Un 2016 da record per Samsung anche grazie ad Apple

0

Samsung fa registrare un 2016 da record anche con il flop colossale del Note 7 ma ad Apple che ormai non punge più come un tempo e che acquista sempre più chip Samsung

Si preannunciava come un disastro per Samsung questo 2016 mentre stando a quanto pubblicato online il 2016 dovrebbe essere spettacolare con il profitto dell’ultimo trimestre del 2016 che sarà il migliore da tre anni. Infatti gli introiti stimati del Q3 del 2016 saranno pari a 7,3 miliardi di euro, ben il 50% in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Dunque un risultato oltre le attese ed il successo non è legato al mondo degli Smartphone, perchè quello, causa il clamoroso flop esplosivo del Galaxy Note 7, ha retto ma non ha portato guadagni stratosferici mentre è la divisione chip a compensare le perdite dovute al ritiro dei Note 7.

https://i.ytimg.com/vi/O6KeASdz2AI/maxresdefault.jpg

Infatti la vicenda Note 7 in casa Samsung ha pesato per ben 4,8 miliardi di euro mentre la divisione chip ha portato in cassa quasi 4 miliardi di euro grazie all’aumento delle produzione e domanda di memorie NAND flash usate in numerosi smartphone di ultima generazione.

La divisione smartphone, anche con il flop del Note 7, porta a cassa un ottimo 1,6 miliardi di euro, grazie al Galaxy S7 che ha venduto molto bene.

La sezione display porta in cassa circa 800 milioni di euro grazie all’alta richiesta di pennello OLED da parte di Apple e vari produttori Cinesi.

Il 2016 però per Samsung non è solo vendita ma anche acquisizioni importanti come l’esborso di circa 8 miliardi di dollari per comprare il colosso USA Harman, che permetterà a Samsung di migliorare la qualità audio nei propri dispositivi come smartphone e tv ma anche di scoprire il mondo dell’automobile visto che Harman è in prima linea per sviluppare l’auto a guida autonoma.

Infine Samsung sta valutando di vendere la divisione PC a Lenovo visto che non rende molto e vorrebbe concentrarsi su sezioni più ampie del mercato come smartphone e TV. Il tutto in attesa della prossima presentazione del Galaxy S8 e di un Galaxy Note 8 che deve, e dico deve, riportare ad alti livello la gamma Note, che al momento nessuno è riuscita a replicare.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here