Ritorno al Vinile ma in HD: La rivoluzione sonora dal 2019

0

Il 2019 potrebbe segnare il ritorno al Vinile ma questa volta in Alta Qualità: Partiti i primi test e che dal prossimo anno potrebbe rivoluzionare il mercato

Vinile HD dal 2019: Realtà o solo marketing

Beh iniziamo col dire che il Vinile in HD è realtà, almeno ai piani alti di una startup Austriaca, la Rebeat Innovation, che forte di una raccolta di crowdfunding di quasi 5 milioni di euro, ha la possibilità di brevettare il Vinile in HD.

Il progetto non è nuovo e la startup ci sta lavorando da oltre 2 anni ed ora quasi al termine del progetto, il Vinile in grado di riprodurre formati audio come MP3, WMV o AAC ma anche file non compressi, come PCM, WAV o AIFF quindi in alta qualità è quasi realtà.

Il bello è che il macchinario che server per stampare Vinili in HD è una stampante 3D particolare che costa ben 600mila dollari e rappresenterebbe la rinascita del Vinile ma in chiave HD.

Il macchinario costruito dalla Rebeat Innovation avrebbe incisioni precisissime che assicurerebbe una minore perdita di informazioni, 30% di musica in più, un audio molto migliore rispetto ai classici Vinile che conosciamo tutti ed in più sarebbero compatibili con qualsiasi giradischi.

La Rebeat Innovation ha fatto di più perché ha annunciato che ad Ottobre 2018 ci saranno i primi esemplari funzionanti e nell’estate 2019 ci sarà il debutto ufficiale sul mercato.

Dunque in un mondo dove la tecnologia prosegue a ritmi frenetici almeno per il mondo dell’audio potremmo assistete ad un passo in dietro almeno per quanto riguarda il supporto di memorizzazione, ma rivisto ai tempi d’oggi con nuove tecnologie in grado di farci gustare l’audio in HD anche sui vecchi Vinili.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here