SEGUI il canale Telegram Offerte di YourLifeUpdated: sconti esclusivi su Amazon e Gearbest ogni giorno selezionati per te! 

Ecco la nostra recensione e prova completa di Moto Z2 Play

Abbiamo provato il nuovo smartphone Moto Z2 Play: ecco la nostra recensione completa

Finalmente siamo pronti per proporvi la recensione di Moto Z2 Play.

Il brand Motorola torna in Italia e riparte da Moto Z2 Play. Anche se la scheda tecnica non brilla per le caratteristiche da top di gamma, questo Z2 Play è uno smartphone concreto, piacevole, ben costruito, potente e flessibile grazie al concetto della modularità. E sicuramente è più elegante e raffinato del modello precedente. Ma non è perfetto.

Vediamo pregi e difetti nella recensione completa, partendo come sempre dalla scheda tecnica.

Scheda Tecnica

Confezione e contenuto

Nella confezione troviamo un alimentatore TurboPower da 5V/3A, un paio di cuffie stereo in-ear di buona qualità, un cavo USB-Type-C e una cover magnetica con effetto tessuto per proteggere la parte posteriore del dispositivo.

Materiali, design, touch & feel

A prima vista si nota subito che Moto Z2 Play ha un design quasi invariato rispetto al modello dello scorso anno, anche se ci sono piccole ma significative differenze che fanno maggiormente apprezzare il device di quest’anno.

Prima di tutto abbiamo un lettore di impronte digitali frontale che ora risulta più gradevole alla vista e più comodo da utilizzare.

Molto bella, raffinata ed elegante la scocca in metallo: soprattutto il modello nella colorazione nera sembra davvero lussuoso e premium.

Peccato per le dimensioni molto generose: lo smartphone è grande, poco ottimizzato (soprattutto nella parte frontale, con cornici molto evidenti) e non comodissimo da usare. Fortuna che l’interfaccia si può ridurre ed usare con una mano in caso di necessità.

Sul retro abbiamo poi dei connettori magnetici nella parte inferiore e una fotocamera molto, troppo sporgente, che da una parte serve a garantire un aggancio solido ai moduli, ma dall’altra è ad altissimo rischio di graffio/rottura in caso di cadute o contatto diretto con le superfici su cui appoggiamo lo smartphone.

Davvero impressionante lo spessore: ora lo smartphone è spesso solo 6 millimetri. Fantastico!

Da notare, infine, la compatibilità con le Moto Mods, i moduli che espandono le funzionalità dello smartphone: ci sono accessori aggiuntivi da comprare a parte come speaker, proiettore, fotocamera ed altri ancora che si agganciano in modo magnetico al retro del device.

Unico appunto: non è impermeabile.

Display

Abbiamo un 5,5 pollici Full HD (1920 x 1080 pixel, 401 PPP) con tecnologia SuperAMOLED.

Nell’uso quotidiano la resa è buona, i colori sono brillanti, vividi, naturali, c’è un’ottima luminosità (che si regola bene in automatico) e lo schermo risulta ben leggibile anche sotto alla luce diretta del sole.

Mi è sembrato di notare che ogni tanto i bianchi tendono leggermente alla tonalità azzurra, ma niente di grave.

Non c’è il LED di notifica, ma non manca il Moto Display, funzione che permette di visualizzare le informazioni riguardanti l’orario e le notifiche anche a telefono bloccato. È inoltre possibile accendere lo schermo per controllare queste informazioni semplicemente passando la mano sopra lo schermo, senza toccarlo direttamente. Comodissimo!

Hardware, processore e memoria

Il processore Snapdragon 626 octa core da 2,2 GHz con GPU Adreno 506, 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna espandibili tramite la microSD offrono prestazioni sempre al massimo, senza incertezze, scatti, blocchi o impuntamenti.

Lo Snapdragon 626 rappresenta il perfetto equilibrio tra prestazioni e risparmio energetico.

La memoria interna è occupata per 13 giga dal sistema operativo, mentre la MicroSd può essere impostata come memoria di sistema.

Il multitasking funziona alla grande, i giochi si avviano senza problemi, anche i più pesanti. Real Racing al massimo dei dettagli parte in 12 secondi e gira molto fluido.

Insomma, Moto Z2 Play è fluido, scattante e piacevole nell’utilizzo di tutti i giorni.

Interessante la possibilità di espandere la memoria del telefono senza rinunciare al supporto dual SIM.

Buona la connettività: LTE fino a 300 Mbps, Wi-Fi a/b/g/n a doppia banda e Bluetooth 4.2. Abbiamo anche l’NFC e anchela radio FM.

