UNISCITI AL NOSTRO GRUPPO TELEGRAM. OGNI LUNEDI' REGALIAMO BUONI AMAZON. E OGNI GIORNO TROVI OFFERTE SUPER, SELEZIONATE UNA AD UNA

UFFICIALE: lo switch-off della TV è stato rimandato. Si passerà al DVB-T2 nel 2023, ma il 5G non dovrebbe risentirne troppo. Ecco cosa cambia

Mini decoder DVB-T2

Switch-off digitale terrestre DVT-T2 rimandato al 2023

IN BREVE: a 35 giorni dalla scadenza, salta lo Switch-off. O meglio, si rimodula, con il passaggio morbido a MPEG4 che slitta al 2022 e quello al DVB-T2 “a partire dal 2023”.

La notizia è ora UFFICIALE: lo switch-off del digitale terrestre, che sarebbe dovuto avvenire da Settembre 2021, è stato rimandato al 2023.

Proprio così: dal 1 Settembre 2021 sarebbe dovuto iniziare lo switch-off del primo standard di trasmissione digitale terrestre per arrivare progressivamente al nuovo standard DVB-T2 il prossimo anno, con qualità maggiore e meno banda occupata per fare spazio alla rete mobile 5G.

Tutto questo, però, NON succederà o comunque avverrà con parecchi ritardi. Ecco i dettagli.

Cosa cambia per lo switch-off DVB-T2?

Poche ore fa il Governo ha cambiato le date relative a questo importante cambiamento. La notizia era nell’aria da qualche settimana, ma solo ora è stata confermata ufficialmente.

UNISCITI AL NOSTRO GRUPPO TELEGRAM. OGNI LUNEDI' REGALIAMO BUONI AMAZON. E OGNI GIORNO TROVI OFFERTE SUPER, SELEZIONATE UNA AD UNA

Di fatto, le emittenti televisive continueranno dunque a trasmettere in MPEG-2 sino al 15 ottobre 2021. Dopo tale data, lo switch off del segnale MPEG-2 sarà demandato alla scelte volontaria dell’emittente.

Inoltre, se il passaggio al DVB-T2 sarebbe dovuto avvenire entro il 30 Giugno 2022, con questo nuovo provvedimento del Governo lo switch-off è stato rinviato di almeno 6 mesi, ma senza una data certa (che difficilmente cadrà a Gennaio 2023).

Di fatto, dunque, ipotizziamo che il passaggio avverrà nel 2023, ma non ne possiamo essere certi. Le cose potrebbero cambiare ed evolvere ulteriormente (anzi, quasi sicuramente ci saranno altri ritardi).

Cosa cambia dal 1 Settembre?

Niente, resta tutto come prima.

Non ci sarà il lungamente annunciato passaggio dei canali nazionali alla codifica MPEG4. Il passaggio a MPEG4, secondo i nuovi piani del Governo, non inizierà prima del 15 di ottobre.

Cosa cambia dal 15 Ottobre per i vari canali del digitale terrestre?

Poco o niente.

Più nel dettaglio, dal 15 ottobre potrebbe verificarsi questo scenario per quanto riguarda i canali Rai.

  • Canali Rai specialistici (per esempio Rai Storia e Rai Sport) > MPEG-4
  • Canali Rai principali (Rai 1, Rai 2, Rai 3) > simulcast

Le altre emittenti (gruppo Mediaset e La7) devono ancora esprimersi, ma è verosimile prospettare una soluzione simile – vale a dire ibrida con alcuni canali solo in MPEG-4 e altri in simulcast – soprattutto per le reti Mediaset.

Quando ci sarà il passaggio definitivo a MPEG4?

Non si sa di preciso, ma Confindustria Radio TV, in audizione, ha parlato della forchetta temporale “gennaio-marzo 2022” per il passaggio a MPEG4 come se fosse già confermata. 

Quando si passerà al DVB-T2?

