mondo per sfondare le linee nemiche protette da firewall e muri imponenti, ovviamente tutti digitali.

UNISCITI AL NOSTRO GRUPPO TELEGRAM. OGNI LUNEDI' REGALIAMO BUONI AMAZON. E OGNI GIORNO TROVI OFFERTE SUPER, SELEZIONATE UNA AD UNA

🔔Hai bisogno di aiuto o assistenza? Scrivici sul nostro canale Telegram >>> QUI!

📱Cerchi smartphone scontati? Comprali al miglior prezzo su >>> Amazon!

🎯Risparmia con OfferTech su Telegram: trova le migliori offerte tecnologiche!

🌟Se hai fame di notizie, segui YourLifeUpdated su Google Newsclicca sulla stellina per inserirci nei preferiti!

VUOI AMAZON MUSIC UNLIMITED GRATIS? SCOPRI COME!

Vuoi ricevere ogni giorno i nostri articoli via email GRATIS? Scrivi la tua email qua sotto

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here