Recensione Xiaomi Redmi 5A: Poca Spesa, Tanta Resa

0

Ecco la nostra recensione e prova completa di Xiaomi Redmi 5A.

Abbiamo provato il nuovo smartphone Xiaomi Redmi 5A: ecco la nostra recensione completa

Finalmente siamo pronti per proporvi la recensione di Xiaomi Redmi 5A, uno degli smartphone più economici disponibili oggi sul mercato.

Costa poco, ma vale molto. Nella fascia bassa è probabilmente uno degli smartphone migliori, se non il migliore per chi vuole un telefono pronto a tutto ma che costi poco, molto poco.

Vediamo pregi e difetti di questo smartphone nella recensione completa, partendo come sempre dalla scheda tecnica.

Scheda Tecnica Xiaomi Redmi 5A

  • Schermo: 5” HD (720 x 1.280 pixel) IPS
  • CPU: Qualcomm Snapdragon 425 con GPU Adreno 308
  • RAM: 2 GB RAM
  • Memoria interna: 16 GB espandibile (con microSD fino a 128 GB)
  • Fotocamera posteriore: 13 megapixel f/2.2, PDAF, LED Flash
  • Fotocamera frontale: 5 megapixel f/2.0
  • Connettività: hybrid dual SIM (micro + nano / microSD), LTE, Wi-Fi 802.11 b/g/n, Bluetooth 4.1, GPS, infrarossi
  • Dimensioni: 140,4 x 70,1 x 8,35 mm
  • Peso: 137 grammi
  • Batteria: 3.000 mAh
  • OS: Android  7.1 Nougat con MIUI 9

Confezione e contenuto

Da questo punto di vista c’è poco da dire: all’interno troviamo lo smartphone, istruzioni, caricabatterie da parete con attacco cinese (da 1 mAh), il cavo USB Micro-USB e la graffetta per la rimozione del vano SIM.

Niente auricolari.

Materiali, design, touch & feel

E’ uno smartphone economico, ma il design è sufficientemente curato. Chiaro, non è paragonabile ad un top di gamma, ma non sembra troppo “cheap” al tatto, anche grazie al retro in metallo che lo impreziosisce.

Il design è una combinazione del Redmi 4A e Redmi Y1, niente di rivoluzionario o nuovo, ma una base di partenza che convince, anche se sa di vecchio.

Interessanti i bordi curvi 2.5D del display, che lo rendono più comodo da usare e impugnare, anche se è un pò scivoloso.

Avendo un display da 5 pollici, è uno smartphone compatto e comodo da usare con una mano o da tenere in tasca.

A destra abbiamo accensione/spegnimento e volume, lo slot per le 2 SIM e la SD si trova a sinistra. Sopra abbiamo il sensore infrarossi e il jack audio da 3.5mm. In basso abbiamo ancora la MicroUSB, un pò vecchia ormai.

Sul retro troviamo la fotocamera singola da 13MP, il logo Mi e lo speaker in basso. Frontalmente abbiamo la fotocamera da 5MP, lo schermo HD e 3 pulsanti soft touch capacitivi senza retro-illuminazione (assurdo!).

Nel complesso, uno smartphone carino. Non fa gridare al miracolo, ma per il prezzo a cui viene venduto non è male.

Display

Troviamo uno schermo da 5 polliciHD 1280 X 720p IPS. Per essere uno smartphone di fascia bassa, non è affatto male. Il touch funziona bene, l’angolo di visuale è discreto, è possibile cambiare la temperatura display dalle Impostazioni. Troviamo anche la modalità lettura, utile per proteggere gli occhi durante la notte o quando usiamo lo smartphone al buio.

Il nero tende un pò troppo al grigio in certe situazioni.

Hardware

Un hardware che non fa gridare al miracolo, ma che gira comunque bene. Abbiamo il minimo indispensabile per la fascia bassa Android: processore Snapdragon 425, 2 GB di RAM e 16 di memoria interna espandibili con microSD.

Se usiamo la seconda SIM, però, perdiamo la MicroSD.

Giusto per informazione, un gioco come Real Racing funziona e parte in circa 15 secondi, poi funziona bene.

Batteria

Sullo smartphone abbiamo una batteria da 3000 mAh, che garantisce una giornata completa d’utilizzo senza alcun problema. Anche con uso intenso si arriva a sera tranquillamente con un 15-20% di batteria residua. Con uso intermedio si arriva anche a 1 giorno e mezzo di autonomia.