Lo spegnimento del sistema trasmissivo DVB-T a favore del DVB-T2 era previsto fino a ieri per il 30 giugno 2022. 

Questa scadenza slitterebbe, secondo i piani del Ministero, di un minimo di sei mesi, “a partire dal 1 gennaio 2023”. Ma, come anticipato, al momento la data NON è confermata e, con tutta la confusione che si è creata, sono abbastanza certo che la data subirà ulteriori ritardi.

E la rete 5G subirà ritardi o problemi?

No, nessun problema per la rete 5G, che come sappiamo avrebbe dovuto “prendere” le frequenze liberate dalle emittenti televisive con il passaggio al DVB-T2.

Nello specifico, le frequenze a 700 Mhz pagate profumatamente dai gestori di telefonia saranno regolarmente liberate per fare spazio al 5G per il 1 Luglio 2022 come da accordi.

E quindi come si farà?

Sarà la TV a doversi adeguare per far spazio al 5G riducendo la qualità, incrementando il rapporto di compressione, oppure eliminando qualche canale.

Dovendo abbandonare la banda 700, le emittenti dovranno organizzarsi per trasmettere in DVB-T MPEG4 ma con una bella fetta di risorse frequenziali in meno.

RAI, per esempio, passerà dai 100 mbit/s di banda cumulata di oggi per tutti i suoi canali a soli 60 mbit/s; questo la costringerà a una scelta tra spegnere qualche canale secondario o degradare fortemente la qualità d’immagine, aumentando la compressione. La stessa cosa dovrà fare anche Mediaset e tutte le altre emittenti.

Parlando in soldoni, se già molti canali TV si vedono male e con bassa qualità, le cose potrebbero addirittura peggiorare in futuro.

In pratica negli ultimi mesi gli italiani hanno dovuto adeguare i propri TV per vedere meno e peggio.

Di fatto, dunque, per ora il 4K e i bitrate maggiori restano un miraggio per la TV, a tutto vantaggio di servizi di streaming come Amazon, Netflix, YouTube e tutti gli altri, che continueranno ad offrire una qualità visiva nettamente superiore.

La cosa importante, comunque, è che per il 5G non ci siano ritardi: l’Italia è già abbastanza indietro relativamente a questa tecnologia.

Per il momento è tutto, speriamo di avere presto maggiori informazioni e dettagli sullo switch-off al DVB-T2.

Ho comprato TV o decoder nuovo per niente?

No, ti saranno comunque utili sia ora che in futuro.

Possedere tv o decoder in grado di ricevere il nuovo formato consentirà di iniziare progressivamente a mettere in piede sulla nuova dimensione ad alta definizione, ma tutto ciò senza penalizzazioni immediate per quanti ancora non si sono allineati.

Insomma, chi si sta attrezzando con nuove tv e nuovi decoder sta operando nel senso giusto e soprattutto riesce ad acquistare prodotti nuovi approfittando di importanti sconti, offerte e promozioni.

Anche se è stato rimandato di qualche mese (almeno 6), il DVB-T2 sarà comunque realtà, quindi non bisogna farsi cogliere impreparati.

Fonte

UNISCITI AL NOSTRO GRUPPO TELEGRAM. OGNI LUNEDI' REGALIAMO BUONI AMAZON. E OGNI GIORNO TROVI OFFERTE SUPER, SELEZIONATE UNA AD UNA

🔔Hai bisogno di aiuto o assistenza? Scrivici sul nostro canale Telegram >>> QUI!

📱Cerchi smartphone scontati? Comprali al miglior prezzo su >>> Amazon!

🎯Risparmia con OfferTech su Telegram: trova le migliori offerte tecnologiche!

🌟Se hai fame di notizie, segui YourLifeUpdated su Google Newsclicca sulla stellina per inserirci nei preferiti!

VUOI AMAZON MUSIC UNLIMITED GRATIS? SCOPRI COME!

Vuoi ricevere ogni giorno i nostri articoli via email GRATIS? Scrivi la tua email qua sotto

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here