Recensione Xiaomi Mi Box 3s Internazionale: TV Box Android potente con controllo vocale

3

Recensione Xiaomi Mi Box 3s Internazionale: TV Box Android potente con controllo vocale

Tra i piccoli dispositivi che possono trasformare una normale TV in una smart TV sicuramente spicca lo Xiaomi Mi Box 3s. Ecco la nostra recensione.

Dopo circa 3 mesi di prova intensiva in cui abbiamo messo sotto stress lo Xiaomi Mi Box 3s, l’ultima versione del TV Box Android dell’azienda Cinese, ecco la nostra recensione ma vi anticipo devo dire che il rapporto qualità prezzo è elevato ma ancora c’è qualcosa da migliorare.

Infatti sebbene lo Xiaomi Mi Box 3s non sia in vendita direttamente nel nostro paese, tutti gli store Cinesi più in voga ma anche su Amazon vendono questo piccolo dispositivo, che trasformerà la vostra TV in una Smart TV ad un prezzo che oscilla tra i 60 e gli 85 euro.

Infatti lo Xiaomi Mi Box 3s si comporta benissimo per quello che costa ed oltre ad avere Android con tutti i benefici che ne conseguono è possibile vedere anche l’IPTV e tutta la TV in streaming ma anche giocare, navigare su internet e creare documenti.

In pratica con questo piccolo oggetto trasformerete qualsiasi TV in un smart TV super completa.

Design e contenuto della confezione

Partiamo dalle dimensioni che sono davvero ridotte e misura appena 10,1 x 10,1 x 1,95 cm quindi in piccolo quadrato spesso circa 2cm dal peso di 176,5 grammi, che con la sua rifinitura nera opaca ed un design semplice e minimale fa la sua bella figura anche in salotto vicino alla TV.

E’ presente un led di stato sulla parte frontale che indica il funzionamento mentre le uniche porte che troviamo sono tutte sul retro con una porta USB, una presa HDMI, l’uscita audio jack e basta.

Non c’è un lettore di memorie microSD, altre porte USB o la LAN. Insomma minimal in tutto questo Xiaomi Mi Box 3s.

Cosa c’è nella scatola

  • 1 x Xiaomi Mi Box 3s
  • 1 x Telecomando IR
  • 1 x Cavo HDMI
  • 1 x Alimentatore da rete con presa Italiana
  • 1 x Manuale in Inglese

Scheda tecnica Xiaomi Mi Box 3s

  • Sistema operativo Android 6.0 Marshmallow con personalizzazione grafica ottimizzata per le TV PatchWall
  • CPU Amlogic S905X quad-core Cortex-A53 con GPU Mali-450MP
  • RAM 2 GB DDR3
  • Memoria interna 8 GB eMMC 5.1
  • Connettività Wi-Fi 802.11ac (2,4 / 5 GHz), Bluetooth 4.1
  • Audio Dolby e DTS
  • Video HDR 4K@60fps, VP9 4K2K@60fps; H.265 4K2K@60fps; H.264 4K2K@30fps; MPEG1/2/4, VC- 1, DivX4/5, WMV3 fino a 1080p@60fps; Real8/9/10 fino a 720p@60fps
  • Porte HDMI 2.0a, USB 2.0, jack audio
  • Include un telecomando PHY con CEC, HDR e HDCP 2.2

Come va lo Xiaomi Mi Box 3s: Hardware

Analizziamo l’hardware che vede il potente processore Cortex A53 Amlogic A905X che è in grado di offrire prestazioni elevate contenendo i consumi. E’ un quad core con frequenza massima di 2.0GHz e permette di gestire video con risoluzione fino a 4K e giocare anche a giochi pesanti senza grossi problemi.

Il Xiaomi Mi Box 3s ha la CPU Cortex A53 che unito alla GPU Mali-450 e 2GB di RAM DDR3 permettono di far girare tutto senza pensieri.

Nella navigazione internet non ho notato rallentamenti colossali, anche con giochi pesanti come Asphalt 8 o l’utilizzo di Kodi pesantemente e visto in streaming diverse serie TV su Netflix senza nessun blocco o rallentamenti.

Video recensione ed unboxing Xiaomi Mi Box 3s

Con il telecomando in dotazione, semplice e minimale, potete comandare l’Android TV Box facilmente grazie ai tasti ben posizionati. E’ possibile comandare il Mi Box 3s tramite comandi touch sul telecomando e richiamare il controllo vocale con un click.

Dopo averlo messo sotto stress per diverse ore non ho notato neanche un riscaldamento eccessivo del case esterno e la plastica era appena calda. Con CPU-Z ho visto che le temperature erano di circa 37 gradi quindi pienamente nella norma.

