Recensione OnePlus 6T: sempre TOP, ma il prezzo sale

0

Recensione OnePlus 6T. Ecco la nostra recensione e prova completa di OnePlus 6T: pareri, opinioni, conviene comprarlo? OnePlus 6T pro e contro

Recensione OnePlus 6T: conviene comprarlo?

Ed eccoci finalmente pronti con la nostra recensione completa di OnePlus 6T.

Con un pò di ritardo rispetto al previsto, abbiamo finalmente provato per bene il nuovissimo OnePlus 6T, che in realtà non si differenzia tantissimo dal predecessore, ma va a perfezionare uno smartphone già ottimo.

Rispetto al OnePlus 6 l’effetto WOW è minore: poche differenze, pochi miglioramenti rilevanti, prezzo leggermente più alto. Nonostante questo OnePlus 6T è ancora il miglior top di gamma nella sua fascia prezzo, anche se la concorrenza ora si fa sentire.

OnePlus 6T viene venduto a 560 euro di base in Italia (6+128GB), ma su GearBest si compra a 500 euro o poco meno, mentre i top di gamma concorrenti costano 460 euro (Galaxy S9), 600 euro (S9+), 800 euro (Mate 20 Pro), 700 euro (Note 9), 1300 euro (iPhone XS Max).

Tutto questo per dire che, anche se cambia poco rispetto al OnePlus 6, questo smartphone ha ancora un rapporto qualità/prezzo imbattibile. Però si deve guardare dalla concorrenza di Pocophone F1, che costa meno di 300 euro su Amazon e offre prestazioni molto simili.

Ma non perdiamoci in chiacchiere, andiamo a vedere la recensione completa di OnePlus 6T. 

SCHEDA TECNICA

CPUSnapdragon 845, quad-core 2.8GHz Kryo 385 Gold, quad-core 1.7GHz Kryo 385 Silver
GPUAdreno 630
Display6.41 inches, 1,080 x 2,340, 402ppi, AMOLED
Body157.5 x 74.8 x 8.2mm (6.20 x 2.94 x 0.32in), 185g (6.53oz)
Camera16MP + 20MP, Front – 16MP
Aperturef/1.7 + f/1.7, Front – f/2.0
Video4K – 60fps, Front – 1080p – 30fps
Camera featuresOIS, PDAF, dual-LED flash
RAM6GB/8GB
Storage128GB/256GB
Battery3,700mAh
OSAndroid 9.0 Pie
Price$549/6GB/128GB
$579/8GB/128GB
$629/8GB/256GB

DESIGN

Da questo punto di vista c’è poco da dire: OnePlus 6T è praticamente identico al predecessore come dimensioni e peso.

Cambiano però alcune cose importanti:

  • notch molto più piccolo, a goccia, davvero poco invadente
  • sensore per le impronte assente sul retro e spostato sotto allo schermo
  • addio al jack audio da 3.5mm

I colori disponibili sono sempre Mirror Black (molto bello, ma trattiene le impronte e rischia di graffiarsi di più) e Midnight Black (meno bello ma trattiene meno le impronte): belli ed eleganti.

Parlando dei materiali, abbiamo vetro davanti e dietro, metallo ai lati sulla cornice. Peccato che, nonostante ci sia vetro sul retro, manchi ancora la ricarica wireless. 

Nel complesso lo smartphone resta pesantuccio, difficile da usare con una mano, ma comunque solido, robusto, ben assemblato e in grado di restituire in feedback da device premium. Insomma, anche se costa la metà di un Mate 20 Pro, qualitativamente parlando è al suo livello.

Sempre presente, sulla destra, lo switch per le suonerie a 3 posizioni, che personalmente adoro. 

Lo speaker (mono) è sempre in basso e viene coperto quando usiamo lo smartphone in orizzontale per giocare o guardare video.

DISPLAY

Sempre ottimo: AMOLED da 6.41 pollici (rispetto ai 6,28 pollici del predecessore), aspect ratio 19.5:9. Sulla carta sembra enorme, ma grazie ai bordi molto ridotti le dimensioni dello smartphone restano più o meno contenute.

Da notare che, anche se è aumentato lo schermo, non sono aumentate le dimensioni dello smartphone. 

Molto bello il notch a goccia, elegante e non invadente e comunque in grado di consentire lo sblocco facciale. 

Nel complesso lo schermo è molto buono: colori accesi, ben riprodotti, vibranti, neri assoluti. A questo prezzo difficile trovare display migliori (c’è S9, ma i bordi curvi non mi fanno impazzire).

Presente anche l’ambient display, che mostra ora, data, batteria, notifiche e altro. Peccato sia assente il LED di notifica. 

SENSORE IMPRONTE SOTTO AL DISPLAY

Grande novità è il sensore per le impronte digitali, che viene spostato sotto al display ed è davvero comodissimo.

Senza perdere troppo tempo, ti posso dire che:

  • è velocissimo, ma un pelo più lento di Mate 20 Pro
  • è precisissimo, molto più di Mate 20 Pro

Nel complesso è davvero utile, ben posizionato, funziona bene e lo uso sempre. Mi piace, anche se consiglio di usarlo assieme allo sblocco facciale così se non funziona un metodo parte subito l’altro e non perdiamo tempo.

INTERFACCIA

Come su Android 9 (nei Pixel), anche su OnePlus 6T la navigazione all’interno del sistema avviene tramite gestures. Se non ti piace, puoi attivare i classici pulsanti di navigazione.

Interessante notare che puoi scegliere il tipo di gestures: o quelle in stile iPhone, o quelle in stile Google. Io apprezzo quelle in stile Pixel, ma sono gusti personali.

Ad ogni modo apprezzo davvero tanto la possibilità di scegliere il metodo che preferisci, conferma del fatto che uno dei punti di forza di OnePlus 6T è l’estrema personalizzazione. 

FOTOCAMERA

E’ la stessa di OnePlus 6:

  • 16 MP, f/1.7, 25 mm, 1/2,6″, 1,22µm, OIS, PDAF
  • 20 MP (16 MP), f/1.7, 25 mm, 1/2,8″, 1,0µm, PDAF

Nemmeno la fotocamera anteriore non si evolve e mantiene lo stesso sensore da 20 megapixel.

Unica novità è la night mode (lascia aperto l’otturatore per 2 secondi per fare entrare più luce e poi ottimizza il tutto via software), che ora va tanto di moda e che permette di scattare foto migliori di notte. In realtà questa funzione al momento non è ancora al 100% e funziona a volte bene, a volte male, ma sempre in modo nettamente inferiore a quella di Huawei e di Google sui Pixel. Da rivedere insomma.

Nel complesso, comunque, come OnePlus 6 anche questo OnePlus 6T scatta ottime foto per la sua fascia prezzo. Non è il migliore, ma i risultati sono eccellenti di giorno e molto validi di notte. Indubbiamente però iPhone XS, Pixel 3, Mate 20 Pro e altri scattano foto migliori. Stesso discorso per video e fotocamera frontale.

Le foto di OnePlus 6T non ti deluderanno, sono tra le migliori, ma non le migliori.

PRESTAZIONI

Come ci aspetteremmo, qui OnePlus 6T eccelle. Con processore Qualcomm Snapdragon 845 e 8GB RAM (ma anche con 6GB), le prestazioni sono sempre al top. E’ semplicemente un razzo, sempre e comunque. 

Non amo i benchmark, quindi mi limito a dirti che con OnePlus 6T puoi aprire app, giochi, programmi, multitasking e tutto quel che vuoi senza limiti, lag, scatti o rallentamenti.

Il software è super ottimizzato e gira sempre al massimo, fluido, snello, veloce. Se vuoi lo smartphone Android più veloce in assoluto, OnePlus 6T è quel che fa per te. C’è però da dire che le prestazioni sono praticamente identiche a OnePlus 6 visto che l’hardware non cambia. 

SOFTWARE

C’è poco da dire. E’ uno dei migliori software mai visti, ma ormai la OxygenOS la conosciamo bene: la ROM è praticamente stock, con qualche minima ed utile personalizzazione che OnePlus inserisce a beneficio dell’utente finale.

È inoltre possibile personalizzare il dispositivo con l’inserimento di un tema scuro, e troviamo le tantissime opzioni di personalizzazione di interfaccia, grafica e funzioni che da sempre contraddistinguono gli smartphone OnePlus.

AUDIO E RICEZIONE

Un pò da rivedere. 

Niente speaker stereo, niente jack audio da 3.5mm, suono potente abbastanza metallico e disteso. Inoltre, vista la sua posizione rischia di essere facilmente coperto con la mano.

La ricezione rimane la stessa del predecessore, anche se la stabilità delle varie connettività è migliorata.

BATTERIA

Ottima. Lo smartphone ha ora una capacità di 3700 mAh (rispetto ai 3300 mAh dell’OP6). Anche in questo caso, i progressi sono visibili rispetto alla generazione precedente. Lo smartphone ottiene risultati di fascia alta, garantendo facilmente una buona giornata di autonomia con un uso intenso.

OnePlus offre ancora il sistema Dash Charge 20 Watt (5 volt 4 ampere) che permette di ricaricare il dispositivo molto rapidamente. È possibile ottenere il 50% di carica in soli 30 minuti e una carica completa in poco meno di un’ora e 20 minuti.

Manca però la ricarica wireless: non sarebbe ora di implementarla?

CONCLUSIONI

Non amo ripetermi inutilmente, quindi ti dico che:

  • OnePlus 6T è l’Android con il miglior rapporto qualità/prezzo/prestazioni
  • con OnePlus 6T hai aggiornamenti software garantiti e immediati, anche per il futuro
  • l’hardware è al top, ma le fotocamere non sono le migliori
  • la batteria è ottima, nettamente migliore rispetto al OnePlus 6
  • se hai già un OnePlus 6, NON ha senso comprare OnePlus 6T
  • il prezzo è aumentato rispetto a OnePlus 6, ma abbiamo perso jack audio, LED di notifica, manca ancora la ricarica wireless, non c’è l’audio stereo e NON è impermeabile. Iniziano ad essere mancanze che mi danno fastidio
  • il sensore per le impronte digitali è eccezionale
  • sblocco facciale sempre rapido e preciso
  • la modalità notte per le foto è da rivedere
  • apprezzo la pellicola display pre-applicata e la cover protettiva in confezione (non bellissima, ma utile)

Detto questo, consiglio assolutamente di comprare OnePlus 6T: è uno dei migliori, soprattutto al prezzo a cui viene venduto.

Nonostante non comporti alcun tipo di rivoluzione, il nuovo flagship del produttore cinese è ora dotato di un lettore di impronte digitali sotto lo schermo, una batteria più capiente e una tacca più discreta. E, come già detto, offre tutti i vantaggi del predecessore, confermandosi un vero top di gamma ad un prezzo accessibile a tutti, ma non perfetto.

Però un ammonimento a OnePlus: ok 2 telefoni all’anno, ok agli aumenti di prezzo, ma adesso bisogna cercare di offrire qualcosa in più agli utenti, perché Xiaomi dal basso si sta avvicinando pericolosamente e lo ha dimostrato con Pocophone, mentre gli altri concorrenti dall’alto offrono di meglio anche se ad un prezzo più elevato. OnePlus sta iniziando a stare pericolosamente nel mezzo, deve per forza sorprendere gli utenti con OnePlus 7 oppure rischia di restare schiacciata.

OnePlus 6T prezzo

La variante base del OnePlus 6T con 6GB di RAM e 128GB di memoria interna è disponibile al prezzo di 559 euro (contro i 519 euro dell’OP6). Le versioni con 8GB/128GB e 8GB/256GB costano rispettivamente 589 euro e 639 euro.

Se vuoi comprare il device in offerta al prezzo più basso, lo trovi di seguito:

OnePlus 6T dimensioni

Ecco peso e dimensioni del device:

  • Dimensioni: 157.5 x 74.8 x 8.2mm
  • Peso: 185g

OnePlus 6T NFC

Lo smartphone ha chip NFC.

OnePlus 6T AMOLED

Lo smartphone ha schermo AMOLED.

OnePlus 6T Android One

Lo smartphone non monta il sistema operativo Android One, ma al momento monta Android Pie 9.0 con tantissime opzioni di personalizzazione. E la garanzia è quella di ricevere aggiornamenti software immediati in tempi brevissimi.

Lato aggiornamenti software, OnePlus è imbattibile.

OnePlus 6T impermeabile

Lo smartphone NON ha certificazione IP68 o IP67, quindi NON è impermeabile. In teoria resiste comunque ad un contatto con l’acqua, ma fossi in te non rischierei.

Non perdere nessuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here