Cambio fornitore di energia: passo a Tate | RECENSIONE

0

🎯RISPARMIA e vinci BUONI AMAZON! Unisciti al canale Telegram OfferTech!

Vuoi cambiare fornitore di energia? Passa a Tate! Costa poco, funziona bene, ha un’assistenza clienti FANTASTICA. Ecco la mia esperienza

Tate energia elettrica | RECENSIONE

Tate energia elettrica | RECENSIONE

Se mi segui su YouTube avrai sicuramente visto dai miei video che ormai da qualche mese (Luglio 2019) sono andato a convivere con la mia fidanzata.

Per non complicarci troppo la vita abbiamo scelto di andare in affitto, almeno per i primi anni: in questo modo siamo riusciti a contenere le spese e soprattutto i problemi legati all’acquisto e alla gestione di una casa.

Per i primi mesi, sempre per un discorso di semplificarmi la vita, avevo deciso di mantenere il fornitore di luce e gas del precedente proprietario: è stato sufficiente fare una voltura per attivare le utenze a mio nome e nel giro di pochi giorni (e qualche centinaio di euro tra luce e gas) tutto era sistemato. 

Il mio vecchio fornitore di energia: ENI

Nello specifico, il fornitore di luce e gas era ENI, con il piano CAMBIOCASA LUCE.

Nei primi mesi di convivenza non aprivo neanche le bollette: arrivavano ed erano pagate in automatico tramite addebito su conto corrente.

Del resto le spese erano piuttosto basse: entrambi lavoriamo tutto il giorno, nel weekend non siamo sempre a casa e usiamo la corrente elettrica solo al mattino presto o la sera dopo le 19. In pratica andavamo a pagare più soldi in tasse e spese varie che di effettivo utilizzo della corrente.

Con l’arrivo dell’inverno e un utilizzo più massiccio dell’asciugatrice, i costi si sono un pò alzati, ma nel complesso sono rimasti piuttosto contenuti. 

Per farti capire meglio la mia situazione, ecco le ultime bollette che ho pagato prima di abbandonare ENI:

Come puoi notare, nei mesi invernali arrivavo a spendere circa 55-60 euro al mese. Niente di esagerato.

Nonostante tutto, ho iniziato a guardarmi attorno per trovare una tariffa luce più economica e vantaggiosa, che mi facesse risparmiare qualcosa e che soprattutto mi permettesse di sfruttare al massimo l’energia nelle ore serali e notturne, che alla fine erano le uniche di cui avevo davvero bisogno.

Non avevo necessità impellente di abbandonare ENI, perché come vedi i costi erano abbastanza contenuti, ma nel frattempo stavo iniziando ad odiare il suo sito internet (ho avuto grossi problemi di accesso al mio account e al recupero password) e la sua assistenza, decisamente lunga a livello di tempi di risposta e indubbiamente poco efficiente.

Quale altro fornitore per l’energia elettrica?

Così ho iniziato a cercare altri fornitori per la corrente elettrica, ma leggendo a destra e sinistra sui vari siti internet i commenti degli utenti mi sono messo le mani nei capelli: fatture che arrivavano sbagliate, problemi di addebiti assurdi di costi, tariffe che venivano modificate dopo 6 o 12 mesi con costi che andavano alle stelle e altri problemi che accomunano praticamente tutti i fornitori di energia elettrica che operano in Italia, senza dimenticare il servizio clienti, giudicato pessimo per ogni fornitore operante su territorio italiano.

Insomma, nonostante abbia perso ore ed ore per cercare una nuova tariffa luce più conveniente di quella di ENI, mi imbattevo sempre in commenti decisamente negativi su qualsiasi nuovo fornitore riuscissi a scovare.

Stavo per abbandonare ogni speranza, mi ero ormai arreso a restare uno scontento ed infelice cliente ENI, con la speranza di non dover mai più contattare il servizio clienti, quando mi sono imbattuto in una recensione di Tate, un fornitore di energia elettrico “piccolo e giovane”, che assolutamente non conoscevo, ma che veniva elogiato sotto ogni punto di vista da un cliente.

Tate per l’energia elettrica: FANTASTICO!

Così, un pò titubante, mi sono messo a fare qualche ricerca sul web relativamente a Tate, scoprendo che, anche se ha effettivamente poche recensioni, sono tutte super positive sia su Google che su Trustpilot. 

Non mi sembrava vero: poteva davvero esistere un fornitore di energia elettrica affidabile, conveniente e realmente orientato alla soddisfazione del cliente?

Così sono andato sul loro sito, dove ho scoperto che tutta la fornitura di energia elettrica (e anche di gas, per chi vuole) viene gestita via APP per smartphone!

Mi sembrava un sogno: ogni volta che dovevo entrare sul sito di ENI per controllare le mie fatture era un incubo, ero obbligato a cambiare password ad ogni accesso e spesso e volentieri non riuscivo nemmeno ad accedere. E invece con Tate bastava un’app per Android o iOS per richiedere il passaggio, fare il contratto e controllare tutte le utenze. Incredibile, ma era tutto vero.

Così, un pò titubante, ho scaricato l’app per Android, ho dato un’occhiata alle tariffe per l’energia elettrica, ho fatto due conti e mi sembrava di riuscire a risparmiare circa 10 euro al mese rispetto ad ENI.

