Un nuovo malware colpisce gli utenti che utilizzano i programmi Microsoft Office e Adobe Photoshop CC craccati. Ecco come funziona e cosa si rischia

Malware Office e Photoshop CC craccati

Brutte, bruttissime notizie arrivano per tutti quegli utenti che utilizzano i programmi Office e Photoshop CC craccati, quindi scaricati illegalmente da internet e attivati senza regolare licenza.

Senza perdere tempo, andiamo a vedere di che tipo di malware si tratta, cosa si rischia e come difendersi.

Il malware che attacca chi usa Office e Photoshop CC craccati

In breve, ti posso dire che si tratta di un potente malware attivo dal 2018 e scoperto dai ricercatori di Bitdefender che causa furto di dati personali e di denaro.

Oltre all’illegalità nell’utilizzo di simili strumenti, le analisi dei ricercatori di Bitdefender mostrano come questi software, comunemente utilizzati da utenti privati e aziende, siano in realtà una potente e pericolosa porta d’ingresso per infettare i dispositivi permettendo così ai criminali informatici di accedervi, prenderne totalmente il controllo e rubarne  dati sensibili, informazioni e denaro.

Secondo le indagini svolte da Bitdefender, gli attacchi che sfruttano questa modalità sono iniziati nella seconda metà del 2018 e sono tuttora attivi

Principali pericoli relativi all’utilizzo dei software craccati per Microsoft Office e Adobe Photoshop CC

Nello specifico, ecco cosa rischia chi utilizza questi programmi tramite crack e download illegale:

  • Il malware finale è una backdoor – Questo significa che il criminale informatico assume il pieno controllo del dispositivo e può ordinargli di fare qualsiasi cosa: rubare password, file locali, codici PIN o qualsiasi altra credenziale sensibile
  • Furto dei wallet Monero – Qualora l’hacker riesca a individuare un wallet Monero memorizzato sul dispositivo, sarà in grado di assumerne il controllo e di impadronirsi quindi delle criptovalute in esso contenute.
  • Furto dei profili utente del browser Firefox – ll furto del profilo dell’utente include le password di accesso memorizzate, la cronologia di navigazione, i segnalibri e i cookie di sessione registrati
  • Hijacking dei cookie delle sessioni di navigazione – I cookie di sessione sono importanti perché chi se ne impadronisce può semplicemente importarli all’interno del proprio browser e venire così direttamente connesso ai servizi internet dell’utente a cui li ha rubati, senza domande relative a password di accesso o autentificazione a due fattori

Questa lista di pericoli non è esaustiva: poiché i criminali informatici assumono il controllo completo del dispositivo in cui riescono ad inserirsi, possono adattare le campagne in base ai loro interessi del momento.

Come difendersi dal malware che colpisce Office e Photoshop CC craccati?

Semplice: usando software originali e non craccati.

Usare un antivirus non serve a niente, visto che TUTTI gli antivirus rilevano le crack come malware e quindi le bloccano. Di fatto, dunque, usando un antivirus rendono impossibile craccare Office e Photoshop CC.

L’unica soluzione, come già anticipato, è quella di comprare i programmi con licenza originale, magari approfittando di sconti e offerte particolari:

Oppure usando un’alternativa gratuita a Photoshop:

Fonte

🔔Hai bisogno di aiuto o assistenza? Scrivici sul nostro canale Telegram >>> QUI!

📱Cerchi smartphone scontati? Comprali al miglior prezzo su >>> Amazon!

🎯Risparmia con OfferTech su Telegram: trova le migliori offerte tecnologiche!

🌟Se hai fame di notizie, segui YourLifeUpdated su Google Newsclicca sulla stellina per inserirci nei preferiti!

VUOI AMAZON MUSIC UNLIMITED GRATIS? SCOPRI COME!

Vuoi ricevere ogni giorno i nostri articoli via email GRATIS? Scrivi la tua email qua sotto

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here