UNISCITI AL NOSTRO GRUPPO TELEGRAM. OGNI LUNEDI' REGALIAMO BUONI AMAZON. E OGNI GIORNO TROVI OFFERTE SUPER, SELEZIONATE UNA AD UNA

Hai bisogno di cambiare la televisione per renderla compatibile con il DVB-T2? Ecco come richiedere il nuovo bonus che sconta la TV nuova fino a 100 euro

Nuovo Bonus TV da 100 euro (20% sconto)

La notizia che girava nell’aria da qualche giorno ora è ufficiale: il Ministro dello Sviluppo Economico, Giancarlo Giorgetti, ha firmato il decreto attuativo che rende ufficialmente operativo il nuovo bonus rottamazione TV per sostenere i cittadini in vista dell’imminente switch off al DVB-T2.

Sono state confermate praticamente tuttele indiscrezioni emerse nelle scorse settimane.

Ma esattamente di cosa si tratta? Quanto si può risparmiare col nuovo bonus TV? E soprattutto, come si fa a richiederlo?

Ecco TUTTO quello che devi sapere.

Bonus rottamazione tv 100 euro, in cosa consiste

L’incentivo consisterà in uno sconto del 20% (fino ad un massimo di 100 euro) sul prezzo d’acquisto di un TV in grado di supportare il nuovo standard televisivo (DVB-T2 appunto).

UNISCITI AL NOSTRO GRUPPO TELEGRAM. OGNI LUNEDI' REGALIAMO BUONI AMAZON. E OGNI GIORNO TROVI OFFERTE SUPER, SELEZIONATE UNA AD UNA

Nessun limite Isee

A differenza di quanto avvenuto con il bonus TV da 50 Euro, non sono previsti limiti di ISEE: il bonus potrà essere richiesto da tutti i cittadini, ma solo una volta per famiglia.

I fondi finiranno molto presto

Il MISE però sottolinea che le risorse destinate alla misura sono pari a 250 milioni di Euro, una cifra non propriamente elevata se si tiene conto del parco TV da sostituire. Secondo molti, questo plafond potrebbe scatenare una vera e propria corsa ai fondi.

La scadenza comunque è prevista per il 31 Dicembre 2022.

Requisiti per bonus TV 100 euro

I requisiti richiesti per beneficiare dell’incentivo sono tre:

  • residenza in Italia
  • rottamazione di un TV
  • pagamento del canone Rai

Il Ministero evidenzia però che potranno accedere all’agevolazione anche coloro che hanno presentato richiesta di esenzione dal Canone Rai per motivi di età, quindi gli over 65.

Come rottamare la vecchia TV

La rottamazione delle tv per accedere all’acquisto di televisori compatibili con i nuovi standard tecnologici potrà essere effettuata in sede di acquisto del nuovo televisore, consegnando al rivenditore quello vecchio, che si occuperà poi dello smaltimento dell’apparecchio e di ottenere un credito fiscale pari allo sconto riconosciuto al cliente al momento dell’acquisto del nuovo apparecchio.

Un’altra modalità per rottamare la vecchia tv è consegnarla direttamente in una isola ecologica autorizzata. In questo caso un modulo certificherà l’avvenuta consegna dell’apparecchio, con la relativa documentazione per richiedere lo sconto sul prezzo di acquisto.

Vale ancora il “vecchio” bonus da 50 euro

Non dimentichiamo comunque che il vecchio bonus da 50 euro continua a essere in vigore.

L’agevolazione, che è operativa dal 18 dicembre 2019, permette di acquistare televisori dell’ultima generazione, ma anche decoder idonei alla ricezione di programmi tv con i nuovi standard trasmissivi.

L’incentivo viene erogato direttamente sotto forma di sconto praticato dal venditore sul prezzo del prodotto acquistato.

Per ottenere lo sconto, basta presentarsi in negozio con la richiesta dichiarando di essere residenti in Italia e di appartenere a un nucleo familiare di fascia Isee che non superi i 20 mila euro e che altri componenti dello stesso nucleo non abbiano già fruito del bonus.

