SEGUI il canale Telegram Offerte di YourLifeUpdated: sconti esclusivi su Amazon e Gearbest ogni giorno selezionati per te! 

Huawei Mate 10 PRO Scheda Tecnica e Caratteristiche Tecniche

Huawei ha alzato il sipario sul Mate 10 Pro, phablet top di gamma pensato per scontrarsi direttamente con Galaxy Note 8 e iPhone X. Un mix tra besign borderless, qualità fotografica e intelligenza artificiale.

L’attenzione ai dettagli caratterizza questo dispositivo, con il quale l’azienda cinese tenterà di compiere l’ennesimo passo verso la vetta del mercato smartphone.

Design e qualità costruttiva

Come si nota dalle immagini, anche Huawei si è allineata al trend dominante del design borderless con questo Mate 10 Pro, ma in maniera intelligente. Le cornici laterali sono praticamente assenti mentre, sulla parte frontale, sono stati mantenuti i bordi inferiore e superiore. Il frame è realizzato in alluminio, mentre per la parte frontale e la back cover Huawei ha scelto il vetro. In particolare, sul retro, quest’ultimo presenta una doppia curvatura al fine di migliorare l’ergonomia. L’azienda è in pratica riuscita a incastonare uno schermo da 6 pollici in dimensioni riconducibili ad uno smartphone da 5,5 pollici.

Le varie antenne per la connettività sono state nascoste sotto le bande verticali in policarbonato, posizionate sul frame. Huawei inoltre ha integrato un nuovo sistema di quattro ricevitori che lavorano in contemporanea, consentendo al Mate 10 Pro di poter usufruire dello standard LTE cat. 18, che garantisce fino a 1.2 Gbps in download.

Piattaforma hardware e AI

Il cuore pulsante del Mate 10 Pro è rappresentato dal nuovo SoC Kirin 970. Per questo processore l’azienda cinese ha introdotto la nuova architettura HiAI (Hi-Silicon AI) octa-core, con quattro core ARM Cortex-A73 a 2.4 GHz accoppiati ad altri quattro core Cortex-A53 a 1.8 GHz. La parte grafica è stata invece affidata alla GPU Mali-G72 in configurazione MP12.

Iil Kirin 970 è affiancato da 6 GB di RAM e da 128 GB di storage interno.

Il vero asso nella manica però è rappresentato dalla NPU (Neural Processing Unit), ovvero un’unità di calcolo neurale. Huawei afferma come la sua presenza garantisce al SoC, rispetto al Kirin 960, un incremento del 20% in termini di prestazione e del 50% per quanto riguarda l’efficienza.

L’unità di calcolo neurale ha consentito di integrare un sistema di machine learning, che permette al dispositivo di apprendere i comportamenti dell’utente nel tempo, adattando lo smartphone alle specifiche esigenze.

Comparto fotografico

Sulla back cover del Mate 10 Pro è stata posizionata una dual-camera, composta da un sensore principale da 12 MP RGB con obiettivo f/1.6 accoppiato a un secondo sensore da 20 MP monocromatico con obiettivo f/1.6. Tutto è coadiuvato dallo stabilizzatore ottico dell’immagine, da un flash LED Dual-Tone e da un autofocus laser. Anche quest’anno non manca la collaborazione con Leica per quanto riguarda le fotocamere.

Sfruttando il machine learning, però, quest’anno la dual-camera posteriore del Mate 10 Pro è in grado di riconoscere il soggetto inquadrato, adattando automaticamente tutti i parametri al fine di ottenere il miglior scatto possibile.

L’intelligenza artificiale cerca dunque di semplificare la vita all’utente, di aumentare l’immediatezza di utilizzo della fotocamera. Proprio questa interviene pesantemente in campo fotografico, permettendo di riconoscere in tempo reale lo scenario dello scatto, applicando automaticamente i parametri corretti per ottenere lo scatto migliore. In generale comunque l’AI del sistema interverrà per ottimizzare gli scatti rendendoli qualitativamente superiori grazie alla tecnologia Vision Engine.

I nuovi Huawei Mate 10 sono in grado di riconoscere 13 differenti contesti grazie alla funzione Real Time Scene e applicare le migliori impostazioni. Anche i selfie saranno oggetto di miglioramenti, grazie alla funzione makeup che permette di “truccare” l’utente e garantisce scatti impeccabili. Impeccabili anche gli scatti in movimento con Motion Detection che eviterà le fotografie mosse.

Display, software e batteria

La parte frontale del Mate 10 Pro è dominata da uno schermo da 6 pollici Full-HD+ (1.080 x 2.160), realizzato con tecnologia OLED e rapporto di forma in 18:9. Huawei lo chiama FullView Display, grazie alle cornici ridotte ed alla sensazione, da un punto di vista visivo, di una sorta di linea di continuità con la scocca.

Mate 10 Pro arriverà in commercio con già a bordo Android 8.0 Oreo, personalizzato con l’interfaccia EMUI 8.0.