La memoria interna da 8GB di tipo eMMC 5.1 è forse l’unico vero neo perchè non permette di installare tanti giochi e non è possibile espanderlo.

La connettività è assicurata da 1 porta USB 2.0 su cui collegare anche hard disk esterni auto alimentati, Wi-Fi interno double band ed il bluetooth oltre che l’HDMI.

Come va lo Xiaomi Mi Box 3s: Software

E’ ovviamente basato su Android con la versione 6.0 Marshmallow anche se è stato promesso l’aggiornamento a Nougat ma non sappiamo quanto arriverà

Al primo avvio ho trovato un paio di aggiornamenti da fare che come da chagelog presente dovrebbero aumentare la fluidità e la gestione della RAM.

Il software è davvero ben studiato. L’interfaccia grafica di Android è ottimizzata per l’utilizzo con il telecomando in dotazione ma vi consiglio di comprare un telecomando bluetooth con giroscopio per giocare ai migliori giochi Android.

Sono preinstallate le applicazioni standard di Android senza nessuna app strana o cinese ma potete installare tutte le applicazioni che volete perchè ha l’accesso al Google Play Store.

Personalmente ho installato diverse applicazioni di base ed ho personalizzato Kodi pesantemente con tutti i plugin di base come Stream on demand ed altri per accedere ai contenuti in streaming ed il tutto ha funzionato perfettamente senza problemi.

Il software è sempre fluido e senza rallentamenti. L’interfaccia grafica è ben studiata per l’utilizzo con il telecomando.

Video recensione Xiaomi Mi Box 3s: Primo avvio con configurazione iniziale e visione complessiva software

La vera chicca di questo Android TV Box, è la presenza del controllo vocale, non comuni su questi box. Sinceramente ho provato l’assistente vocale di Google e non mi ha fatto impazzire sebbene utilizzo questo strumento da sempre su smartphone Android ma inspiegabilmente sul Mi Box 3s non funziona a dovere e devo ripetere più volte la frase prima che venga recepita in maniera corretta, non so se è un problema hardware, del microfono, o del software, comunque non funziona benissimo il controllo vocale.

Sono supportate le tecnologie Miracast e Google Cast per trasmettere contenuti in diretta da PC, smartphone e tablet presenti sotto la stessa rete wifi.

Quali formati si possono riprodurre con lo Xiaomi Mi Box 3s

Sono compatibili tantissimi formati come:

  • Video Codifiche 4K x 2K,H.264,H.265,VP9 Profile-2 Formati AVI, H.264, VC-1, MPEG-2, MPEG-4, DIVD / DIVX, Real8 / 9/10, RM, RMVB, PMP, FLV, MP4, M4V, VOB, WMV, 3GP, MKV, MPG, DAT, MOV, IOS, JPG
  • Audio MP1, MP2, MP3, WMA, OGG, AAC, M4A, FLAC, APE, AC3, AMR, DTS, RA, WAV, FLAC

Dunque in pratica tutti i formati attualmente tra i più diffusi come l’MKV e la risoluzione 4K che non sono comuni in questi piccoli Android TV Box.

Conclusioni recensione Xiaomi Mi Box 3s

Dopo aver provato lo Xiaomi Mi Box 3s sulla mia TV sia per navigare, per vedere video su YouTube, Giocarci ed ovviamente usarlo con Kodi, è diventato il mio Android TV Box preferito, non solo perchè è estremamente economico, fattore che non guasta mai, ma anche perchè le prestazioni offerte sono davvero eccellenti non solo per usare Kodi ed accedere a migliaia di contenuti in streaming grazie alle nostre guide, che potete trovare cliccando QUI, ma anche per navigare su internet, vedere filmati su YouTube, Netflix, Sky, Mediaset Premium, giocare a titoli recenti come Asphalt e molto altro sulla nostra TV. Insomma per 85 euro  o anche sotto i 60 euro in offerta non dovete pensarci, compratelo subito.

Quanto costa e dove comprare il Xiaomi Mi Box 3s

Il prezzo di questo Xiaomi Mi Box 3s è concorrenziale. Sebbene le sue prestazioni siano di fascia medio-alta del mercato, su Amazon potete acquistarlo anche a meno di 90 euro ma il suo prezzo di riferimento è 70 euro nella versione internazionale che potete trovare su GearBest ed anche alcune volte in offerta sotto i 60 euro.

Link acquisto Xiaomi Mi Box 3s TV Box Android 6 Amazon

Link acquisto Xiaomi Mi Box 3s TV Box Android 6 GearBest

3 COMMENTS

    • Indubbiamente meglio lo Xiaomi. Per la presa di rete è a gusti. Io ormai non uso più il cavo di rete.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here