Recensione Luminar 2018 Jupiter: Fotoritocco Professionale Facile E Rapido Per PC E Mac

4

Ho provato a fondo il nuovo programma di fotoritocco Luminar 2018. E’ potentissimo, velocissimo, completissimo, ma soprattutto è facile da usare anche per utenti meno esperti. Luminar 2018 è la migliore alternativa a Lightroom (e lo preferisco!)

Luminar 2018 Jupiter, la prova

Ho testato a fondo il nuovo programma di fotoritocco professionale Luminar 2018, aggiornato alla versione Jupiter.

Ne sono rimasto sbalordito: è facilissimo da usare, ma al tempo stesso è davvero completo. E poi è intelligente: può migliorare e ritoccare le nostre foto in completa autonomia (se siamo utenti poco esperti), ma ci permette di agire su ogni singolo parametro della foto (se siamo utenti esperti e sappiamo dove mettere le mani).

Luminar 2018 è davvero un programma adatto a tutti, dai più esperti agli utenti alle prime armi. Dal mio punto di vista è la migliore alternativa al più noto Lighrtoom e, se devo essere sincero, lo preferisco di gran lunga al programma di Adobe.

Il motivo? Ce ne sono tanti, li elenco di seguito:

  • è intelligente, nel senso che può agire autonomamente per migliorare le tue foto
  • è molto più semplice di Lightroom
  • è completo e potente come Lightroom
  • include già tantissimi preset che ti permettono di ritoccare e abbellire le tue immagini in un click
  • puoi ovviamente creare e aggiungere altri preset oltre a quelli già presenti
  • è un programma leggero, che non impatta eccessivamente sulle risorse di sistema
  • supporta l’editing a livelli (per professionisti)
  • può applicare maschere solo a determinati filtri (su richiesta)
  • ha tanti preset dedicati ai droni
  • include una valanga di filtri che non sono presenti in Lightroom
  • ci sono le anteprime di tutti i preset da guardare in un istante prima di applicarle
  • permette di esportare le foto in vari formati e di condividerle subito sui social network
  • si integra con plugin di terze parti
  • non si compra in abbonamento, ma con pagamento una-tantum

QUI trovi il confronto completo per capire quante funzioni vengono offerte da Luminar 2018 in più rispetto a Lightroom. 

Insomma, è chiaro Luminar 2018 è veramente un bel prodotto software per la modifica, miglioramento e per il ritocco delle fotografie.

Gli manca solo una cosa per essere un forte competitor di Lightroom o di CaptureOne: il browser per la gestione delle immagini che ottimizzi il flusso di lavoro. Nei piani a breve di Skylum, però, c’è proprio una nuova versione con il browser integrato e a quel punto Luminar 2018 diventerà migliore di Lightroom sotto tutti i punti di vista.

Io però non sono un fotografo professionista e non necessito di questo browser per le foto, quindi, dal mio punto di vista, Luminar 2018 è nettamente migliore di Lightroom, un programma che non sono mai riuscito a digerire e che ora ho abbandonato definitivamente dopo aver provato e iniziato a conoscere questo fantastico programma.

Luminar è facile e veloce da usare, ma non pensare che sia un editor di foto di base. I professionisti e gli appassionati esperti avranno il controllo completo di cui hanno bisogno per ottenere risultati di alta qualità.

Tra l’altro, proprio pochi giorni fa Skylum (l’azienda che sviluppa questo programma) ha da poco rilasciato una nuova versione di Luminar chiamata Jupiter, che introduce una serie di migliorie nella velocità del motore grafico e ha eliminato alcuni problemi che affiggevano la versione precedente.

Con la nuova release la velocità di elaborazione è migliorata del 300%. Inoltre è stato re-ingegnerizzato il motore proprietario che sviluppa i file RAW, introducendo la correzione automatica della distorsione delle lenti e dell’aberrazione cromatica.

È stata anche migliorata la demosaicizzazione ed equilibrati i verdi durante lo sviluppo del file Raw.

Insomma, tanti altri motivi per decretare Luminar 2018 come miglior programma di fotoritocco professionale per utenti esperti e non. 

Detto questo, ecco una recensione completa del programma che ne analizza i principali punti di forza.

Luminar 2018 – Tantissimi filtri disponibili

Come dicevo ad inizio articolo, il principale punto di forza del prodotto sono i tanti filtri disponibili, tra cui alcuni unici per programmi di questo genere. Di default ne trovi circa 120, ma ne puoi creare e modificare quanti ne vuoi, oltre alla possibilità di acquistarne o importarne altri. 

Questi filtri, modificabili sotto ogni punto di vista, ti permettono di modificare le tue foto in un click e di renderle molto più belle senza fare fatica. Questa è una funzione molto apprezzata dagli utenti meno esperti, ma anche dai professionisti, che possono partire da un filtro o preset già pronto per modificarlo a proprio piacimento.

