Xiaomi Mi Band 3 Recensione: Sempre La Migliore

0

Abbiamo provato a fondo la Xiaomi Mi Band 3. E’ sempre la migliore come rapporto qualità prezzo, è una bomba. Non è perfetta, ma vale la pena di acquistarla! 

Xiaomi Mi Band 3 Recensione: la migliore smartband da comprare

Recensione Xiaomi Mi Band 3: economica, leggera e abbastanza precisa.

Dopo quasi due anni dal precedente modello, finalmente Xiaomi Mi Band 3 è tra noi.

E, proprio come i modelli passati, anche questa si conferma come la migliore nel suo campo. Certo, non è perfetta, ma sicuramente il rapporto qualità/prezzo che offre è imbattibile.

I concorrenti di prodotti come la Xiaomi Mi Band 3 sono sempre di più, sempre più agguerriti e sempre più simili, ma i prodotti Xiaomi sono sempre un passo avanti, e costano sempre il giusto.

Ma andiamo a vedere i pro e i contro di questa Xiaomi Mi Band 3 per capire se vale la pena di acquistarla (SPOILER: SI, vale la pena!).

I motivi per comprare Xiaomi Mi Band 3

Il motivo principale per comprare Xiaomi Mi Band 3 è che offre l’80% di funzioni che troviamo in prodotti molto più costosi a soli 30 euro. 

Con una spesa davvero ridicola, potrai avere al polso un prodotto sottile, leggero, comodo, quasi elegante, difficile da vedere, che però raccoglie dati sulla tua salute, sui tuoi spostamenti, sul sonno, sui passi che fai e ti invia anche le notifiche dallo smartphone. E, come se non bastasse, misura anche i battiti cardiaci durante l’attività sportiva in modo piuttosto preciso (non precisissimo, ma più che accettabile per 30 euro).

Come dicevo, si tratta di funzioni incredibili che solitamente troviamo su prodotti molto più cari.

Un altro motivo per acquistare Xiaomi Mi Band 3 è la sua precisione. Come dicevo poco sopra, Xiaomi Mi Band 3 non è precisa al 100%, ma poco ci manca. Paragonata a prodotti molto più cari come Fitbit Versa, giusto per fare un esempio, il tracciamento di passi, sonno, corsa, velocità, distanza e attività fisica differisce davvero di pochissimo.

E poi non dimentichiamo che Xiaomi Mi Band 3 è impermeabile fino a 50 metri (5 ATM): la puoi indossare sotto alla doccia, in piscina, al mare o dove vuoi senza paura di romperla o rovinarla. Peccato che non riesca a tracciare il nuoto, altrimenti sarebbe stata davvero perfetta.

Sicuramente un altro motivo per acquistare la Xiaomi Mi Band 3 è la batteria (110 mAh), davvero infinita: si possono fare tranquillamente fino a 7 giorni di uso senza doverla caricare, anche grazie al suo piccolo display OLED che consuma davvero poco.

Certo, l’azienda dichiara 20 giorni di autonomia, ma in questo caso bisogna abbassare le rilevazioni del battito cardiaco, mentre io le ho tenute attive 1 volta al minuto durante la giornata, cosa che ovviamente consuma molta più batteria.

Altro punto di forza è la possibilità di cambiare il cinturino di Xiaomi Mi Band 3: se non ti piace quello originale, ne puoi comprare tantissimi altri online, a prezzi stracciati, per avere una Xiaomi Mi Band 3 sempre nuova con tantissimi cinturini a tua disposizione, adatti alle serate più informali e agli eventi più seri ed eleganti. Grazie a questi cinturini intercambiabili potrai avere la Xiaomi Mi Band 3 sempre con te, senza sfigurare.

Ne approfitto per segnalare poi che il cinturino compreso in confezione, quello in silicone, si indossa bene, non da fastidio (pesa solo 20 grammi), non si apre mai accidentalmente, praticamente non si sente. Davvero un ottimo lavoro da parte di Xiaomi. Posso portare con me la Xiaomi Mi Band 3 tutti i giorni senza nemmeno accorgermi di averla al polso.

Il vetro anteriore  non si è mai graffiato in una settimana di utilizzo molto intenso. Nessun problema anche per il bracciale che non si sporca facilmente e sembra garantire maggiore durevolezza rispetto a quello della Mi Band 2.

Il design di questo prodotto, poi, pur essendo rimasto quasi identico negli anni, resta davvero carino, bello e curato in ogni dettaglio. Niente è lasciato al caso e, al contrario di tanti altri concorrenti cinesi, qui abbiamo l’impressione di aver a che fare con ottimo assemblaggio e materiali (seppur sempre plastici).

I motivi per NON comprare Xiaomi Mi Band 3

Come dicevo, Xiaomi Mi Band 3 è fantastica ma non perfetta e sicuramente migliorabile.

Il problema principale è lo schermo, da 0.78 pollici AMOLED (128 x 80 pollici). Sotto al sole praticamente non si legge. All’interno si usa benissimo, ma all’esterno è inutilizzabile. Un vero peccato.

L’altro piccolo neo di Xiaomi Mi Band 3 riguarda l’app Mi Fit disponibile per smartphone Android e iOS. Il programma è molto completo e personalizzabile in ogni suo aspetto, ma non perfetto ed è abbastanza scomodo dover passare sempre dal programma per avviare un workout (e scegliere quale attività sportiva fare). Adesso almeno possiamo avviare il cronometro direttamente dal polso, senza dover passare per il telefono.

Per quanto riguarda invece le notifiche, sono abbastanza puntuali, ma vengono mostrate solo le ultime 5 e non vengono sincronizzate con lo smartphone. Se vengono quindi lette dal telefono non spariscono dall’orologio. Peccato.

