Monopattino Elettrico Normativa: le novità dal 27 Luglio 2019

0

BUONI AMAZON GRATIS su Telegram > UNISCITI

Monopattino elettrico legge: ecco cosa cambia da Luglio 2019. Tutto quello che devi sapere sulla legge e normativa per il monopattino elettrico in Italia

Monopattino elettrico legge

Monopattino elettrico legge

Hai un monopattino elettrico in casa? Sei interessato all’acquisto di un monopattino elettrico? Vuoi raccogliere informazioni sulla normativa e sulla legge per il monopattino elettrico in Italia?

Sei nel posto giusto!

Di seguito andremo a rispondere a tutte le domande e i dubbi relativamente al monopattino elettrico e alla sua circolazione su strade e marciapiedi in Italia. 

Devi infatti sapere che dal 27 luglio 2019 inizierà la fase sperimentale per la circolazione in città del monopattino elettrico, quindi è importante capire cosa prevede il testo del decreto per evitare di incorrere in multe piuttosto salate.

Prima di comprare un monopattino elettrico o di guidare il tuo in città, ti consiglio di leggere attentamente questo articolo per capire dove, quando e se puoi usare il tuo monopattino elettrico per spostarti più velocemente all’interno della città.

Ma basta con le chiacchiere, cerchiamo di fare chiarezza sulla regolamentazione del monopattino elettrico in Italia. 

Nuova legge 2019 per monopattini elettrici, hoverboard, segway e monowheel

Iniziamo dicendo prima di tutto che la nuova normativa riguarderà monopattini elettrici, hoverboard, segway e monowheel. Si tratta dunque di tutti quei dispositivi elettrici che permettono di spostarci più velocemente e comodamente in città.

Nulla, pertanto, cambierà invece per le bici elettriche.

La normativa, come anticipato, entrerà in vigore a partire dal 27 luglio.

Si tratta, in verità, di un decreto di tipo “sperimentale” in quanto è il primo in assoluto che disciplina la materia della micromobilità elettrica. Adesso la “patata bollente” spetta ai singoli Comuni che, con apposite delibere, dovranno definire le regole per la circolazione di città in città. Saranno dunque i Sindaci, con delibere ad hoc, a determinare le regole per la circolazione e le relative sanzioni per i trasgressori. Questo si potrebbe tradurre in un caos incredibile: a Parma ci potrebbe essere una regolamentazione, a Milano un’altra, a Roma un’altra ancora.

In tutti i casi, vediamo cosa prevede il testo della normativa che regolamenta monopattini elettrici, hoverboard, segway e monowheel in Italia da Luglio 2019. Il testo del decreto è formato da 7 articoli e 3 allegati in cui vengono elencate le caratteristiche e i modelli cui è consentita la circolazione su strada, cioè: hoverboard, segway, monopattini elettrici e monowheel.

Precisamente le regole da rispettare per circolare su strada sono:

  • apposizione del marchio CE, che ne certifica la qualità e la sicurezza, come previsto dalla direttiva europea 2006/42/CE;
  • potenza del mezzo non superiore a 500 watt;
  • segnalatori luminosi, sia frontali che posteriori.

Si ricorda, inoltre, che i mezzi elettrici consentiti sono solamente quattro: hoverboard, segway, monopattini elettrici e monowheel.

A seconda del mezzo, cambiano anche le regole sui limiti di velocità: ad esempio gli hoverboard non potranno superare i 6 km/h, mentre i monopattini elettrici e i segway non potranno superare i 20 km/h.

I guidatori dovranno sempre indossare o un giubbotto catarifrangente oppure delle bretelle ad alta visibilità e il trasporto di altri passeggeri è vietato.

Altre regole riguardano poi l’età del conducente: per poter circolare in strada occorre che i “piloti” siano maggiorenni o, se minorenni, che siano in possesso di patente di categoria AM.

Quale norma di chiusura, inoltre, il Decreto prevede che gli utilizzatori dovranno mantenere un andamento regolare, in relazione al contesto di circolazione, evitando manovre brusche ed acrobazie.

Quando NON si possono guidare?

Stando alla lettera del decreto, la circolazione sulle strade di questi mezzi sarà sempre vietata:

  • da mezz’ora dopo il tramonto
  • durante tutto il periodo dell’oscurità
  • di giorno  qualora le condizioni atmosferiche richiedano l’illuminazione o nel caso in cui non siano dotati di luce anteriore bianca o gialla fissa e posteriormente di catarifrangenti rossi o di luce rossa fissa

Occorre, però, fare attenzione, perché tutte le superiori direttive non saranno da sole sufficienti a consentire la circolazione di questi mezzi su strada. Ed infatti, a norma dell’articolo 3 del nuovo decreto in vigore dal 27 luglio, toccherà ai singoli Comuni autorizzare in via sperimentale la circolazione dei monopattini elettrici e simili.

Quindi se i comuni non riterranno di attuare il decreto con separato provvedimenti della Giunta Municipale, monopattini & Co. non potranno comunque circolare su strada.

Inoltre, il comune dovrà, ai fini dell’autorizzazione alla circolazione sperimentale per detti mezzi, provvedere a individuare infrastrutture stradali e/o parti della strada, coerenti con la circolazione di detti mezzi, individuando ad esempio anche le aree di sosta, e apponendo la dovuta segnaletica verticale e orizzontale. In ogni caso, la circolazione, anche se autorizzata, non potrà che avvenire in ambito esclusivamente urbano.

Ricapitolando: le cose più importanti da sapere

Per riassumere, solo i mezzi indicati nel decreto (monopattini, segway, hoverboard e monowheel) sono interessati dalla circolazione sperimentale.

Questa dovrà partire, con apposito atto di autorizzazione del Comune, entro 12 mesi dal 27 luglio, e dovrà cessare entro 24 mesi dalla stessa data.

Dovranno essere utilizzati da piloti maggiorenni, o da minorenni dotati di patentino AM, e solo a seguito di apposita individuazione delle infrastrutture comunali.

Questi erano solo i punti più importanti della normativa. Se vuoi leggere il testo completo, lo trovi QUI.

VUOI AMAZON MUSIC UNLIMITED GRATIS? SCOPRI COME!

Vuoi ricevere ogni giorno i nostri articoli via email GRATIS? Scrivi la tua email qua sotto

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here