Recensione Honor View 10: OnePlus 5T TREMA!

0

Ecco la nostra recensione e prova completa di Honor View 10. Honor View 10 uno dei migliori smartphone in commercio sotto ai 500 euro

Abbiamo provato il nuovo smartphone Honor View 10: ecco la nostra recensione completa

Finalmente siamo pronti per proporvi la recensione di Honor View 10, uno degli smartphone più interessanti disponibili sul mercato, proposto ad un prezzo davvero competitivo soprattutto rispetto a tutti gli altri top di gamma.

Costa il giusto, ma vale molto di più. Offre un bellissimo schermo 18:9, un processore molto potente con AI, 6GB RAM e 128GB di memoria interna. Il tutto con una batteria molto capiente da 3750mAh. Ma viene proposto a meno di 500 euro, cifra che fa dimenticare alcuni piccoli difetti che lo caratterizzano.

Ma vediamo pregi e difetti di questo smartphone nella recensione completa, partendo come sempre dalla scheda tecnica.

Scheda Tecnica Honor View 10

  • Schermo: 5,99” full HD+ (1.080 x 2.160 pixel) 18:9 FullView
  • CPU: Huawei Kirin 970 con GPU Mali-G72 MP12
  • RAM: 6 GB
  • Memoria interna: 128 GB espandibile (con microSD fino a 256 GB)
  • Fotocamera posteriore: 16 megapixel (RGB) + 20 megapixel (monocromatico), f/1.8, LED flash, PDAF, CAF, 4K video recording
  • Fotocamera frontale: 13 megapixel f/2.0
  • Connettività: hybrid dual SIM (nano + nano/microSD) 4G VoLTE, Wi-Fi 802.11ac (2,4/5GHz), Bluetooth 4.2 LE, GPS, USB Type-C, NFC
  • Dimensioni: 157 × 74,98 × 6,97 mm
  • Peso: 172 grammi
  • Batteria: 3.750 mAh con fast charging
  • OS: Android 8.0 Oreo con EMUI 8.0

Confezione e contenuto

Classica: smartphone, caricabatterie da veloce (porta al 100% in poco meno di 1 ora e mezza), istruzioni, cuffie. Interessante segnalare che troviamo anche una cover trasparente in silicone per proteggere lo smartphone.

Materiali, design, touch & feel

Lo smartphone è bello ed elegante, ma il design non fa gridare al miracolo. E’ il primo Honor con rapporto 18:9, ma si uniforma un pò alla concorrenza degli altri brand con questo form factor.

Abbiamo vetro retrocolorato sul davanti (leggermente curvo, 2.5D), cover posteriore in alluminio satinato. Lo smartphone è disponibile in nero e blu: questa seconda colorazione è quella che mi piace di più.

E’ sottilissimo (solo 7mm) e abbastanza leggero, ma molto scivoloso: l’effetto saponetta è molto evidente, potrebbe cadere dalla mano senza che tu te ne accorga. Meglio proteggerlo subito con una cover, per fortuna compresa in confezione.

Piccola nota: le fotocamere posteriori sono leggermente sporgenti.

Comodo il lettore di impronte digitali ancora anteriore, molto veloce e preciso. Volendo questo sensore si può usare per navigare nell’interfaccia di sistema, ma ho trovato più comodo usare i pulsanti virtuali.

Molto comodo il LED di notifica RGB e utilissimi gli infrarossi per controllare TV e altri apparecchi da remoto.

In basso troviamo l’altoparlante, purtroppo mono e non potentissimo ma comunque valido.

Peccato manchi la certificazione per la resistenza ad acqua e polvere: i top di gamma la hanno, ma costano 200 euro in più. OnePlus 5T, proposto allo stesso prezzo, non la ha.

Nel complesso lo smartphone risulta ben costruito e i tasti fisici si premono bene e hanno un buon feedback.

Display

È un buon IPS, che però risulta inutilizzabile con occhiali polarizzati. Peccato! Non è allo stesso livello di un OLED, ma comunque valido.

Lo schermo è un 18:9 da 6 pollici (forma lunga e stretta, bordi assenti), con risoluzione di 2160 x 1080 pixel FUllHD+.

Buon la luminosità, anche quella automatica.

La risoluzione può essere abbassata per aumentare l’autonomia e tra le opzioni troviamo anche due modalità colore, la protezione occhi e una modalità di risveglio al sollevamento molto utile.

Hardware e prestazioni

Lato hardware, abbiamo caratteristiche quasi al top: il Kirin 970 è ormai una certezza, fa girare tutto molto bene anche grazie ai 6GB di RAM. Ottima la memoria interna da 128GB espandibile con MicroSD.

La reattività è ai massimi livelli nell’esecuzione di tutte le operazioni quotidiane, anche quelle più complicate. Funzionano bene anche i giochi più pesanti.

Insomma, prestazioni da top di gamma, c’è poco da dire.

