Prime grane per iliad: Esposto a AGCOM, AGCM e Garante della Privacy

0

Esposto dei consumatori contro iliad ad AGCOM, AGCM e Garante della Privacy. Trasparenza e informazioni mancanti sul sito web e nei contratti sono i motivi che hanno spinto la clientela a muoversi di conseguenza

Consumatori contro iliad? C’è anche un esposto

Neanche 1 mese di vita, ed iliad ha prima grana da parte degli Aeci (Associazione Europea Consumatori Indipendenti) che ha presentato un esposto a Agcom, Agcm e Garante della Privacy contro l’operatore telefonico Francese da poco sbarcato in Italia. Sul tavolo dell’esposto si fa menzione ad una scarsa trasparenza, le soglie illimitate che poi tanto illimitate non sono ed il traffico extrasoglia che deve essere bloccato arrivati al termine dei GB e non fatturati a prezzi da strozzino.

Insomma una bella gatta da pelare che metterà a dura prova iliad sulla base di alcune anomalie contrattuali che elenchiamo di seguito:

  • Scarsa trasparenza La pubblicizzazione del “per sempre” è forviante e stando alle condizioni contrattuali, iliad invece si riserva la possibilità di modificare le condizioni economiche di alcune offerte, senza però scendere nel dettaglio.
  • Sospensione del servizio Illimitato ma non è detto che sia davvero illimitato perchè iliad può bloccare se l’utente non utilizza in modo consono, anche questo non specificato, la quantità di minuti ed sms illimitati.
  • Offerta commerciale Si fa menzione sempre ai 5,99 euro al mese ma dei 9,99 euro di attivazione si sa solo alla fine durante il processo di pagamento finale.
  • Traffico Extra Soglia Il traffico dei 30GB non si interrompe automaticamente superata la soglia ma continua dove potremo andare incontro a costi di 9 euro per ogni GB, contrario alla delibera AGCOM 326/10/CONS.
  • SimBox Che devono essere analizzate dal ministero degli Interni per non garantirebbero una adeguata protezione dei dati personali ai sensi del Gdpr.
  • Firma digitale Che avrebbe la sola modalità di ricezione del token via SMS, quindi che non rispetta le caratteristiche di una firma digitale.

Insomma tanti punti che iliad dovrà chiarire agli organi preposti se non vorrà far cadere la fiducia dei suoi nuovi clienti e di non conquistare nuovi utenti per via di queste anomalie burocratiche.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here