Il bonus da 50 euro e quello da 100 euro sono cumulabili.

Perché bisogna cambiare la TV?

Ti ricordo che  il 1° luglio 2022 si spegnerà il digitale tv ora in uso (il sistema DVB-T) per passare al digitale televisivo di seconda generazione (il DVB-T2). Senza televisori adeguati, o senza un decoder ad hoc, gli schermi resteranno bui e non sarà più possibile guardare la televisione.

Volendo fornire qualche dettaglio aggiuntivo, segnalo che alla base del nuovo standard di trasmissione del segnale tv c’è la liberazione delle frequenze mobili della banda 700 (compresa tra i 694 e i 790 MHz), indispensabili per la rete mobile 5G.

Parlando di tempistiche, il passaggio al DVB T2 è cominciato nel 2020 e terminerà a fine giugno 2022, quando definitivamente lasceremo l’attuale standard di trasmissione televisivo (il DVB T1).

Non bisogna dimenticare, però, che già in questi mesi varie regioni italiane stanno progressivamente spegnendo il segnale DVB-T, quindi già da Luglio 2021 c’è il rischio per qualcuno di non riuscire più a vedere alcuni canali della televisione italiana.

Con il nuovo standard e il cambiamento delle frequenze, i televisori non adeguati saranno incapaci di trasmettere i segnali: ecco perché entro un anno e mezzo sarà fondamentale, per poter continuare a vedere la televisione, adeguare in tempo il proprio apparecchio o cambiarlo del tutto.

Come sapere se si devi cambiare la tua TV

Per sapere se il tuo televisore è predisposto alla nuova tecnologia o se invece devi cambiarlo, pupi provare ad andare sul canale 100 (canale di test Rai) o sul canale 200 (canale di test Mediaset).

Se sullo schermo appare la scritta Test HEVC Main10 significa che il televisore è in grado di ricevere il nuovo segnale tv anche dopo che il passaggio alla nuova tecnologia sarà ultimato nel 2022.

Se invece non vedi il messaggio, significa che il televisore non è abilitato al nuovo standard e quindi va cambiato. Prima di gettare la spugna, però, prova a risintonizzare tutti i canali e dopo rifare il test di cui sopra.

Prima di compare una TV nuova, comunque, meglio verificare che rientri tra i prodotti per i quali è possibile usufruire del bonus: a questo proposito il Mise ha fornito una lista di prodotti “idonei” (clicca qui).

Cosa è il bonus tv?

É un incentivo per sostituire i vecchi apparecchi televisivi in vista del varo nel 2022 dei nuovi standard di trasmissione DVB-T2/Hevc.

Ha l’obiettivo di favorire la sostituzione di apparecchi televisivi che non saranno più idonei ai nuovi standard tecnologici, al fine di garantire la tutela ambientale e la promozione dell’economia circolare attraverso un loro corretto smaltimento.

Si può ottenere rottamando un televisore acquistato prima del 22 dicembre 2018, data di entrata in vigore dello standard Hevc main 10. L’apparecchio acquistato deve essere nell’elenco del ministero dello Sviluppo economico delle apparecchiature idonee.

UNISCITI AL NOSTRO GRUPPO TELEGRAM. OGNI LUNEDI' REGALIAMO BUONI AMAZON. E OGNI GIORNO TROVI OFFERTE SUPER, SELEZIONATE UNA AD UNA

🔔Hai bisogno di aiuto o assistenza? Scrivici sul nostro canale Telegram >>> QUI!

📱Cerchi smartphone scontati? Comprali al miglior prezzo su >>> Amazon!

🎯Risparmia con OfferTech su Telegram: trova le migliori offerte tecnologiche!

🌟Se hai fame di notizie, segui YourLifeUpdated su Google Newsclicca sulla stellina per inserirci nei preferiti!

VUOI AMAZON MUSIC UNLIMITED GRATIS? SCOPRI COME!

Vuoi ricevere ogni giorno i nostri articoli via email GRATIS? Scrivi la tua email qua sotto

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here