Davvero ottimo il lettore di impronte digitali frontale: preciso e molto veloce. Si usa anche per navigare nell’interfaccia tramite swipe e gestures al posto dei classici tasti funzione (es swipe verso destra e sinistra per tornare indietro o accedere al multitasking).

Batteria

La batteria da 3000 mAh (meno capiente del modello precedente) permette allo smartphone di essere decisamente più snello senza perdere la sua autonomia molto importante: si copre senza problemi un’intera giornata di autonomia con un utilizzo intenso. Si arriva a sera sempre con il 20-25% di autonomia residua e dalle 4 alle 5 ore di schermo acceso (in base all’uso ovviamente).

La batteria si ricarica completamente in circa 1 ora grazie alla ricarica rapida.

Software ed ecosistema

Motorola Moto Z2 Play arriva sul mercato già aggiornato ad Android 7.1.1 Nougat in versione praticamente stock. Come sappiamo, Motorola vuole offrire un’esperienza semplice, veloce e ben ottimizzata. E lo fa perfettamente, anche se alcuni utenti potrebbero lamentare la mancanza di funzioni avanzate o di app preinstallate. Fortunatamente per sopperire all’assenza di una Galleria “normale” o di un Lettore Musicale “classico” basta scaricare qualche app grautita dal Play Store.

Molto interessanti le uniche 2 personalizzazioni software di Motorola: Moto Action e Moto Display. Il primo consiste in una serie di gesture per automatizzare alcune operazioni (come il silenzare una chiamata, attivare la torcia o la fotocamera…).

Moto Display è invece quella funzione di cui abbiamo parlato prima, che permette di accendere lo schermo e vedere le principali informazioni senza doverlo toccare.

In generale comunque il software è estremamente fluido e l’esperienza d’uso è molto appagante, soprattutto per chi cerca in un telefono un software snello e scattante.

Reparto telefonico e audio

Prima di tutto bisogna evidenziare che Moto Z2 Play è dual SIM: l’azienda ha personalizzato la gestione delle SIM offrendo la possibilità di scegliere quale utilizzare sia manualmente o in modo automatico, in base al nostro tipo di utilizzo.

La ricezione è buona, così come ho molto apprezzato la qualità audio in chiamata tramite capsula auricolare.

La capsula auricolare funge anche da speaker di sistema, ma in questo caso il volume non è particolarmente elevato, mancano le tonalità basse e c’è anche un po’ di distorsione. Migliorabile. Peccato che lo speaker sia solo mono e non stereo.

WiFi, Bluetooth e il resto della connettività non hanno evidenziato alcun problema durante i test.

Foto e video

La fotocamera principale è una 12 megapixel ƒ/1.7 con doppio led flash e laser autofocus. La qualità degli scatti con buona luce si avvicina a quella dei top di gamma ed è davvero molto valida, con una rapida messa a fuoco e una buona definizione delle immagini. C’è anche ll’HDR che si attiva in automatico. Decisamente meno buoni gli scatti con poca luce, che mostrano molto rumore digitale, ma che restano comunque più che sufficienti per un utilizzo social.

Discreti anche i video, che arrivano fino alla risoluzione di 4K 30 fps (o 1080p 60 fps). Per foto e video manca la stabilizzazione ottica, c’è solo elettronica (che non è perfetta ma comunque valida).

Non molto alta la risoluzione della fotocamera frontale ƒ/2.2 che si ferma a 5 megapixel, ma che comunque garantisce una resa sufficiente per selfie da social. Molto interessante comunque il flash LED anteriore per selfie al buio quasi perfetti.

Giudizio finale

Moto Z2 Play è un telefono equilibrato, che non ha particolari difetti o problemi. Anzi, ha un problema: il prezzo troppo elevato. 500 euro sono troppi.

A 400 sarebbe già più interessante, a 350 ancora di più. A 500 euro ci sono alternative migliori, anche se, ci tengo a ribadirlo, questo Moto Z2 Play è davvero ben fatto: potente, veloce, ottimizzato, fluido, snello, scattante, bello, flessibile (grazie alle Mods). Oltre al prezzo, l’altro problema è la fotocamera posteriore, davvero troppo sporgente e a rischio rottura/graffi. Meglio proteggerla subito con cover e pellicola.

Nel complesso, comunque, questo Moto Z2 Play mi ha convinto! Ottime prestazioni e ottima autonomia.

Moto Z2 Play Prezzo Amazon

Su Amazon si trova già a meno di 400 euro, usato anche a 320-350, che non è affatto male come prezzo!

>>> COMPRALO SU AMAZON AL PREZZO PIU BASSO <<<

Non perdere nessuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here