E’ stato rilasciato il nuovissimo WordPress 5.5: ecco tutte le novità introdotte, i cambiamenti e il changelog. Novità WordPress 5.5: conviene aggiornare?

WordPress 5.5

Grandi novità arrivano per tutti gli utilizzatori del CMS WordPress per il proprio sito internet: da qualche ora è disponibile al download l’aggiornamento alla versione 5.5 della piattaforma. 

Si tratta di un aggiornamento molto importante, che introduce oltre 450 miglioramenti e bugfix e che per certi versi va a stravolgere l’esperienza di utilizzo dell’applicativo.

Ma quali sono queste novità? Cosa cambia con WordPress 5.5? Ha senso aggiornare? Scopriamolo insieme!

Novità WordPress 5.5

Vediamo di seguito tutte le principali novità introdotte con questo update.

Lazy Loading

Probabilmente è la novità più importante tra quelle introdotte. Ora, per avere il lazy loading, non avremo più bisogno di plugin o configurazioni aggiuntive.

Il nostro sito sarà più veloce e super efficiente di default, senza che sia necessario attivare o impostare nulla.

Ricordiamo, per chi non lo sapesse, che il lazy loading è un metodo che permette di ritardare il caricamento di immagini e video che non sono ritenuti necessari o visibili dall’utente. Questo, come anticipato, consente di velocizzare in modo importante il caricamento delle pagine internet e del sito in generale.

Man mano che l’utente scrolla la pagina e naviga il sito, vengono caricati i contenuti aggiuntivi (solo se necessari).

E’ facile intuire che una maggior velocità di caricamento delle pagine corrisponda anche ad un maggior numero di visite, vendite o entrate pubblicitarie (in base alla tipologia del sito).

Insomma, una bella novità!

Aggiornamento automatico del tema e dei plugin

E’ una funzione utile e comoda, ma che personalmente non apprezzo e disattiverò.

Certo, è comodissimo poter aggiornare automaticamente tutto quanto, senza doversi ricordare di aggiornare manualmente tema, sito e plugin.

Bisogna però dire che spesso i plugin contengono qualche bug e problema quando vengono aggiornati. Personalmente, prima di aggiornarli, aspetto sempre 3-4 giorni dalla release dell’update proprio per evitare problemi di questo tipo. Con l’aggiornamento automatico non è più possibile evitare questo problema e il rischio è che un plugin aggiornato automaticamente vada a bloccare il sito o a creare problemi di vario tipo.

C’è comunque da segnalare che l’aggiornamento automatico di un plugin permette anche di mantenere il sito sempre sicuro e protetto da eventuali attacchi hacker, quindi non bisogna tenere troppi plugin vecchi e datati all’interno del sito.

Ad ogni modo, segnalo che la funzione di aggiornamento automatico di temi e plugin è disattivata di default: se la vuoi e la ritieni utile, devi attivarla a mano. 

WordPress Site Maps

Le Site Maps sono a tutti gli effetti la mappa del sito, necessaria per permettere ai motori di ricerca di esplorare il sito, scoprire nuovi contenuti e mostrarli agli utenti quando le cercano. Tramite la site map, un publisher può “dire” ai motori di ricerca quali sono le pagine più importanti del suo sito, dove si trovano i contenuti e soprattutto può segnalare le pagine e i contenuti nuovi e appena pubblicati.

Ecco, l’aggiornamento di WordPress 5.5 va ad introdurre le site maps native. In passato era necessario appoggiarsi a plugin esterni per fare questa operazione e generare site map, mentre adesso è possibile fare tutto con la nuova versione di WordPress.

C’è comunque da dire che questa funzione è ancora poco sviluppata e con parecchi limiti (non supporta le immagini nella site map, una funzione indispensabile per portare visite al sito e posizionarsi nei motori di ricerca), quindi per il momento consiglio ancora di utilizzare plugin di terze parti. 

In futuro la funzione sarà sicuramente migliorata e potenziata.

Vecchi browser non più supportati

WordPress 5.5 rimuove il supporto per le vecchie versioni di Internet Explorer (da 6 a 9): questo permette di rimuovere del codice e rendere il CMS più snello e leggero.

Rimosso vecchio codice CSS Styling

Sempre legato alla modifica precedente, la rimozione dei fogli di stile permette per vecchi browser permette di rendere WordPress 5.5 più snello, leggero e veloce.

WordPress 5.5 installa una Backdoor

Si, non è uno scherzo. Si tratta di una backdoor che permetterà a WordPress.org di prendere il controllo del tuo sito e di attivare la funzione di aggiornamento automatico se necessario.

E’ controverso, molto, ma permette di disattivare o aggiornare plugin potenzialmente pericolosi o fallati (nel caso in cui non lo facessi tu, ovviamente).

In conclusione

Come puoi notare, questo aggiornamento di WordPress 5.5 introduce tante, tantissime novità. Alcune sono di sicurezza, altre invece permettono di velocizzare (e di molto) il codice e il sito.

Se vuoi scoprire tutte le altre novità introdotte con questo aggiornamento, puoi ANDARE QUI.

Meglio aggiornare o no?

Bisogna sempre aggiornare WordPress all’ultima versione (per evitare tutti i problemi di cui abbiamo parlato in precedenza).

Il mio consiglio, però, è di aspettare almeno qualche giorno ad aspettare WordPress e plugin. 

Trattandosi di un aggiornamento grosso, importante e corposo, sono sicuro che presto sarà rilasciato qualche piccolo aggiornamento che correggerà bug ed eventuali problemi riscontrati dai primi utenti che lo hanno installato.

Se vuoi proprio stare tranquillo, aspetta almeno 1 settimana ad installare l’update. Se invece te la senti di rischiare, scarica e installa subito l’update (in questo caso fammi sapere nei commenti cosa ne pensi dei cambiamenti e delle novità introdotte).

🔔Hai bisogno di aiuto o assistenza? Scrivici sul nostro canale Telegram >>> QUI!

📱Cerchi smartphone scontati? Comprali al miglior prezzo su >>> Amazon!

🎯Risparmia con OfferTech su Telegram: trova le migliori offerte tecnologiche!

🌟Se hai fame di notizie, segui YourLifeUpdated su Google Newsclicca sulla stellina per inserirci nei preferiti!

VUOI AMAZON MUSIC UNLIMITED GRATIS? SCOPRI COME!

Vuoi ricevere ogni giorno i nostri articoli via email GRATIS? Scrivi la tua email qua sotto

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here