Google alimentata con 100% di Energie Rinnovabili

0

Google raggiunge l’obiettivo di alimentarsi con il 100% di Energie Rinnovabili nel 2018. Ecco l’annuncio che segna una rivoluzione che ha richiesto notevoli sforzi economici

Google alimentata con il 100% di Energie Rinnovabili grazie a 3 miliardi di dollari di investimenti

Google ha dichiarato di essere riuscita quest’anno ad essere completamente alimentata, al 100%, da fonti rinnovabili. Sono serviti ben 3 milioni di dollari di investimenti per raggiungere il traguardo ma ora è la più grande azienda ad essere completamente autosufficiente per quanto riguarda l’elettricità grazie ad impianti che sfruttano il sole e soprattutto il vento per alimentare i loro server ed uffici.

Complici Solar Farm immense ed impianti propri per la produzione di energia elettrica sfruttando il vendo, ecco che Google ha annunciato di aver raggiunto il risultato di aver acquistato il 100% di energia, necessaria al suo fabbisogno, prodotta solo da fonti rinnovabili.

Un plauso a Google perchè non solo è la più grande azienda ad ottenere questo risultato e quasi triplica la distanza rispetto agli altri con Amazon e Microsoft, rispettivamente seconda e terza in classifica ma distanziati di quasi 2.000MW di potenza prodotta da fonti rinnovabili.

Dunque degli oltre 3 Gigawatt necessari a Google per alimentarsi, il 100% è prodotto ed acquistata da fonti rinnovabili e quindi niente combustibile fossile o altro.

Con un annuncio sul suo blog ufficiale Google ha annunciato questo importante traguardo che comunque ha è costato 3 miliardi di dollari con investimenti importanti proprio però per fare del bene alla terra, con tanti KG di CO2 risparmiati per produrre energia.

Anche Apple si è data da fare, andando ad investire ben 1 miliardo di dollari per finanziare la produzione di energia derivante da fonti rinnovabili.

Sicuramente un bel passo in avanti, e spero che tutte le più grandi aziende si adeguino e producano l’energia elettrica che utilizzano da fonti rinnovabili così da fare del bene alla nostra terra.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here