Recensione e prova Lucifer T6, gli auricolari bluetooth per il gaming di Black Shark. Tutto quello che devi sapere sulle cuffie bluetooth gaming Lucifer T6

Recensione Black Shark Lucifer T6

Nuova super recensione per i lettori di YourLifeUpdated. Oggi in particolare andremo a testare insieme gli auricolari bluetooth Black Shark Lucifer T6, ideali per chi ama giocare con il proprio smartphone, ma non solo.

Senza perderci in chiacchiere, andiamo a vedere cosa penso di queste cuffie wireless Black Shark Lucifer T6, se mi sono piaciute, quali sono i punto di forza e quali, invece, i difetti.

Chi è Black Shark

Prima di procedere, piccola premessa sull’azienda, per quei pochi utenti che ancora non la conoscono.

Black Shark è un’azienda cinese, satellite del gruppo Xiaomi, specializzata nella progettazione e nella produzione di dispositivi e periferiche per il gaming.

La sua mission è quella di fornire le migliori soluzioni per la comunità di eSport, convinta che il gioco abbia un’incredibile capacità di unire le persone.

L’azienda non produce solo cuffie e auricolari, ma anche tastiere gaming, mouse gaming, tappetini gaming e addirittura smartphone gaming, che sono tra i migliori e più apprezzati al mondo.

Insomma, tutto questo per dire che l’azienda sa sicuramente il fatto suo nell’ambito gaming.

Detto questo, passiamo alla recensione di questi auricolari Black Shark Lucifer T6.

Black Shark Lucifer T6 in breve

I Lucifer T6 sono auricolari True Wireless Stereo, caratte­rizzati da una bassissima latenza (0,035s), così da poter essere, nelle sessioni di gaming, più veloci nella mira e nella reazione. E questo è un gran bel vantaggio per chi ama giocare!

Confezione e unboxing

Nella confezione di vendita, nera con scritte verdi, oltre ad auricolari, manuale (in italiano) e garanzia, sono presenti:

  • la custodia di ricarica
  • cavo USB-C/USB-A (30 cm) per la ricarica
  • 3 coppie di gommini copriauricolari (S, M, L), che garantiscono una tenuta stabile e salda ed una vestibilità comoda

Design

Piccoli e leggerissimi (5 g), gli auricolari sono ben assemblati e realizzati in plastica satinata di colore nero. La realizzazione e l’assemblaggio sono buoni, ma anche al tatto la plastica sembra di qualità solo discreta, niente di eccezionale.

Sono semi in-ear, ovvero c’è un piccolo stelo che esce dall’orecchio, puntando verso il basso, ed integra due led bianchi. Non sono assolutamente fastidiosi, nemmeno dopo varie ore di utilizzo.

NOTA: i LED sulle cuffie si possono spegnere con comandi touch nel caso in cui non fossero di tuo gradimento.

In alto sullo stelo c’è una zona sensibile al tocco e il microfono secondario. Quello principale, invece, è all’estremità inferiore, dove sono presenti anche i contatti per la ricarica magnetica.

Gli auricolari sono certificati IPX5, quindi resistono ad acqua e sudore.

Stesso discorso vale per la custodia: buona ma niente di più. Molto belli i LED verdi sulla custodia, che ci indicano il suo stato di carica. Sulla base inferiore c’è invece la porta USB-C per la ricarica.

Molto apprezzato il design della custodia, davvero aggressivo, come piace ai gamer. Carina anche la finitura opaca, con una piccola parte lucida dove sono presenti i LED, anche se questa scelta evidenzia maggiormente eventuali graffi rispetto al “vecchio modello T2”.

Segnalo, però, che ogni tanto ho avuto difficoltà ad estrarre le cuffie dalla custodia: sporgono poco e sono un pò scivolose, quindi non risulta sempre comodo andarle ad estrarre.

I comandi touch

comandi touch sono completi e molto semplici da usare e nel complesso sono anche abbastanza precisi e reattivi, ma soprattutto sono molto comodi (una volta imparati) per gestire tutta la musica e le chiamate senza toccare lo smartphone.

Mediante opportuni tocchi e gestures (che bisogna imparare a memoria o leggere ogni volta sulle istruzioni), si può:

  • regolare il volume
  • gestire le telefonate (rispondere, riagganciare, rifiutare) e la musica (play/pausa, avanti/indietro)
  • avviare l’assistente vocale (Google Assistant o Siri)
  • passare dalla modalità Musica a quella Gioco (per abbassare la latenza e cambiare l’equalizzazione dei suoni)

Non essendo integrati sensori di prossimità, manca la pausa automatica: la musica continua a essere riprodotta quando si tolgono gli auricolari dall’orecchio. Per spegnerli bisogna rimetterli nella custodia.

Bluetooth

I due auricolari, già associati tra loro, si abbinano allo smartphone con una semplice e veloce operazione di paring, sfruttando la tecnologia Bluetooth 5.2, che garantisce una connessione stabile nel raggio di 10 m.

La copertura bluetooth è sempre stata buona e non ho mai riscontrato problemi di disconnessione o altro, al contrario invece di tanti altri prodotti economico.

Qualità audio

E’ buona, molto buona, sicuramente molto elevata se consideriamo che abbiamo a che fare con cuffie da circa 30-40 euro.

Nel dettaglio, gli auricolari integrano dei driver da 10 mm e supportano i codec SBC e AAC.