Gradirei che Xiaomi Mi Band 3 riuscisse a rilevare in automatico determinate attività sportive in modo da tracciarle più velocemente e da non dover ogni volta configurare tutto a mano. Per 30 euro, però, forse sto chiedendo troppo.

Mancano ancora WiFi, speaker, NFC (c’è nel modello più caro attorno ai 50 euro) e GPS, ma a 30 euro sono davvero impossibili da avere.

Ultimo lato negativo: confezione molto scarna (come sempre del resto). Abbiamo solo il cavetto proprietario per caricarla. Considerando che i bracciali alternativi costano 1 euro, avrei gradito trovarne 1 in confezione. Niente di grave comunque.

Conclusioni

Come dicevo, Xiaomi Mi Band 3 non è perfetta, ma per 30 euro è sicuramente la migliore.

Registra bene il sonno così come la frequenza cardiaca, permette di visualizzare le notifiche in maniera decente e la batteria dura un’infinità; è impermeabile, è compatibile con Android e iOS e il fatto che alle spalle ci sia una grandissima community è solo un bene. Non è uno smartwatch, ma non vuole neppure esserlo.  

E’ bella, con tanti cinturini da cambiare, personalizzabile, piena di funzionalità e soprattutto molto precisa. Peccato solo per lo schermo, davvero difficile da leggere al sole. Per il resto non mi posso lamentare praticamente di niente.

A questa cifra è impossibile chiedere di meglio. Non è ovviamente adatta agli atleti professionisti, mentre è perfetta per tutti gli altri, anche solo per misurare passi, scale, distanza camminata durante il giorno, ore di sonno e altre informazioni utili.

E’ davvero impossibile non amare Xiaomi Mi Band 3!

Cosa mi piace

  • Raporto qualità/prezzo
  • Semplicità d’uso
  • Completezza di funzioni

Cosa non mi piace

  • Design migliorabile
  • Cinturino troppo leggero
  • Scarsa visibilità display alla luce del sole

PREZZO XIAOMI MI BAND 3 – OFFERTA

Ecco i prezzi di questo dispositivo al momento della recensione:

  • 29 euro su Amazon

DOVE COMPRARE XIAOMI MI BAND 3 AL PREZZO PIU’ BASSO

Se ti ho convinto a comprare XIAOMI MI BAND 3, ecco dove puoi comprarlo al prezzo più basso del web.

Tieni conto del fatto che questo prezzo si aggiorna in automatico: se Amazon lo sconta, troverai questo box aggiornato con lo sconto dedicato.

Se comprerai XIAOMI MI BAND 3, lascia un commento a fine articolo per farmi sapere cosa ne pensi e come ti trovi con questo dispositivo!

Xiaomi Mi Band 3 nuoto

Come anticipato, purtroppo il prodotto non permette di rilevare il nuoto. E’ impermeabile, ma non rileva bracciate e distanza percorsa. Niente da fare per il nuoto con Xiaomi Mi Band 3.

Xiaomi Mi Band 3 cinturino

Come anticipato, è possibile cambiare e sostituire il cinturino di Xiaomi Mi Band 3 con uno dei tanti universali che si trovano su internet. Costano pochissimo, ne trovi di tutti i colori, materiali e gusti. Impossibile non trovare un cinturino per Xiaomi Mi Band 3 che si adatti ai tuoi gusti.

Xiaomi Mi Band 3 lingua italiana

L’interfaccia di Xiaomi Mi Band 3 è in inglese. Ma tutto si controlla tramite l’app Mi Fit per smartphone Android e iOS, e questa app è completamente tradotta in italiano.

Xiaomi Mi Band 3 iPhone

Xiaomi Mi Band 3 è compatibile con iPhone e con Android senza problemi. Si controlla tramite l’app Mi Fit, disponibile su Google Play Store e Apple App Store.

Xiaomi Mi Band 3 contapassi

Ovviamente, tra le tante funzioni offerte, non manca quella che conta i passi percorsi durante il giorno, assieme alle calorie e alla distanza totale.

Xiaomi Mi Band 3 autonomia durata batteria

La batteria dura dai 5 ai 20 giorni. Tutto dipende da come e quanto usi la Xiaomi Mi Band 3 però. Con il sensore di battito cardiaco sempre attivo, 1 volta al minuto, farai dai 5 ai 7 giorni. Con il sensore spento, invece, arriverai molto vicino ai 20 giorni.

Xiaomi Mi Band 3 cronometro

Come anticipato, Xiaomi Mi Band 3 ha la funzione cronometro che puoi attivare direttamente dalla band. Tutte le altre funzioni invece si attivano tramite app Mi Fit per smartphone.

Xiaomi Mi Band 3 difetti

Il prodotto, come anticipato, non è perfetto, anche se molto valido. Leggendo qua sopra però abbiamo elencato tutti i “difetti” di Xiaomi Mi Band 3. Sono comunque davvero pochi e tutti accettabili. L’unico grosso problema è lo schermo che non si vede bene sotto al sole.

Xiaomi Mi Band 3 frequenza cardiaca

Come anticipato, il prodotto misura la frequenza cardiaca grazie al sensore posto sul retro. La misurazione è abbastanza precisa, o comunque simile a quella di fasce cardio e di prodotti concorrenti. Davvero un ottimo lavoro da parte di Xiaomi!

Xiaomi Mi Band 3 Gorilla Glass

Il prodotto è protetto da vetro Gorilla Glass 2.5D, che tiene lontani graffi e righe sullo schermo. Ottimo!

Non perdere nessuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here