NOTA: la ricarica è lenta, impiega quasi 3 ore con il cavo originale.

Software ed ecosistema

E’ presente il Play Store e anche la lingua italiana. 

Poche novità rispetto al precedente modello: troviamo Android 7.1.1 Nougat + MIUI 9, personalizzazione di cui abbiamo parlato tantissimo in passato. Il sistema è stabile, veloce, senza lag, scatti o rallentamenti e molto personalizzabile, come qualsiasi altro smartphone Xiaomi.

A tua disposizione troverai temi, icone, lock screen, animazioni di accensione, suoni e altro ancora per personalizzare ogni aspetto dello smartphone. C’è anche l’app Temi per scaricare personalizzazioni aggiuntive.

C’è anche un’app dedicata alla sicurezza pre-installata, che permette di ripulire il sistema, svuotare la cache, cancellare file inutili, limitare e controllare l’uso di dati mobili, scansione di virus, creare una blacklist ed altro ancora.

C’è anche la possibilità di “duplicare” determinate app per usarle con due account diversi. Interessante la funzione Second Space, che permette di creare uno spazio interno secondario che non ha niente in comune con quello primario, in cui puoi scaricare e installare altre app, configurare altri account e così via. Potrai in pratica suddividere la memoria interna in due parti per creare due utenti completamente scollegati tra loro (utile per gestire un profilo lavorativo e uno privato in modo completamente scollegato).

Ci sarà anche la possibilità di proteggere determinate app tramite sensore di impronte per impedire utilizzi non autorizzati dei tuoi programmi.

Tra le altre app pre-installate, troviamo la Radio FM, registratore vocale, bussola, torcia ed altro ancora.

Come sempre, comunque, Xiaomi ha dedicato grande attenzione all’ottimizzazione software di questo dispositivo che, pur essendo di fascia bassa, è uno dei migliori per quanto riguarda il sistema operativo e le funzionalità offerte.

Reparto telefonico e audio

Funziona tutto bene: c’è la banda 20, il volume è buono, il vivavoce non perfetto ma comunque discreto. Peccato per la cassa audio posteriore, non perfetta.

Buona la ricezione, il WiFi, il Bluetooth e il GPS. Tutto promosso senza grossi problemi.

Nota finale: si possono registrare le chiamate, utile.

Foto e video

Xiaomi Redmi 5A è uno smartphone economico, ma monta comunque una fotocamera da 13MP con LED flash sul retro e fotocamera anteriore da 5MP per i selfie.

Tutte le funzionalità della fotocamera sono quelle classiche della MIUI, tra cui non mancano modalità manuale e vari filtri.

I video vengono registrati a 1080p in FullHD.

Parlando delle foto, di giorno la qualità non è affatto male. Anche le macro e le foto più ravvicinate offrono una qualità più che discreta. Di notte la situazione peggiora, ma ce lo possiamo aspettare da uno smartphone così economico. Nelle foto scattate al buio ci sarà un pò di rumore e i dettagli catturati diminuiscono in modo evidente, ma, come dicevo, è tutto accettabile se parliamo di uno smartphone che costa meno di 100 euro.

La fotocamera frontale scatta selfie solo sufficienti. 

Complessivamente comunque la qualità foto e video è più che sufficiente per un dispositivo che costa meno di 100 euro.

Giudizio finale e opinioni Xiaomi Redmi 5A

Come anticipato ad inizio recensione, Xiaomi Redmi 5A è un prodotto molto interessante e valido, soprattutto se consideriamo il prezzo estremamente contenuto a cui viene proposto. Non è troppo diverso da Xiaomi Redmi 4A, vero, ma ad oggi resta uno dei migliori smartphone di fascia bassa disponibili sul mercato. Anzi, sotto i 100 euro forse è il migliore! 

E’ perfetto per chi non ha grosse esigenze e vuole un telefono di fascia bassa ma che faccia tutto senza problemi, blocchi o rallentamenti. E la fotocamera non è affatto male.

Ottimo lavoro Xiaomi!

Xiaomi Redmi 5A prezzo

Xiaomi Redmi 5A è disponibile in Cina nei colori Platinum Silver, Champagne Gold e Rose Gold, al prezzo di 599 yuan (circa 77€).

Per ora possiamo acquistarlo in Italia solo tramite GearBest e siti simili che spediscono in Italia dalla Cina.

Offerte Xiaomi Redmi 5A

Ecco i link per acquistare Xiaomi Redmi 5A al prezzo più basso in assoluto:

Non perdere nessuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here