Recensione Honor 7X: Qualità Al Giusto Prezzo!

0

Ecco la nostra recensione e prova completa di Honor 7X. Honor 7X è certamente un potenziale best-buy di fascia media: ecco perché

Abbiamo provato il nuovo smartphone Honor 7X: ecco la nostra recensione completa

Finalmente siamo pronti per proporvi la recensione di Honor 7X, uno degli smartphone più interessanti disponibili sul mercato, proposto ad un prezzo davvero competitivo.

Costa poco, ma vale molto. Nella fascia media è probabilmente uno degli smartphone migliori, anche se il WiFi non è dual band e manca NCF. Il display e la batteria (oltre al prezzo competitivo) lo rendono comunque un ottimo dispositivo.

Ma vediamo pregi e difetti di questo smartphone nella recensione completa, partendo come sempre dalla scheda tecnica.

Scheda Tecnica Honor 7X

  • Schermo: LCD IPS da 5.93”, 18:9 Full HD+
  • Processore: Huawei HiSilicon Kirin 659
  • GPU: Mali-T830 MP2
  • RAM: 4 GB
  • Memoria: 64 GB (espandibile)
  • Connettività: dual sim, LTE (300-50 Mbps), Radio FM, WiFi 802.11 b/g/n,
  • Bluetooth 4.1, microUSB
  • Fotocamera anteriore: 16 megapixel (video 1080p 30 fps)
  • Fotocamera posteriore: 8 megapixel (video 1080p 30 fps)
  • Batteria: 3340 mAh
  • Software: Android 7.0 Nougat (EMUI 5.1)

Confezione e contenuto

Classica: smartphone, caricabatterie da 5V/2A, cavo dati micro USB (porta vecchia, peccato) e cuffie stereo.

Materiali, design, touch & feel

Lo smartphone è realizzato in un unico pezzo di metallo che avvolge la scocca, interrotto solo da due piccole bande plastiche per le antenne. Il design è carino, simile a Mate 10 Lite. La camera posteriore sporge un pò troppo, così come lo smartphone risulta un pò troppo scivoloso, soprattutto a causa dei bordi stondati: meglio usarlo con una cover.

Frontalmente è forse un pò anonimo, ma come tutti gli smartphone 18:9 che ultimamente si assomigliano troppo.

La disposizione laterale dei tasti è classica, con il sensore per le impronte digitali posizionato sul retro (può essere usato anche per navigare nel sistema operativo grazie alle classiche gesture per aprire le notifiche, scattare foto e proteggere con impronta alcune app di sistema).

Il LED di notifica frontale è presente, ma si vede molto poco.

L’altoparlante mono si trova nella parte bassa dello smartphone.

Honor 7X ha dimensioni pari a 156.5 x 75.3 x 7.6 mm, per un peso di 165 grammi. Non è fastidioso portarlo in tasca, ma per usarlo con una mano bisogna ridurre l’interfaccia, altrimenti non si copre tutta la diagonale dello schermo.

Display

Abbiamo a che fare con un ottimo pannello da 5.93 pollici in 18:9 IPS FullHD+ da 406 ppi (2160 x 1080 pixel).

La luminosità è discreta, si vede abbastanza bene anche sotto la luce del sole. Per la fascia media è un ottimo display. Essendo un 18:9 occupa tutta la parte anteriore dello smartphone senza aumentarne eccessivamente le dimensioni.

Segnalo problemi con la polarizzazione, che rende difficile la visualizzazione con schermo in verticale con alcuni occhiali da sole (Hawkers per intenderci e simili).

Hardware e prestazioni

L’hardware di questo Honor 7X ha moltissimi punti in comune con Mate 10 Lite di Huawei, con cui condivide buona parte della sua scheda tecnica. Abbiamo un processore HiSilicon Kirin 659 octa core da 2,36 GHz con GPU Mali T830 MP2 e ben 4 GB di RAM. La memoria interna è da ben 64 GB ed è espandibile utilizzando una microSD.

Un hardware medio, che non fa gridare al miracolo ma accettabile per la fascia di prezzo. C’è la possibilità di usare una MicroSD, ma si perde la seconda SIM.

Come anticipato, manca anche il chip NFC. Da segnalare, purtroppo, ancora, la presenza di una microUSB, decisamente vecchia a fine 2017.

