Hackerato il DRM di Netflix, Disney, Hulu e altri: Scardinato Widevine L3

0

BUONI AMAZON GRATIS su Telegram > UNISCITI

Aggirata la potente protezione Widevine L3 utilizzata dai grandi colossi dello streaming com Netflix, HBO, Disney, Hulu, Facebook, PlayStation e Prime Video. Al via la riproduzione con software di terze parti

Hackerato il DRM di Netflix, Disney, Hulu e altri: Scardinato Widevine L3

Ha dell’incredibile l‘hackeraggio del sistema DRM chiamato Widevine L3, per intenderci quello che sta dietro alle protezioni dei video in streaming di piattaforme cone Netflix, Amazon Prime Video, Disney, Facebook, Sony PlayStation o Hulu e che segnerebbero la fine di un’era storica per tutte queste aziende che hanno sempre alzato le barriere da infiltrazioni esterne.

Ebbene si, perché lo sviluppatore David Buchanan con Side-Channel Marvels, ha craccato il codice del sistema di protezione, decriptando dunque la trasmissione dei video.

Il risultato qual’è, ovviamente che i video possono essere trasmessi da software di terze parti, con seri problemi per le aziende in questione. Sebbene lo standard Widevine L3 sia stato usato in passato, ora si usa Widevine L1, il passo per l’hackeraggio anche di quest’ultimo potrebbe essere breve.

Se poi ci mettiamo che Buchanan ha dichiarato che il metodo di hackeraggio è intrinseco nel codice, e non può essere riparato solo con un aggiornamento. Che ci sia un altro caso Meltdown e Spectre dietro l’angolo?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here