Non saranno tanti, ma sono sempre 120 euro all’anno che posso spendere in altro modo anziché regalarli ad ENI. 

Avevo paura di aver fatto male i conti, così, sempre dall’app, ho avviato una chat con l’assistenza di Tate per chiarire alcuni dubbi. In pochi secondi mi hanno risposto, mi hanno chiarito i dubbi e sono stati super gentili ed educati. Mai successo con ENI.

A quel punto mi sono deciso: ho abbandonato ENI e ho attivato la fornitura elettrica con Tate. 

Se non ricordo male, era Febbraio 2020. 

Ho fatto tutto da smartphone: ho inserito il mio indirizzo, i miei dati, ho letto e accettato il contratto, ho scelto la mia tariffa luce tra le 3 disponibili ed ho confermato tutto. Indicativamente nel giro di 15 giorni ho abbandonato ENI e sono passato a Tate, tutto tramite smartphone in modo facilissimo e velocissimo, con un’assistenza clienti sempre pronta per qualsiasi problema o necessità.

Tate energia elettrica: conviene? Ecco quanto mi costa

Fin qui tutto bene. Ma Tate conviene veramente? Si risparmia davvero? 

Ecco le mie fatture pagate a Tate negli ultimi mesi:

Tate energia elettrica

Come puoi notare, spendo circa 45 euro al mese: esattamente come previsto, sono almeno 10 euro in meno rispetto ad ENI. Non male!

Le fatture vengono inviate mensilmente (e non ogni 2 mesi), mi arriva la notifica direttamente sullo smartphone, dove posso consultare e analizzare ogni singola voce in modo molto più chiaro e comprensibile rispetto alle complicate fatture inviate da ENI.

I pagamenti vengono effettuati direttamente da conto corrente, in automatico. 

E per qualsiasi domanda, dubbio o problema, basta aprire una chat da telefono: in pochi secondi c’è sempre qualcuno che risponde in modo preciso, affidabile e cordiale.

Passo a Tate anche col gas

Insomma, come puoi facilmente intuire, con Tate mi trovo benissimo!

Anzi, mi trovo così bene che ho deciso di togliere anche il gas ad ENI e di passarlo a Tate. Ho fatto la richiesta un paio di giorni fa, vediamo quando sarà attivata l’utenza.

Ho una certezza però: sarà tutto semplice, veloce, automatico ed immediato, esattamente come è stato per la luce.

Recensione Tate – Conclusioni

Siamo arrivati alla fine di questa recensione del fornitore di energia elettrica Tate. 

Come avrai intuito, io mi trovo veramente benissimo. Sono con loro ormai da 3 mesi e non mi posso lamentare di niente:

  • spese contenute
  • poche tariffe, chiare e semplici da distinguere
  • possibilità di pagare energia e gas al prezzo di costo, con interessanti risparmi in bolletta
  • ottima app per smartphone
  • assistenza fantastica
  • orientamento 100% al cliente
  • 100% trasparente, con una bolletta chiarissima da leggere
  • 100% digitale, come piace a me (bollette a portata di dito, sempre sullo smartphone)
  • nessun vincolo
  • usa energia verde, che fa bene al nostro pianeta malandato e pieno di acciacchi

Se con il tuo fornitore di energia elettrica spendi troppo, non pensarci due volte: passa subito a Tate!

Non pensavo di poter essere così felice di un fornitore di energia elettrica, soprattutto vedendo che mio padre deve tirare accidenti ogni giorno ai fornitori della sua attività commerciale (gestisce appartamenti e case vacanze in Emilia Romagna e Lombardia, quindi ha spesso a che fare con problemi per luce, acqua e gas).

E invece mi sono dovuto ricredere: mi trovo così bene con Tate che ho fatto passare a questo fornitore anche i miei parenti e i miei amici più stretti. E sono rimasti TUTTI super soddisfatti: spendono meno, hanno una migliore assistenza.

Perché pagare di più e soprattutto non avere assistenza quando potresti trovarti benissimo con Tate?

CODICE PROMO TATE

Se decidi di passare a Tate, ti segnalo che puoi risparmiare ancora di più con il mio codice promo:

D6F1E0

Usando questo codice otterrai uno sconto di 5 euro al mese per 5 mesi in bolletta.

In pratica ti basterà usare questo codice promo Tate per risparmiare ben 25 euro! Mica male!

Per qualsiasi altro dubbio o domanda su Tate, non esitare a chiedere, sarò felice di risponderti.

🔔Hai bisogno di aiuto o assistenza? Scrivici sul nostro canale Telegram >>> QUI!

📱Cerchi smartphone scontati? Comprali al miglior prezzo su >>> Amazon!

🎯Risparmia con OfferTech su Telegram: trova le migliori offerte tecnologiche!

🌟Se hai fame di notizie, segui YourLifeUpdated su Google Newsclicca sulla stellina per inserirci nei preferiti!

VUOI AMAZON MUSIC UNLIMITED GRATIS? SCOPRI COME!

Vuoi ricevere ogni giorno i nostri articoli via email GRATIS? Scrivi la tua email qua sotto

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here