La Botnet Eye Pyramid spiava politici ed imprenditori Italiani: Smantellata la rete di cyberspionaggio

0

La Botnet Eye Pyramid che spiava politici ed imprenditori Italiani viene smantellata. A capo due fratelli Italiani

Il Centro nazionale anticrimine informatico della Polizia postale (CNAIPIC), ha smantellato la botnet Eye Pyramid che aveva lo scopo di spiare politici, pubbliche amministrazioni ed imprenditori di alto livello in tutta Italia. Lo scopo ovviamente era quello di raccogliere quante più informazioni possibili che poi sarebbero state rivenduti a terzi per trarne profitto.

La botnet, creata da due fratelli Italiani, romani ma residenti a Londra, avrebbero spiato per anni personaggi del calibro di Renzi e Mario Draghi, ed avrebbero carpito informazioni essenziali, file e documenti dai PC infetti delle persone.

La botnet Eye Pyramid era un malware installati direttamente sui PC delle vittime ed ovviamente tra i tanti utenti colpiti ci sono personalità di spicco tra cui Matteo Renzi, Mario Draghi, Mario Monti, il comandante generale della Guardia di Finanza Saverio Capolupo, il banchiere Fabrizio Saccomanni oltre a Piero Fassino, Daniele Capezzone, Ignazio La Russa, Vincenzo Scotti, Alfonso Papa, Walter Ferrara, Paolo Bonaiuti, Michela Brambilla, Luca Sbardella, Fabrizio Cicchitto, Vincenzo Fortunato, Mario Canzio.

La scoperta di questa botnet è dovuta al responsabile per la sicurezza dell’Enav Francesco Di Maio che aveva ricevuto un’email sospetta contenente un malware il cui mittente risultava essere lo studio legale del professor Ernesto Stajano. Da qui le indagini che hanno portato alla scoperta di questa botnet eye pyramid.

L’operazione coordinata fra CNAIPIC e FBI ha fatto si che i due fratelli non avessero il tempo di cancellare tutte le prove delle spiate di questi anni e dunque sono stati colti con le mani nella marmellata ed arrestati immediatamente.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here