Aggiungo che abbiamo connettività gigabit per l’LTE, WiFi dual band, NFC e porta ad infrarossi, mentre è invece assente la radio FM. Troviamo anche il jack audio per collegare le classiche cuffie.

Batteria

La batteria è da 3750 mAh ed è sicuramente uno dei punti di forza della recensione di Honor View 10 (V10). E’ davvero ottima. Anche con uso intenso si arriva a sera con il 25% (riusciamo tranquillamente ad arrivare alle 5 ore di schermo acceso).

Software ed ecosistema

A livello software abbiamo Android 8.0 Oreo personalizzato con EMUI 8: è la solita interfaccia di Honor, che funziona bene, è molto ricca di funzionalità, ampiamente personalizzabile grazie ai temi e molto rapida e snella.

Tra le app preinstallate troviamo:

  • un’app di gestione del telefono
  • software di traduzione rapida di Microsoft che sfrutta il componente dedicato all’intelligenza artificiale dell’ultima CPU Huawei
  • la possibilità di creare app gemelle per l’accesso simultaneo a due account Facebook o WhatsApp
  • sblocco tramite riconoscimento facciale come su iPhone X

Per certi versi andrebbe un pò svecchiata, ma è comunque un’interfaccia piacevole e comoda da usare.

Come già anticipato, comunque, non abbiamo poi da segnalare nessun rallentamento durante l’utilizzo quotidiano e lo smartphone è veramente fluido sempre e comunque.

Reparto telefonico e audio

Tutto molto bene. Ottima la ricezione, l’audio in capsula è sempre limpido e chiaro.

Purtroppo il Bluetooth è solo 4.2, ma abbiamo la possibilità di inserire due SIM in dual standby. Ottimi anche WiFi e GPS.

Peccato per lo speaker in basso, che suona bene ma non è potentissimo.

Foto e video

Buona, ma inferiore a Mate 10 Pro. In breve, bisogna migliorare il punta e scatta.

Honor View 10 (V10) ha un comparto fotografico di tutto rispetto con un sensore principale RGB da 16MP e apertura f/1.8 e uno secondario da 20MP in bianco e nero. In questo modo è possibile catturare foto con maggiore definizione grazie alla fotocamera in bianco e nero (che cattura quindi più luce) e di interpolare il tutto con la fotocamera da 16 per scattare foto a maggiore risoluzione a colori. Oppure puoi continuare a scattare a 16 megapixel e utilizzare uno zoom 2x quasi senza perdita.

Come sempre, gli scatti di giorno sono molto validi: luci, dettagli, ombre e particolari vengono raccolti e riprodotti in modo fedele e preciso. Leggermente inferiori a quelli di OnePlus 5T, LG V30 e Galaxy S8 comunque.

Qualche problema quando la luce inizia a calare, dove i colori tendono ad appiattirsi, diventano poco saturi e lontani dalla realtà. Decisamente inferiori a tutti gli altri top di gamma insomma.

Forse il problema si può risolvere via software visto che in modalità manuale il problema si attenua molto, ma nel punta e scatta il risultato è insoddisfacente per uno smartphone da 500 euro.

Inoltre, sempre di notte, gli scatti vengono spesso mossi nel punta e scatta a causa dell’assenza della stabilizzazione ottica (assente su OnePlus 5T, presente su LG V30).

Troviamo poi la modalità ritratto (per dare l’effetto sfuocato o bokeh alle immagini in stile reflex), che funziona bene ma non alla perfezione (inferiore a OnePlus 5T per capirci). C’è anche la modalità di scatto in bianco e nero, davvero bellissima in notturna ma meno utile di giorno.

Da rivedere invece la fotocamera anteriore: 

  • la modalità ritratto, attiva di default, altera completamente la foto
  • i risultati sono decisamente insoddisfacenti per uno smartphone da 500 euro, con colori spenti e non fedeli, soprattutto di sera o al buio

Piuttosto buoni i video in 4K, che però hanno gli stessi “problemi” delle foto: validi di giorno, da rivedere di notte, un pò mossi a causa dell’assenza dello stabilizzatore ottico.

Nel complesso una fotocamera che non è malaccio, ma che mi aspettavo più performante su un dispositivo da 500 euro.

Giudizio finale e opinioni Honor View 10

Fotocamera a parte, questo View 10 è davvero ottimo.

Sarebbe un best buy in questa fascia, peccato che ci sia OnePlus 5T allo stesso prezzo (o appena meno dalla Cina) che offre stesse caratteristiche, migliore fotocamera e performance leggermente migliori ad un prezzo inferiore.

Ad ogni modo, OnePlus 5T a parte, consiglio caldamente View 10, un prodotto curato, ben fatto, aggiornato e perfetto per chiunque voglia un top di gamma senza spendere 700 o 800 euro.

Sicuramente non ti pentirai di questo acquisto.

I 3 principali difetti che ho trovato, invece, sono:

  • mancanza di impermeabilità
  • foto e video da migliorare
  • assenza connettività 4G+
  • display che non si vede con alcuni modelli di occhiali da sole

Non perdere nessuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here