f/2.4

Realme X50 5G recensione

Abbiamo provato a fondo il nuovo smartphone Realme X50 5G: è semplicemente da comprare al volo. Ecco il perché in questa recensione approfondita.

PRO

  • rapporto qualità/prezzo imbattibile
  • potente e veloce
  • supporta il 5G ad un prezzo super basso
  • batteria infinita e ricarica velocissima
  • ottima fotocamera
  • schermo a 120Hz

CONTRO

  • audio solo mono
  • dimensioni e peso generosi
  • niente schermo AMOLED
  • niente certificazione IP68
  • niente ricarica wireless

Dopo i pro e contro, iniziamo con la recensione completa, come di consueto dalla confezione in avanti.

CONFEZIONE

Molto bella e originale la scatola gialla. All’interno abbiamo:

  • cover trasparente molto robusta e forse un pò troppo ingombrante, va ad aumentare le già generose dimensioni del telefono
  • cavo USB-C
  • telefono
  • caricatore 30W per la ricarica super rapida

Realme X50 Confezione

DESIGN E MATERIALI

Esteticamente lo smartphone non fa gridare al miracolo ed è identico a Realme 6 Pro: la parte frontale è uguale a quella di tutti gli altri smartphone Android, con un doppio foro anteriore in alto a sinistra per le fotocamere frontali (a mio avviso un pò invadenti). I bordi dello schermo sono sottili, ma il mento inferiore è un pò pronunciato.

La parte veramente interessante dello smartphone è il retro, dove troviamo vetro curvo su 4 lati ed effetti di luce veramente impressionanti. Realme sostiene che il design dello smartphone sia stato ispirato dalla natura ed effettivamente, vedendo di persona i giochi e i riflessi offerti dalla back cover, non possiamo che dare ragione all’azienda. Vi verrà voglia di lasciare sempre lo smartphone appoggiato “di faccia” per godere dei riflessi offerti dalla parte posteriore.

Sempre sul retro, poi, troviamo 4 fotocamere verticali che sono un pò troppo sporgenti: se lo smartphone è appoggiato di schiena sul tavolo, oscilla parecchio mentre lo usiamo.

Ai lati troviamo un frame plastico elegante e resistente, che ospita il pulsante di accensione (sul quale c’è il sensore per le impronte digitali), il bilanciere del volume, la porta USB-C, il carrellino per le SIM e lo speaker mono nella parte inferiore.

Parlando di dimensioni e peso, lo smartphone è abbastanza grosso, pesante e ingombrante: stiamo parlando di 202 grammi senza cover, motivo per cui risulta impossibile da usare con una mano e scomodo da tenere in tasca nei pantaloni.

Purtroppo, però, la tendenza dei produttori è ormai questa: smartphone potenti ma anche enormi e noi consumatori non abbiamo molta scelta, se non adattarci ad usare dei padelloni.

Nel complesso comunque l’assemblaggio è ottimo e lo smartphone restituisce una sensazione di robustezza e solidità mentre lo utilizziamo. Peccato non sia certificato per la resistenza ad acqua e polvere, altrimenti sarebbe stato perfetto.

Realme X50 Design

DISPLAY

Lo schermo è un pannello da 6.57 pollici con risoluzione FullHD+ (2400 x 1080 pixel).

Non è un AMOLED ma un IPS LCD: i colori sono ben riprodotti, gli angoli di visuale sono buoni, ma comunque inferiori rispetto a quelli di un AMOLED, che avrei sicuramente preferito. I neri sono abbastanza scuri e ben riprodotti, ma per forza di cose tendono un pò al grigio quando incliniamo il telefono.

Dalle Impostazioni è comunque possibile personalizzare la temperatura colore e altri parametri per regolare l’immagine a nostro piacimento.

Sotto al sole si legge abbastanza bene, ma in alcuni casi ho fatto fatica a vedere alcune scritte, soprattutto quando i colori erano scuri.

Il sensore di luminosità nel complesso funziona abbastanza bene, ma al buio e di notte devo sempre intervenire manualmente per abbassare la luminosità del display.

Da segnalare la frequenza di aggiornamento a 120Hz, che rende l’esperienza utente super veloce e reattiva mentre svolgiamo qualsiasi operazione. L’hardware che spinge questo smartphone è veramente al top, il software è sempre scattante e ben ottimizzato, ma lo schermo a 120Hz lo rende veramente un missile nelle operazioni quotidiane e nei passaggi tra i vari menù.

Segnalo che è presente una pellicola trasparente già applicata sullo schermo, ma sono stato costretto a rimuoverla perché tratteneva troppo le impronte e la polvere.

