Rinviata Udienza per Rimborso Fatture a 28 giorni. E’ assurdo

0

BUONI AMAZON GRATIS su Telegram > UNISCITI

Rinviata tra due mesi l’udienza per il Rimborso fatture a 28 giorni, ed è il Consiglio di Stato a rinviare la data che era stata fissata per il 31 marzo prossimo

Rinviata Udienza per Rimborso Fatture a 28 giorni. E’ assurdo

Altro appuntamento rinviato per la fatturazione a 28 giorni, che subisce un nuovo rinvio questa volta di un paio di mesi, fino a maggio, dove si metterà nero su bianco l’obbligo per tutti i gestori di rimborsare i clienti per il periodo degli aumenti quando la fatturazione passo da mensile a 28 giorni.

L’udienza prima fissata il 31 marzo, ed ora viene spostata a maggio, dove dopo la sentenza del TAR del Lazio che sospendeva la delibera AGCOM da parte di TIM, al momento non c’è nessun obbligo per gli operatori di rimborsare i clienti.

Una volta approvata però, gli utenti dovranno ricevere un indennizzo per gli aumenti delle bollette da giugno 2017 a marzo 2018, come già stabilito a suo tempo dall’AGCOM. Il rinvio è stato fatto perché manca la motivazione del TAR che non si è espresso su TIM, e quindi nessuno degli operatori può procedere ad inviare i rimborsi.

La nuova sentenza è stata rinviata a fine maggio, e siamo sicuri che entro quest’anno, o anche durante il primo semestre, il problema verrà sdoganato e tutti riceveremo i soldi che abbiamo pagato in più senza autorizzazione ai vari operatori nazionali.

Ivo Tarantino di Altroconsumo:

Siamo sconcertati: un altro rinvio a un diritto dei consumatori, in una vicenda che si trascina per due anni. In questo modo, diventa molto difficile difendere gli interessi dei consumatori perché, a causa di questi tempi biblici della giustizia, passa il messaggio che gli operatori possono fare quello che vogliono.

Dunque ancora una volta una storia tutta Italiana, che potrebbe però portare a fare giustizia durante questo 2019, e ricevere i rimborsi di costi non dovuti.

VUOI AMAZON MUSIC UNLIMITED GRATIS? SCOPRI COME!

Non perderti tutte le ultime news! Abbonati gratuitamente alla nostra newsletter

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here