In modalità Musica, le cuffie consentono di ascoltare in modo soddisfacente tutti i tipi contenuti, offrendo bassi potenti ed un suono abbastanza dettagliato, cristallino e ben definito anche nei medi e negli alti.

Di nuovo, se consideriamo il prezzo di vendita, la qualità audio è davvero interessante e sorprendente.

Già in questa modalità la latenza è quasi inesistente: possiamo guardare video di YouTube praticamente senza nessun lag o ritardo.

In modalità Gioco la latenza si riduce ulteriormente per la gioia dei gamers, ma anche la qualità audio cambia: i bassi diventano molto più forti ed accentuati (forse un pelo troppo), mentre gli alti vengono riprodotti con una sorta di “effetto riverbero”. Insomma, l’audio in questa modalità sarà “un pò più sporco”. Niente di grave, ma consiglio di usare la modalità Gioco solo mentre si gioca e in nessuna altra occasione.

Ad ogni modo, la modalità Gioco a bassa latenza è veramente spettacolare: possiamo giocare senza nessun ritardo, come se stessimo usando delle cuffie cablate, ma con la comodità del wireless.

Telefonate

Anche qui nessun grosso problema da segnalare: i due microfoni integrati in ogni auricolare rilevano, identificano e riducono i rumori di fondo indesiderati, così da trasmettere la voce in modo nitido.

IMPORTANTE: si tratta di una cancellazione del rumore NON attiva (non è ANC, ma ENC), che non possiamo attivare o disattivare a piacimento, ma che lavora in maniera autonoma in base ai rumori esterni.

Ho fatto varie telefonate in casa e in ufficio con questi auricolari e non quasi ho mai rilevato nessun problema: si sente bene, gli altri ci sentono bene.

All’esterno, invece, l’audio in chiamata può risultare disturbato quando ci troviamo in zone molto rumorose (città, tram, treno..). Da questo punto di vista mi sarei aspettato qualcosa di meglio.

Batteria e autonomia

Discreta l’autonomia degli auricolari, che integrano batterie da 40 mAh.

In pratica si coprono oltre 6 ore con una singola carica, mentre occorre circa 1 ora e mezza per la ricarica completa.

3 sono le ricariche complete garantite dalla batteria da 400 mAh presente nella custodia di ricarica.

La custodia si ricarica con cavo USB-C presente in confezione. Assente la ricarica wireless.

Applicazione per smartphone

Manca una app dedicata per settare o fare l’aggiornamento del firmware dei Lucifer T6.

Recensione Black Shark Lucifer T6 – Conclusioni

In conclusione, ha senso comprare questi auricolari Black Shark Lucifer T6?

Dal mio punto di vista assolutamente SI.

A meno di 40 euro portiamo a casa delle cuffie di ottima qualità, sicuramente migliori del precedente modello T2, che offrono grande autonomia, comandi touch comodissimi, alto volume e una latenza praticamente azzerata. E non dimentichiamo che non sono assolutamente fastidiose per l’orecchio.

Sono le cuffie perfette per chi ama giocare o guardare video con il proprio smartphone senza subire nessun ritardo.

Certo, come ho detto nella recensione le chiamate devono essere migliorate, soprattutto all’esterno, ma a questo prezzo è veramente impossibile chiedere di meglio. E poi non dimentichiamo che parliamo di auricolari da gaming, che andrebbero usati principalmente per giocare.

Senza alcun dubbio queste Black Shark Lucifer T6 rientrano tra le migliori cuffie e auricolari wireless bluetooth da comprare in questo momento.

Prezzo Lucifer T6 e dove si comprano

Questi auricolari bluetooth per gaming si comprano su Amazon al prezzo di 43 euro.

Spesso però si trovano in offerta/sconto a circa 34 euro o qualcosa in meno.

Ecco il link diretto per l’acquisto: COMPRALI IN OFFERTA SU AMAZON

Scheda Tecnica

Modello: BS-T6

Versione Bluetooth: Bluetooth 5.2 Dual Mode

Distanza di trasmissione: 10 m

Dimenzioni driver: driver a diaframma ad alta sensibilità da 10mm x 2

Capacità batteria: 40 mA x 2 (auricolari), 400 mA (custodia di ricarica)

Tempo di riproduzione (varia in base al volume e al contenuto): 6,5 ore (Un totale di 26 ore con la custodia di ricarica)

Tipo di ricarica: USB-C

Lunghezza del cavo: 0,3 m

Classificazione impermeabilità: IPX5

Codec supportati: SBC, AAC

Video

UNISCITI AL NOSTRO GRUPPO TELEGRAM. OGNI LUNEDI' REGALIAMO BUONI AMAZON. E OGNI GIORNO TROVI OFFERTE SUPER, SELEZIONATE UNA AD UNA

🔔Hai bisogno di aiuto o assistenza? Scrivici sul nostro canale Telegram >>> QUI!

📱Cerchi smartphone scontati? Comprali al miglior prezzo su >>> Amazon!

🎯Risparmia con OfferTech su Telegram: trova le migliori offerte tecnologiche!

🌟Se hai fame di notizie, segui YourLifeUpdated su Google Newsclicca sulla stellina per inserirci nei preferiti!

VUOI AMAZON MUSIC UNLIMITED GRATIS? SCOPRI COME!

Vuoi ricevere ogni giorno i nostri articoli via email GRATIS? Scrivi la tua email qua sotto

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here