Realme X50 Display

HARDWARE

Abbiamo a che fare con un hardware da medio gamma, che garantisce però prestazioni da top di gamma:

  • Qualcomm Snapdragon 765G 5G Mobile Platform
  • Full 5G capability, support 12 mainstream 5G bands
  • 6.57-inch 120Hz Ultra Smooth Display
  • 30W Dart Charge, 55 mins to Get 100% Charge
  • 48MP AI Quad Camera
  • 16MP Dual In-display Selfie Camera
  • Dolby Atmos and Hi-Res certification 1216 Super Linear Speaker
  • Super Nightscape 3.0 with Tripods Mode and Ultra Nightscape Mode
  • realme UI Based on Android 10
  • 0.25s Fast Side Fingerprint Scanner

PRESTAZIONI E SOFTWARE

Come ho già anticipato nella recensione, questo smartphone è sempre velocissimo e scattante in qualsiasi situazione, soprattutto grazie agli 8 GB RAM LPDDR4, ai 128GB di memoria interna UFS 2.1 e al processore Snapdragon 765G. 

E’ possibile aprire più programmi contemporaneamente, passare dall’uno all’altro senza problemi, possiamo avviare anche i giochi più recenti e pesanti graficamente senza alcun lag o incertezza. Ho giocato per parecchio tempo a Call of Duty Mobile: non ho mai notato cali di framerate, mai nessuno scatto o rallentamento e soprattutto il telefono non scalda mai troppo nemmeno durante sessioni di gioco prolungate.

Sia lato software che lato hardware questo smartphone è un missile, non c’è molto altro da aggiungere. Anche lato prestazioni e software, questo Realme X50 5G è assolutamente promosso. 

Analizzando il sistema operativo, troviamo Android 10 con interfaccia personalizzata Realme UI, che aggiunge in modo discreto tante funzionalità molto utili:

  • modalità prestazioni elevate, per spremere al massimo il processore
  • schermo diviso, per avviare 2 app contemporaneamente sul display
  • spazio gioco, per giocare senza essere disturbati dalle notifiche inutili
  • clonaggio app, per avere un clone di app come WhatsApp, Facebook, Telegram o altre ancora da usare con due account differenti
  • possibilità di registrare lo schermo del telefono (audio compreso)
  • possibilità di impostare accensione e spegnimento programmati
  • possibilità di attivare varie modalità di risparmio energetico (comunque non necessarie, la batteria è infinita)
  • barra laterale intelligente, per richiamare velocemente alcune app
  • possibilità di sollevare il telefono per risvegliare lo schermo e di rispondere alle chiamate avvicinando il telefono all’orecchio

Ovviamente, poi, possiamo usare le gestures per navigare nel sistema, attivare la modalità ad una mano, cambiare l’ordine dei pulsanti di navigazione e personalizzare l’interfaccia con temi e icon pack. 

Il sensore delle impronte digitali per sbloccare lo smartphone è preciso e veloce, oltre ad essere comodo da premere. C’è anche la possibilità di sbloccare lo schermo con il volto, altra funzione molto comoda ed estremamente veloce e precisa.

PRESTAZIONI E SOFTWARE

FOTOCAMERA

Parlando della fotocamera, in generale X50 5G di Realme scatta delle foto buone per la fascia prezzo, ma non eccezionali.

Sul retro abbiamo 4 sensori:

  • 48 MP principale f/1.8, 1/2”
  • 8 MP grandangolare f/2.3, che arriva fino a 119°
  • lente macro 2 MP f/2.4, per scattare foto ravvicinate fino a 4cm (la userete pochissimo)
  • lente bianco e nero 2 MP f/2.4, per aiutare la camera principale a raccogliere più luce, a realizzare contrasti migliori e creare foto con effetto vintage (anche questa di dubbia utilità)

Lato software, poi, bisogna evidenziare la modalità Nightscape 3.0 per le foto notturne, che offre anche la possibilità di attivare anche la modalità cavalletto per arrivare fino a 50 secondi di esposizione per catturare una quantità incredibile di dettagli anche con poca luce.

Ma parliamo della qualità delle foto. 

Con una buona illuminazione si ottiene una buona gamma dinamica, precisione del colore e nitidezza. In generale di giorno le foto sono davvero molto valide, sia con la camera grandangolare che con quella normale o zoom.

Quando le condizioni di luce peggiorano, X50 5G mostra i suoi primi limiti e un pò di rumore nelle immagini, soprattutto per quanto riguarda la camera zoom e quella grandangolare, che diventano davvero difficili da utilizzare.

Forse quando arriverà la GCam la qualità delle foto potrà migliorare ulteriormente, o magari sarà un aggiornamento software dell’azienda a migliorare ad incrementare la qualità.

Frontalmente abbiamo 2 fotocamere da 16 (wide angle) e 2MP (ritratto) che supportano vari effetti come HDR, bokeh e modalità notte per i selfie. In generale i selfie sono di buona qualità quando c’è luce, mentre il livello scende al buio o con poca luce. Per quanto riguarda i video, queste 2 fotocamere li girano fino a 1080p a 120fps, con la possibilità di attivare l’effetto bokeh anche per i video.

Devo comunque essere sincero: non trovo molto utile la seconda camera. Avrei preferito un sensore grandangolare per scattare selfie di gruppo piuttosto che questo secondo sensore poco utile a livello pratico, che non fa altro che occupare spazio sul display.

E’ presente la stabilizzazione ottica, che funziona molto bene per i video. Proprio per quanto riguarda i video, arrivano fino al 4K 30fps con una stabilizzazione veramente incredibile. Da segnalare che, se si inizia a registrare un video con la grandangolare, non è possibile cambiare sensore durante la registrazione; nello stesso tempo non è possibile registrare in 4K con la grandangolare.

FOTOCAMERA

BATTERIA

Infinita, immensa, fantastica. Il terminale ha un’ottima autonomia, e porta tranquillamente a sera, con una buona dose di percentuale residua. Non sarà difficile coprire i due giorni di autonomia con uso basso, anche impostando lo schermo a 120 Hz. In tutti i casi, anche con uso intenso, si copre tranquillamente un giorno e mezzo di uso. 

Abbiamo 4200 mAh con ricarica rapida Dart Charge a 30W: lo smartphone si ricarica completamente in 55 minuti. In 30 minuti, invece, arriviamo al 70% di carica.

Manca solo la ricarica wireless, un vero peccato, ma sarebbero aumentati i costi.

Realme X50 Batteria

RICEZIONE E AUDIO

Ricezione telefonica promossa a pieni voti: ci sentono bene, sentiamo bene. Stesso discorso per WiFi, GPS e Bluetooth.

Non ho potuto provare la rete 5G visto che la mia zona non è coperta.

E’ possibile usare 2 SIM assieme in 4G, ma non è possibile espandere la memoria con MicroSD. 

Comparto audio promosso ma con riserva: lo speaker in basso suona bene e forte, non distorce, ha alti e medi ben riprodotti, mentre i bassi non sono fortissimi. Il suono è comunque sempre pulito e di alto livello. Peccato manchi un secondo speaker stereo.

Manca il jack audio da 3.5mm.

Realme X50 Ricezione

PREZZO

Realme X50 sbarca oggi in Italia. Due le configurazioni disponibili. A variare è solo il quantitativo di RAM disponibile:

  • 6 GB + 128 GB – 369,90€
  • 8 GB + 128 GB – 389,90€ (decisamente meglio comprare questa variante)

A questa cifra va semplicemente comprato al volo.

Realme X50 Sensore Sblocco

COSA CAMBIA RISPETTO AL REALME X50 PRO?

Quali sono le differenze tra il modello X50 Pro e il modello “normale”? Sul modello “normale”, rispetto al Realme X50 Pro, abbiamo:

  • ricarica più “lenta” a 30W anziché 65W
  • processore Snapdragon 765G al posto dell’865 (meno potente)
  • RAM DDR4 e non DDR5
  • memoria interna UFS 2.1 e non UFS 3.0 (leggermente più lenta)
  • fotocamere con risoluzione minore
  • display non AMOLED
  • prezzo più contenuto (circa 360-390 euro contro 599 euro)

CONCLUSIONI

Come qualsiasi altro smartphone, anche questo Realme X50 5G non è perfetto, ma considerando il prezzo estremamente ridotto, è impossibile non comprarlo.

Ha potenza da vendere, un software estremamente veloce e ben ottimizzato, una batteria infinita che si ricarica molto rapidamente, scatta ottime foto e non ha niente da invidiare alla concorrenza. E abbiamo anche la connettività 5G.

Nella fascia sotto ai 400 euro è sicuramente lo smartphone di riferimento.

La migliore alternativa in questa fascia prezzo è Xiaomi Mi 10 Lite, praticamente identico lato hardware ma con:

  • schermo AMOLED a 60Hz (anziché 120 Hz IPS LCD)
  • fotocamera leggermente migliore a livello qualitativo
  • software Xiaomi (al posto di quello Realme)
  • batteria con meno autonomia e ricarica più lenta

A voi la scelta su quale acquistare. Senza dubbio questi due sono i re della fascia 300-400 euro. 

🔔Hai bisogno di aiuto o assistenza? Scrivici sul nostro canale Telegram >>> QUI!

📱Cerchi smartphone scontati? Comprali al miglior prezzo su >>> Amazon!

🎯Risparmia con OfferTech su Telegram: trova le migliori offerte tecnologiche!

🌟Se hai fame di notizie, segui YourLifeUpdated su Google Newsclicca sulla stellina per inserirci nei preferiti!

VUOI AMAZON MUSIC UNLIMITED GRATIS? SCOPRI COME!

Vuoi ricevere ogni giorno i nostri articoli via email GRATIS? Scrivi la tua email qua sotto

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here