Ad ogni modo le applicazioni si aprono abbastanza velocemente (non sono velocissime, ma comunque rapide). Non ho notato lag, rallentamenti o problemi di alcun tipo. Il software gira fluido grazie all’hardware buono.

Anche il multitasking può essere sfruttato alla grande, sia passando da una applicazione all’altra che utilizzandone due contemporaneamente grazie alla modalità doppia finestra.

I giochi funzionano bene, compreso Real Racing che si avvia rapidamente e non mostra cali di framerate.

Batteria

La batteria è da ben 3340 mAh: davvero molto buona! Anche con uso intenso si arriva a sera con il 25% di autonomia residua. Meglio dei concorrenti!

Con uso sporadico, poi, si arriva a sera anche con il 45% (magari nel weekend quando si lavora meno).

Software ed ecosistema

Niente di particolare da segnalare: abbiamo la classica interfaccia personalizzata MIUI in versione 5.1 con Android 7.0. Peccato che non ci sia già Android Oreo 8.0, che comunque arriverà presto.

Come sempre abbiamo tante opzioni per quanto riguarda la personalizzazione: temi, multiwindows, modalità ad una mano, l’app gemella per sdoppiare alcuni software di messaggistica e il classico software di Gestione telefono per poter gestire i vari aspetti di privacy e sicurezza.

Come già detto per altri smartphone, tutto molto bello, ma sa un pò di vecchio. Honor dovrebbe “svecchiare” questa interfaccia, che comunque funziona molto bene ma graficamente va cambiata ormai.

Reparto telefonico e audio

Come sempre molto valido. Ottima ricezione (anche in zone critiche), ottima qualità in chiamata, vivavoce un pò basso.

Per chi è interessato alla funzione dual SIM, segnalo che la seconda SIM va in 2G, mentre la prima è in 4G.

Come anticipato poco fa, il WiFi è solo mono band e non dual band. Peccato.

Parlando do audio, l’altoparlante mono non è potentissimo. C’è la radio FM.

Foto e video

La fotocamera è da 16 megapixel accompagnata da una seconda fotocamera da 2 megapixel utile per calcolare la profondità di campo e andare quindi a sfocare lo sfondo (per quanto si tratti di una elaborazione software, l’effetto ottenuto è buono).

Nel complesso non è male, ma i risultati non sono comunque miracolosi. Fa foto e video di buona qualità, ricche di dettagli e colori quando c’è buona luce, mentre soffre un pò di più al buio. Nel complesso è comunque più che buono il risultato. Disponibile anche una modalità manuale (sia per foto che per video) e l’HDR, purtroppo non automatico.

I video sono discreti (in Full HD 30fps), ma non sono molto ben stabilizzati.

Concludiamo con i selfie, scattati con un sensore anteriore da 8MP: sono buoni ma vengono un po’ sovraesposti quando c’è la luce del sole.

Giudizio finale e opinioni Honor 7X

Per 300 euro (ma anche meno online), direi che è un ottimo acquisto. Migliora Honor 6X sotto ogni punto di vista, introduce lo schermo 18:9, ha un’ottima batteria e garantisce buone prestazioni. Non è perfetto (WiFi monoband, speaker migliorabile), ma è uno smartphone che convince, un medio gamma che risulta davvero ottimo per la maggior parte degli utenti che vogliono uno smartphone affidabile e sempre pronto all’uso.

L’azienda cinese è riuscita a realizzare un telefono in grado di andare incontro alle esigenze quotidiane di quasi tutti gli utenti, senza la necessità di spendere cifre da top di gamma. Certo, qualche compromesso c’è, ma in generale l’esperienza di utilizzo risulta convincente. 

Per chi se lo chiedesse, si è vero, è una sorta di  “gemello diverso” del Mate 10 Lite di Huawei, con il quale condivide buona parte della scheda tecnica, così come materiali e design. Ma, a differenza del “fratello”, qui abbiamo in più il supporto alle reti 4G+ e il giroscopio, anche se troviamo una fotocamera frontale in meno.

Offerte Honor 7X

Ecco i link per acquistare Honor 7X al prezzo più basso in assoluto:

Non perdere nessuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here