Fitbit compra Pebble: Cosa succede a chi ha comprato un Pebble?

Fitbit ha comprato Pebble ed annuncia l’addio a Time 2 e Core. Ora cosa succede a chi ha comprato un Pebble? La garanzia? I dispositivi? Ottenere un rimborso?

Pebble, società che ha creato il primo smartwatch di massa, è stata acquistata da Fitbit, società leader nel mondo per la vendita di wearble, gli indossabili come smartband, smartwatch, fitness band bracciali ma non solo. Ecco che Pebble, nata come una startup sul famoso sito di crowdfunding Kickstarter e che conta all’attivo oltre 2 milioni di smartwatch fallisce o meglio viene inglobata da Fitbit che a sua volta cancella il marchio Pebble ovunque.

https://indianexpressonline.files.wordpress.com/2016/12/pebble_end_big2.jpg

L’acquisizione da parte di Fitbit poterà la conoscenza del software, che al momento è il migliore in commercio in modo da combattere ad armi pari con i giganti del settore come Apple e Samsung. L’acquisizione è avvenuta per soli 40 milioni di dollari ed inoltre il fondatore di Pebble, Eric Migicovsky, non resterà in Fitbit dopo l’acquisizione.

Cosa cambia a chi ha comprato un Pebble?

Il primo passo è stato annunciare l’annullamento di Pebble Time 2 e Pebble Core che erano nella campagna su Kickstarter poichè la produzione è stata bloccata ma le persone saranno rimborsate.

Purtroppo la brutta notizia è che Pebble non venderà nessun dispositivo con il suo marchio e l’acquisizione da parte di Fitbit è solo per il marchio ed il software ed ecco perchè è terminato anche il supporto tecnico perchè la linea produttiva è cessata e con esso tutti i dispositivi in commercio, sostituzioni in garanzia e tutto il resto.

Come ottenere il rimborso dei Pebble comprati

Pebble non produrrà o venderà più dispositivi ma i vecchi dispositivi continueranno a funzionare anche se il supporto di aggiornamenti è cessato definitivamente. Chi ha comprato un Pebble di recente o ha finanziato la campagna su Kickstarter verrà rimborsato integralmente nel giro di 4-8 settimane con tutti i dettagli su questa pagina.

I resi e gli acquisti fatti prima del 7 dicembre 2016 saranno rimborsati, non si avrà più nessuna garanzia sui dispositivi Pebble ed i dispositivi comprati dai rivenditori potranno essere restituiti ricevendo un rimborso.

Il team di Pebble sarà integrato in Fitbit ma solo al 40% con tutti gli altri che verranno mandati a casa con una buona uscita. Infine le azioni dei dipendenti saranno usate per pagare debiti con i produttori e finanziare i rimborsi.

Dunque addio Pebble, è stato bello conoscerti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here