Tra le funzionalità più interessanti troviamo:

  • Easy Talk, che amplificherà la voce dell’utente durante le telefonate a seconda dell’ambiente circostante (il machine learning, appunto). In pratica, anche bisbigliando, l’interlocutore riuscirà a sentire perfettamente ciò che abbiamo detto
  • traduttore istantaneo, con supporto a ben 60 lingue, che processerà tutto localmente (senza bisogno della rete internet)
  • Easy Projection, con il Mate 10 Pro che riprodurrà un ambiente desktop una volta collegato a un monitor esterno, con la possibilità di controllare più schermi contemporaneamente, continuando comunque ad utilizzare lo smartphone.

Con la nuova numerazione dell’interfaccia proprietaria, Huawei ha voluto sottolineare gli enormi passi in avanti compiuti in questo aspetto. Troviamo ad esempio i wallpaper dinamici, che cambiano e si adattano nel corso della giornata. Troviamo funzioni già viste su altri dispositivi come lo Split Screen, le scorciatoie sulle applicazioni, ma anche il collegamento diretto a LinkedIn per sincronizzare tutti i contatti.

La modalità PC Mode permette di collegare lo smartphone a uno schermo e trasformarlo in un PC, senza che serva una docking station.

Tutto è alimentato da una batteria da 4.000 mAh, con la possibilità di sfruttare lo standard proprietario di ricarica rapida SuperCharge. Mate 10 Pro si ricaricherà dunque dallo 0% al 60% in in 30 minuti, senza però rinunciare alla sicurezza.

Ecco la scheda tecnica completa del dispositivo.

Huawei Mate 10 PRO: Scheda Tecnica e Caratteristiche Tecniche

  • DISPLAY

OLED da 6 pollici di diagonale HDR10 in rapporto 18:9 con una risoluzione di 2160×1080 pixel ed una saturazione dei colori NTSC del 112%. Ha ha un ottimo contrasto ed una luminosità abbastanza elevata. Anche gli angoli di visione sono estremamente ampi

  • PROCESSORE

Kirin 970 con quattro core Cortex-A73 da 2.4GHz affiancati da altri quattro core Cortex-A53 da 1.8GHz. La GPU è una Mali-G72MP12 a 12 core. Questo processore integra un coprocessore i7 per la gestione dei sensori ed un’unita di calcolo neurale in grado di effettuare complesse elaborazioni in tempi estremamente ridotti come, ad esempio, il riconoscimento di oltre 2000 immagini al minuto. Il Dual ISP del Kirin 970 è in grado di riconoscere più accuratamente volti e movimento e di migliorare gli scatti in condizioni di bassa luminosità grazie anche al riconoscimento della scena. In tempo reale vengono anche riconosciuti oggetti inquadrati per adattare automaticamente le impostazioni della fotocamera ed ottenere uno scatto migliore. L’intelligenza artificiale viene anche utilizzata quando scattiamo foto con la fotocamere anteriore per imparare ad identificare al meglio gli scenari e sfocare più accuratamente lo sfondo.

  • MEMORIA RAM

6 GB di tipo LPDDR4X

  • MEMORIA INTERNA

128 GB UFS 2.1 (non espandibile)

  • CAMERA POSTERIORE

Sul retro ci sono le due fotocamere realizzate ancora una volta in collaborazione con LEICA. La configurazione è quella solita di Huawei con un sensore da 12 megapixel RGB e stabilizzatore ottico a cui è affiancato un secondo sensore monocromatico da 20 megapixel. Entrambi hanno un’ampia apertura f/1.6. Oltre ad un sensore laser, la messa a fuoco è anche basata su rilevamento di profondità, contrasto e fase

  • FOTOCAMERA ANTERIORE

La fotocamera frontale ha invece un sensore da 8 megapixel a fuoco fisso con apertura f/2.0

  • CONNETTIVITA’

connettività 4G/LTE Cat.18 con velocità fino a 1,2 Gbps, WiFi 802.11 a/b/g/n/ac Dual Band, Bluetooth 4.2, NFC, connettore USB Type-C, GPS, dual SIM dual 4G VoLTE

  • BATTERIA

4000 mAh con caricatore rapido da 22,5W (4,5V@5A)

  • SISTEMA OPERATIVO

Android 8.0 Oreo con EMUI 6.0

  • DIMENSIONI

154,2 x 74,5 x 7,9 millimetri

  • PESO

178 grammi

  • ALTRO

certificazione IP67 che garantisce la resistenza a liquidi e polvere, mettendo al riparo lo smartphone da possibili problemi.

Manca il jack da 3,5 millimetri.

Prezzo e disponibilità Huawei Mate 10 PRO

Huawei Mate 10 Pro sarà disponibile al prezzo di 849 euro a partire dalla metà di novembre (preordini aperti da domani con penna Moleskine in regalo).

Tre le colorazioni disponibili: Midnight Blue, Titanium Grey e Mokka Brown.

Huawei Mate 10 PRO pareri e opinioni

Che spettacolo, non vedo l’ora di provarlo!

Non perdere nessuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale: