Recensione Samsung Galaxy S10+: E’ sempre lui il Re indiscusso

0

BUONI AMAZON GRATIS su Telegram > UNISCITI

Ecco la nostra recensione e prova completa del Samsung Galaxy S10+ che stiamo provando da diversi giorni ed è sempre il numero uno indiscusso anche se non è ancora perfetto ed il prezzo è elevato, qualche decina di euro in meno avrebbe attirato di più

Recensione Samsung Galaxy S10+: E’ sempre lui il Re indiscusso

Dopo quasi due settimane di test, siamo finalmente pronti per offrirvi la recensione completa del Samsung Galaxy S10+ che ancora una volta ridisegna il panorama mondiale degli smartphone più potenti al mondo alzando l’asticella con una perfezione mai vista finora, anche se c’è qualcosa che non mi è piaciuto.

Ancora una volta il prezzo aumenta rispetto alla precedente versione, di poco, ma è sempre più caro e sfonda i 1000 euro facilmente e sebbene rispetto al Galaxy S9+ non rappresenta una vera rivoluzione, ma ci sono cambiamenti importanti un po ovunque.

Recensione breve Samsung Galaxy S10+

Partiamo dalle cose che mi son piaciute ad iniziare dal display ancor più perfetto, design estremo quasi senza bordi ovunque, fotocamere anteriori e posteriori notevolmente migliorate, batteria più grande ma dura un pelo in meno, è bellissimo, ha tante features importanti sia hardware che software che vi faranno innamorare.

Non mi è piaciuto l’assenza del led di notifica anche se l’always on display funziona bene e le notifiche non le perdete, mi manca il lampeggiare del LED, poi lo sblocco facciale non è sicuro, si aggira con una foto, e non è super preciso sebbene quando funziona è veloce ed in fine sebbene il foro nel display mi piaccia di più del notch, sono ancora affezionato al design pulito con il display full screen senza interruzioni.

Andiamo a scoprire tutti i dettagli del Galaxy S10+ nella nostra recensione completa.

Video Recensione Samsung Galaxy S10+

IN ARRIVO

Scheda Tecnica Samsung Galaxy S10+

  • Display 6,4″ (Aspect Ratio 19:9) con risoluzione QHD+ (3040 x 1440 pixel – 522 ppi) Infinity O di tipo Dynamic AMOLED
  • CPU Exynos 9820 Octa-core 8nm a 64 bit (max. 2,7 GHz + 2,3 GHz + 1,9 GHz)
  • RAM 8GB di tipo LPDDR4X
  • Memoria interna da 128 GB – 512 GB – 1TB espandibile tramite MicroSD fino a 512 GB
  • Tripla fotocamera posteriore 12 MP (f/2.4) + 12 MP f1.5/f2.4 + 16 MP (f/2.2) OIS
  • Doppia fotocamera frontale 10 MP (f/1.9) + 8 MP (f/2.2)
  • Connettività Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac/ax, Bluetooth v 5.0, ANT+, USB Type-C, NFC, posizione (GPS, Galileo, Glonass, BeiDou) ed NFC
  • Sensore Impronte Digitali ultrasonico integrato nel display
  • Sensori Accelerometro, barometro, sensore giroscopico, sensore geomagnetico, sensore Hall, sensore di frequenza cardiaca, sensore di prossimità, sensore di luce RGB
  • Batteria 4.100 mAh con Wireless Power Share e Fast Wireless Charging 2.0
  • Sistema operativo Android 9 Pie
  • Dimensioni e Peso 74,1 x 157,6 x 7,8 mm per 175 grammi

Contenuto Confezione

La confezione è ancor più elegante, nera e con la scritta S10+ in bella mostra, e anche qui nulla di particolare da segnalare se non la classica dotazione da top di gamma con piccolo adattatore USB-USB Type-C ed uno microUSB – USB Type-C e degli auricolari AKG di altissima qualità.

Segnalo infine che il caricatore da muro da 2A presente in confezione ricarica lo smartphone in 1 ora e 15 minuti poiché S10+ supporta la ricarica rapida sia con cavo che wireless. Completano il tutto manualistica ed una pellicola già applicata di fabbrica.

Materiali e Design

L’S10/S10+ sono cambiati, anche se non sono stati stravolti, hanno tutti la certificazione IP68  per essere resistente ad acqua e polvere, il design riprende la barra posteriore contenente tutte le ottiche ed il flash a led come sul Note 9 (S9 aveva le ottiche in verticale) mentre la parte frontale è quella più stravolta, bordi ancor più sottili ed i fori nel display dove trovano posto le 2 fotocamere anteriori.

Ora il sensore delle impronte digitali è sotto il display e quindi non si vede, e sempre davanti è scomparso il LED di notifica, sostituito in toto dall’always on display e da un’animazione intorno alla fotocamera anteriore e c’è anche il jack audio da 3.5mm.

Niente notch per  il top di gamma Samsung, che passa dalla linea full screen direttamente al foro nel display, in attesa che la tecnologia che permetta di “nascondere” la fotocamera sotto il display diventi realtà. Il profilo laterale è in alluminio più resistente alle deformazioni in caso di urti, si graffia con una certa facilità ma è meno scivoloso di altre soluzioni, ma usando una cover non avrete problemi.

S10+ è comunque uno smartphone bellissimo, elegantissimo, curato in ogni dettaglio, che restituisce un feedback premium ogni volta che lo si impugna. Il peso diminuisce sensibilmente di oltre 10 grammi, si sentono tutti in mano, e sebbene ci sia un display ancor più grande, il peso diminuisce, bravissima Samsung.

Insomma, le dimensioni sono molto generose ed è impossibile da usare con una mano sola. Il trend è sempre questo, display sempre più grandi, e bordi sempre più sottili, direi che un bel 6 pollici con bordi ridotti al minimo, sono sufficienti, con questo (6.4″) siamo già oltre il limite di usabilità quotidiana, ma per chi lavora e sta tanto tempo al telefono è perfetto.

Display

Lo schermo è eccezionale, anche secondo l’illustrissimo sito DisplayMate, è il migliore in commercio senza ombra di dubbio. Il grande display da 6.4 pollici con risoluzione QuadHD+ da 3040 x 1440 pixel in rapporto 19:9 con ed una densità di 522 ppi.

Si vede benissimo sotto alla luce del sole, si legge alla grande di notte ed ora emette molta meno luce blu rispetto ai normali LCD  ed anche rispetto alla precedente generazione (riduce del 42% emissione di luce Blu rispetto al Galaxy S9).

Accuratezza dei colori assoluta, quasi indistinguibile dalla realtà, luminosità eccelsa, contrasto elevato, pochi riflessi e precisione della scala di intensità del colore, sono le caratteristiche di livello, senza contare la luminosità massima segnalata pari a 1.215 nit (solo sotto luce diretta ed in piccole porzioni dello schermo) che però non incide sui consumi visto che diminuiscono rispetto al modello precedente fermandosi a 1.54 watt. Il display ha un buon trattamento oleofobico per impronte quasi mai che invadono lo schermo.

Come se non bastasse, il Galaxy S10 è il primo dispositivo mobile a ricevere lo standard HDR10+ ufficialmente e dunque il display OLED di Samsung è il migliore al mondo e guardare video, foto o giocare su S10+. Sempre lato display, ricordiamo che è ancora presente la funzione Always On Display per vedere rapidamente orario e notifiche senza sbloccare lo smartphone.

L’unica nota sulle notifiche è che se cancellate le notifiche dalla barra delle notifiche, perderete anche il conteggio o pallino sull’applicazione. Ad esempio se avete 10 mail non lette su GMail e cancellate la notifica dalla barra in alto, scomparirà il numeretto su GMail.

Da notare come il sensore di prossimità sia posizionato sotto il display e funziona anche molto bene, segno che la tecnologia per nascondere questi sensori (inclusa la fotocamera) non è troppo lontana.

Hardware, Processore e Memoria

Lato hardware questo S10+ è il top attualmente offerto nel mondo Android, con un processore Exynos 9820 è un Octa-core costruito con processo produttivo a 8nm a 64 bit ed ha frequenze massima di clock di 2,7 GHz supportato da 8GB di RAM di tipo LPDDR4X che permettono di ottenere una fluidità e potenza mai vista prima d’ora.

La RAM è sempre gestita al meglio e anche dopo una giornata intera, giocando, lavorando e telefonando, non si riempie mai tutta, segno ormai che Android gestisce la memoria molto bene lasciando sull’S10+ sempre almeno 3/4GB di RAM libera.

L’hardware permette di avviare applicazioni in multitasking, giocare ai giochi più recenti al massimo del dettaglio e fluidità senza precedenti come con Asphalt 9 e Real Racing con entrambi che al massimo del dettaglio non laggano mai, anche se provocano un po di riscaldamento nella parte posteriore centrale.

Si passa rapidamente da un’app all’altra, si possono eseguire task impegnativi, si possono affiancare 2 app per usarle contemporaneamente, ma il processore e la RAM non vengono mai messi in crisi.

Da segnalare poi che la memoria interna da 128GB di tipo veloce UFS 2.1 è più che sufficiente, ma in caso di necessità si può espandere con MicroSD usando il secondo slot ibrido SIM/microSD.

Lato sensori non manca niente accelerometro, barometro, impronte digitali sotto il display che è veloce ma non velocissimo come i classici esterni e serve sempre una pressione più del dovuto per riconoscere l’impronta anche se con lo sblocco del volto velocissimo lo si utilizza davvero poco.

Non mancano il giroscopico, sensore geomagnetico, sensore di prossimità che è messo sotto il display e funziona egregiamente, non c’è il LED di notifica e mi manca, anche se l’always on display non ti fa perdere nessuna notifica.

Insomma, ad oggi S10+ è indubbiamente uno dei migliori smartphone disponibili per chi cerca un device Android top di gamma senza compromessi su nulla.

Batteria

Sono rimasto un po deluso dai 4.100 mAh della batteria di S10+ e la famosa modalità dinamica di gestione della batteria, che adatta la batteria in base al tuo stile di vita ed utilizzo dello smartphone, si inizia a far sentire solo dopo un paio di settimane, durante la prima settimana il consumo era esagerato, non arrivato alle 19 di sera, con un uso massiccio, ma con il passare dei giorni aumentava sempre di più.

Ora a distanza di oltre due settimane a sera ci arrivo tranquillamente, e lo spengo verso le 23.30 arrivando con un bel 10%, dopo una giornata di uso intenso. In generale si fanno sempre 3-4 ore di schermo acceso segno che il display ed il processore consumano parecchio.

Un bug che ho notato è che si attiva il display troppo facilmente, quando è in tasca o quando è nello zaino con il display che rimane acceso anche per troppi secondi, fino a quasi un minuto, prima che si spenga. Sembra che o il sensore di impronte digitali o il display sia troppo sensibile e ad un tocco, neanche con la mano, si attivi il display, consumando la batteria senza poter fare nulla.

Sicuramente questo smartphone non ci abbandona a metà giornata, ma può capitare che in certi casi sia necessario collegarlo al caricabatteria ad ora di cena per superare una giornata intensa.

Mi sarei aspettato qualcosa di meglio. Meno male che con il carica batterie in dotazione si ricarica velocemente ed in mezz’ora si arriva anche al 60% senza problemi. Poiché c’è la ricarica wireless, anch’essa molto veloce, e che permette di ricaricare dispositivi senza fili attivando la comoda impostazione.

Insomma anche lato batteria va bene, anche se non benissimo. Sicuramente nel futuro qualche aggiornamento potrebbe portare qualcosa in più in termini di durata.

Software ed Ecosistema

Lato software abbiamo i soliti pregi e difetti di Samsung. Il sistema operativo è Android 9.0 Pie personalizzato con interfaccia OneUI che fa un salto in avanti rispetto a quanto visto in passato.

Finalmente la personalizzazione grafica di Samsung è bella, molto molto bella, mi piace dai colori, animazioni, effetti, icone, e le tantissime funzionalità per personalizzare lo smartphone, come i temi, ancora troppe, tante app pre-installate come la suite Microsoft perfette per sfruttare funzionalità aggiuntive ma avrei preferito che fossero installate a parte o permesso all’utente se installarle o meno.

Mai prima d’ora non ho notato micro-lag o rallentamenti sporadici, fattore presente anche sui device dello scorso anno che avevano qualche blocco ogni tanto con alcune app, mentre sull’S10+ questo sembra un brutto ricordo.

Fluidità e percezione della velocità sono ai massimi livelli per questo dispositivo, che durante un uso quotidiano, business o di intrattenimento non va mai in crisi.

Molto ben fatto lo sblocco dello smartphone con il viso che funziona molto bene e sebbene non utilizzi un sensore dedicato, la fotocamera lavora bene, sblocco veloce anche se non è sicuro, poiché con un po di maestria, si riesce a sbloccare il dispositivo con una foto.

Lo sblocco con il viso funziona bene, ma al buio e con tanta luce non è proprio rapidissimo, si percepisce che non riesce a mettere a fuoco velocemente e serve qualche attimo in più.

E’ comunque possibile sbloccare lo smartphone con il sensore di impronte posto sotto il display, non molto rapido ma preciso, anche se diverse volte l’impronta non viene riconosciuta e bisogna premere un po più forte sul display.

E’ ancora presente l’assistente vocale Bixby, che parla anche in Italiano e sebbene sia spanne sotto Amazon Alexa e Google Assistant funziona bene, ed in più possiamo personalizzare il tasto dedicato per fare altre operazioni.

Notevolmente migliorata la funzione Samsung DeX che finalmente si slega da scomodi adattatori e cavi e permette di usare il dispositivo come un PC tramite Wireless o anche usando un comune cavo HDMI-USB Type-C che ormai costano appena 10/15 euro. L’interfaccia è riadattata per funzionare al meglio usando finestre, collegando mouse, tastiere e molto altro come un comune computer. Una funzione che si utilizza poco, è vero, ma che torna davvero utile in caso di emergenza.

Ad ogni modo aspetto con ansia il momento in cui Samsung deciderà di alleggerire il proprio software permettendo agli utenti di scegliere quali app installare, visto che ogni volta perdo mezz’ora a rimuovere tutta la suite Office, i programmi Microsoft e tanti altri tool già installati e che non uso mai.

Nel complesso, comunque, abbiamo un software molto completo e pieno di funzionalità, ma che personalmente ritengo troppo e inutilmente appesantito anche se molto migliorato rispetto al passato.

Reparto Telefonico e Audio

Reparto telefonico che funziona molto bene ottima ricezione, ottima qualità delle chiamate con suono pulito e cristallino, anche se alzando il volume al massimo si nota una leggera dominante metallica.

Lo smartphone è inoltre Dual SIM, ma bisogna scegliere tra la seconda SIM o la scheda MicroSD per espandere la memoria. Buona la vibrazione per chiamate e notifiche, che a volte è addirittura troppo forte.

Molto buoni WiFi, Bluetooth 5.0 dove potremo collegare più dispositivi insieme e GPS. Lato sensori non manca davvero niente a questo smartphone come abbiamo detto, con la particolarità del sensore di prossimità che è posto sotto il display, e funziona anche molto bene.

Il suono stereo è pulito, forte e avvolgente, per una resa davvero strepitosa e con un volume altissimo. Alti, medi e bassi sono riprodotti egregiamente con S10+ non ci sarà bisogno di casse bluetooth per ascoltare la musica in mobilità. Sempre lato audio, da segnalare la possibilità di personalizzare in modo avanzato le impostazioni, l’ottimo audio in cuffia e il DAC.

Da notare il valore SAR che è pari a 0,516 W/kg.

Foto e video

C’è poco da dire, sono le migliori fotocamere mai viste su smartphone, amate ed apprezzate da tutti senza se e senza ma, la tripla fotocamera posteriore 12 MP (f/2.4) + 12 MP f1.5/f2.4 + 16 MP (f/2.2) OI e la doppia fotocamera frontale 10 MP (f/1.9) + 8 MP (f/2.2) per un totale di 5 fotocamere fanno il loro lavoro al meglio scattando nel migliore dei modi in qualsiasi situazione.

La principale novità rispetto ad S9 è rappresentata dalla tripla fotocamera posteriore che integra un grandangolare spettacolare, un’ottica principale che cattura tanta luce, ottima per le foto al buio ed una per la gestione della profondità per effetti fuoco e zoom.

Un blocco fotocamere posteriori che raggiunge ben 40MP che sono tutte ben ottimizzate a livello software, permettendo di scattare foto e registrare video in qualsiasi condizione di luce.

Sempre presente la doppia apertura focale con F/1.5 ed F/2.4 in questo modo le immagini vengono sempre perfette, in qualsiasi condizione di luce, e con una profondità di campo che permettono di ottenere un’effetto bokeh molto preciso, fedele e con contorni ben definiti.

La Fotocamera Posteriore invece ha tre sensori con il primo da 12MP Wide con apertura variabile f1.5/f2.4, angolo di visione di 77°, Dual Pixel AF e stabilizzazione OIS, uno da 12MP Tele con apertura f2.4, angolo di visione di 45°, PDAF, stabilizzazione OIS ed infine il 16MP Ultra-Wide con apertura f2.2, e angolo di visione di 123°.

Molto ampia anche la gamma dinamica e la messa a fuoco davvero rapida. In condizioni di scarsa illuminazione, grazie alla possibilità di variare l’apertura del diaframma, si riescono ad ottenere degli scatti di ottima qualità con pochissimo rumore. Non dimentichiamo poi la presenza di una lente con zoom 2X che permette di avvicinarci al soggetto senza perdere qualità.

Risultati eccellenti anche utilizzando la fotocamera anteriore da ben 18MP totali suddivisi in una da 10MP ed uno da 8MP che, grazie alla messa a fuoco automatica, consente di ottenere sempre degli scatti molto dettagliati e di girare video in 2K.

Lato video abbiamo la possibilità di girare in 4K/1080p a 60fps o 960p in Super Slow Motion il risultato finale è eccellente, anche se lo Slow Motion automatico non parte sempre precisamente. L’effetto è comunque molto bello e divertente, perfetto per caricare video un po particolari sui nostri social. Comunque la qualità dei video si mantiene sempre molto elevata con colori brillanti, messa a fuoco rapida e un’accurata regolazione dell’esposizione.

Due nuove funzioni delle fotocamera che permette di registrare video con un ampio angolo, in HDR10+ ed in più debutta la funzionalità Super Steady che permette di avere una stabilizzazione come un Cinema, che unisce l’ottimizzazione hardware con quella software per ottenere video stabilissimi.

Funzioni principali Fotocamere Galaxy S10+

  • Moviola 1080p Registrazione in Slow Motion in Full HD.
  • 0,8 secondi Moviola Raddoppia Capacità registrazione Slow Motion fino a 0,4 secondi a 960 fps e fino a 0,8 a 480 fps.
  • Best Shot Guida l’utente a scattare foto perfette aiutando ad inquadrare.
  • Effetti bokeh con Live Focus La modalità ritratto si arricchisce della sfocatura anche nel Live Focus per effetti particolari.
  • Scansione Documenti Particolare funzione per usare la fotocamera come uno scanner per documenti, con post produzione fatta direttamente dal software.
  • Foto in Formato HEIF Il Galaxy S10+ scatterà foto in formato HEIF, più efficiente del JPG e PNG.
  • Ottimizzazione Scene con supporto Ultra Wide Angle Riconoscimento migliorato delle scene con attenzione all’uso della lente ultra grandangolare quando necessario.
  • Registrazione video HDR10+ Riprodurre e registrare video in HDR10+.
  • Registrazione Video Ultra Wide Angle Registrazione Video in modalità ultra grandangolare.
  • Doppia cattura Wide Angle Scattare foto in modalità Dual Capture con Live Focus ed utilizzo delle lenti normale e grandangolare.
  • Riconoscimento Difetti Migliora il riconoscimento dei difetti nelle foto come occhi chiusi, foto di cibo e selfie usciti male.
  • Ottimizzazione Scene 10 nuove scene oltre a 20 già disponibili in modo da scattare al meglio in ogni situazione.
  • Video Super Steady Stabilizzazione video estrema sia hardware che software per video fermi in qualsiasi condizione.

Galleria Foto Scattate con Galaxy S10+

 


Il software che gestisce la fotocamera è molto completo e ci offre la possibilità di riconoscere le scene in automatico, ma abbiamo anche preset già pronti per scatti di cibo, di panorami o per fare dei ritratti con effetto sfuocato. Non mancano ovviamente la modalità Pro, che permette di settare tutti i parametri di scatto a mano, e la possibilità di modificare al volo foto e video direttamente da smartphone.

Galleria Galaxy S10+

Conclusioni

Per me è sempre il numero uno, senza se e senza ma e sebbene la corsa alla velocità sia una prerogativa di questi modelli top in tutto, il Galaxy S10+ è anche bello oltre che potente e con tantissime features degne di nota anche se come al solito un software troppo pesante (meno che in passato), una batteria che necessita di qualche intervento software per migliorarne l’autonomia ed un prezzo che se fosse rimasto sotto i 1000 euro, tanto per una soglia psicologica, sarebbe stato giusto.

Riassumo in poche righe il mio pensiero sul Galaxy S10+.

Perché comprare Galaxy S10+

  • Schermo bellissimo
  • Qualità dei materiali elevatissima
  • Fotocamera anteriore senza rivali
  • Software finalmente bello e ben studiato
  • Fotocamera posteriore da vero top di gamma
  • Hardware senza compromessi, è potentissimo

Perché non comprare il Galaxy S10+

  • Prezzo elevato
  • Assenza Radio FM
  • Assenza Infrarosso
  • Manca il LED di notifica
  • Vi deve piacere il foro nel display
  • Lettore di impronte non velocissimo
  • Autonomia non da primato, un po sotto tono
  • Sblocco con il volto non sicuro (si sblocco con una foto)
  • Software pieno di app, pesante e con qualche lagghetto di troppo (anche se meno che in passato)
Cerchi smartphone scontati? Comprali al miglior prezzo su >>> Amazon!

VUOI AMAZON MUSIC UNLIMITED GRATIS? SCOPRI COME!

Vuoi ricevere ogni giorno i nostri articoli via email GRATIS? Scrivi la tua email qua sotto

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here