I filtri sono veramente molti e, per semplificare il lavoro, sono già organizzati in varie categorie che chiaramente sono personalizzabili.

Stesso discorso per le aree di lavoro, che sono impostate di default ma possono essere personalizzate in base alle esigenze e ai filtri usati più spesso.

Insomma, tutta l’interfaccia del programma è progettata per semplificare il processo di editing e per fare risparmiare tempo e passaggi agli utenti.

Luminar 2018 – Altre funzioni utilissime

Tra gli altri punti di forza di Luminar 2018 troviamo sicuramente:

  • la possibilità di lavorare in modo molto semplice con i layer
  • la possibilità di impostare maschere per i filtri selezionati
  • l’uso delle Lookup Tacles (LUT) per simulare pellicole e modificare i colori in modo creativo

Luminar 2018 – Perfetto supporto per il formato RAW

Molto interessante il pannello Sviluppo, che compare solo quando apriamo file in formato RAW, che permette di lavorare sulle immagini perché modificando i parametri base come esposizione, contrasto, temperatura colore o alzare o abbassare le alte luci e le ombre.

Ma permette anche di intervenire sulle aberrazioni cromatiche e ottiche.

Gli utenti esperti ameranno questa funzione, quelli meno esperti la possono ignorare e continuare ad usare tutte le altre già disponibili.

Luminar 2018 – Filtro Intelligenza Artificiale Accent

Oltre a tutte le funzioni già descritte, una che ho davvero apprezzato tanto è quella offerta dal filtro basato sull’Intelligenza Artificiale, che in modo completamente automatico che ottimizza tutti i parametri della fotografia migliorandone la qualità e l’aspetto.

Certo, gli utenti professionisti vorranno intervenire a mano per perfezionare il risultato, ma ti posso garantire che questo filtro già in autonomia lavora molto bene.

Sicuramente non riesce a trasformare la foto in completa autonomia, dopo il filtro AI ne andranno applicati altri per ottenere il risultato perfetto, ma indubbiamente questa intelligenza artificiale lavora molto bene e riesce a lavorare autonomamente su definizione, alte luci e ombre, saturazione e vividezza senza che sia necessario il nostro intervento.

Anche qui un bel risparmio di tempo e di passaggi!

Luminar 2018 – Altre funzioni da non dimenticare

Tra gli altri filtri e funzionalità molto utili e potenti offerti da Luminar 2018 troviamo poi:

  • Filtro Polarizzatore: perfetto per mettere in evidenza il cielo
  • Effetto Orton: per aggiungere all’immagine un morbido effetto pittorico.
  • Sunrays: per fare comparire il sole tra i rami degli alberi per rendere l’immagine ancora più impressionante.
  • LUT Mapping: per dare un look cinematografico o vintage alle tue foto.

Luminar 2018 – Quanto costa?

Luminar 2018 può essere scaricato e provato per un mese ed è attualmente in offerta a 69 dollari, un prezzo decisamente più competitivo rispetto a quello di Lightroom o Capture One (clicca qui per la pagina di Luminar 2018).

Il programma è disponibile sia per macOS (dove l’ho provato) che per PC Windows.

Come detto, rispetto ai due programmi più blasonati non ha la funzione per la gestione delle foto e l’ottimizzazione del flusso di lavoro, ma visto che non uso questa funzione non mi sembra un problema.

Nell’uso quotidiano Luminar è potente ma semplice e intuitivo e, come detto in precedenza, complessivamente il mio giudizio sul programma è molto buono.

Non posso fare altro che consigliarlo, lo uso per modificare TUTTE le foto che pubblico su Instagram, sui miei social e che “aggiusto” per amici, parenti, conoscenti e per le aziende e i siti internet di zona.

Non perdere nessuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale:

4 COMMENTS

  1. Quando nos referimos ao vínculo instrutivo, almejamos abranger
    conjunto do trabalho que docente desencadeia em sala de
    lição e, particularmente, seu elemento fulcral que é a gestão mesma do processo de conhecimento (necessidades, objetivos, conteúdos, metodologia, relacionamentos, recursos, interfaces,
    além da avaliação). é mestre em pulos, proponho que, para comemorar nosso conciliação de amizade,
    Sítio em inglês disponibiliza mais de 2 milénio vídeos em matérias,
    de matemática e física até história da arte e também economia.
    me dê um curso de pulos, para eu ficar tão puladora como Sr. http://reinessraroc.mihanblog.com/post/35

  2. I would like to thank you for the efforts you’ve put in penning this website.
    I am hoping to check out the same high-grade blog posts by you in the future
    as well. In fact, your creative writing abilities has motivated me to get my own site now 😉

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here