Samsung Galaxy Note 10 Plus è ufficiale: scopriamolo insieme

0

BUONI AMAZON GRATIS su Telegram > UNISCITI

Presentato ufficialmente il nuovo smartphone Samsung Galaxy Note 10 Plus. Ecco la scheda tecnica di Samsung Galaxy Note 10 Plus e le caratteristiche tecniche di questo smartphone.

Samsung Galaxy Note 10

Samsung Galaxy Note 10 Plus

Samsung Galaxy Note 10 e Note 10+ ufficiali: minimalismo, potenza e usabilità! Andiamo a scoprirli insieme.

Puntuale come un orologio svizzero, il re dei phablet è tornato e questa volta si è sdoppiato. I due smartphone non si differenziano solo per dimensioni, ma anche per specifiche e scheda tecnica. In entrambi i casi, comunque, abbiamo a che fare con due device votati alla professionalità che offrono tanta potenza, funzioni spettacolari e uniche grazie alla nuova S Pen e una tripla fotocamera al posteriore in grado di regalare scatti incredibili!

Di seguito concentriamo la nostra attenzione su Samsung Galaxy Note 10+ per conoscere le sue caratteristiche, le sue funzionalità e per scoprire cosa ha da offrirci lato hardware e lato software.

Design e materiali

Design e materiali

Come si nota chiaramente dalle immagini, ancora una volta i Galaxy Note si caratterizzano per la presenza di linee più squadrate, spigolose, rispetto ai Galaxy S.

Per quanto riguarda il display, rimane un Infinity-O con un foro tondeggiante che ospita la fotocamera per i selfie. A differenza dei Galaxy S10, però, sui Galaxy Note 10 l’occhio della fotocamera è molto meno invasivo, quasi non si vede.

Parlando del design dello smartphone, abbiamo display praticamente su tutta la parte frontale, con bordi assenti e cornici quasi inesistenti. I bordi dello schermo sono solo leggermente curvi, cosa che migliorerà l’usabilità del device.

Samsung ha inoltre sottolineato il gran lavoro svolto per contenere le dimensioni dei nuovi Note, e la scheda tecnica lo conferma: la variante standard di Galaxy Note 10 “è il Note più compatto di sempre”, lima al predecessore circa 10 mm in lunghezza, 5 mm in larghezza ed 1 mm in profondità, mentre la bilancia mette in luce una trentina di grammi in meno.

Insomma, non sarà impossibile usare il Note 10 “normale” con una sola mano, cosa che non si può dire del fratello maggiore Note 10+, che mantiene all’incirca gli stessi ingombri di Galaxy Note 9.

Tornando al design, la superficie posteriore dei Galaxy Note 10 segue la falsariga del fronte e risulta anch’essa leggermente stondata.

Il lettore di impronte digitali fisico è stato trasferito al di sotto del display con un sistema di tipo ultrasonico, mentre il sensore per il battito cardiaco è stato rimosso. Lo schermo è protetto da vetro Gorilla Glass 6. 

Infine le fotocamere sono state risistemate verticalmente nella prossimità del bordo alto a sinistra.

Sparisce il pulsante di accensione e spegnimento nella parte destra che invece viene posizionato a sinistra al di sotto del bilanciere del volume a pulsante unico. Niente più pulsante personalizzato per Bixby che potrà essere interpellato direttamente a voce.

Hardware

A livello tecnico quello che cambia rispetto al passato Galaxy Note 9 è senza dubbio il display. In questo Note 10+, Samsung, decide di ridurre al massimo le cornici nella parte superiore come in quella inferiore.

Ed ecco che allora viene introdotto il nuovo Dynamic AMOLED Infinity-O display, che altro non è se non un pannello a matrice AMOLED con un foro nella parte alta dove l’azienda pone la fotocamera da 10MP (f/2.2) anteriore. In tal modo viene ampliata la superficie usabile del phablet, che raggiunge l’88% di rapporto tra schermo e corpo. Il pannello possiede poi una dimensione in diagonale di 6.8 pollici con una risoluzione Quad HD+ ossia di 3.040 x 1.440 pixel (498PPI). Display sicuramente al massimo delle sue qualità con la garanzia anche della certificazione del supporto all’HDR10+ per la visione dei contenuti multimediali.

Processore Exynos 9825 per il Galaxy Note 10+ con processo produttivo a 7nm: una CPU che permette di avere la massima efficienza con un risparmio anche a livello energetico.

A questa vengono affiancati ben 12GB di RAM ed una doppia versione per lo storage ossia 256GB e 512GB, che potranno essere espansi fino a 1TB con MicroSD (a differenza del Note 10).

Il resto del device vede la presenza di una connettività di primissimo ordine con un modulo di rete 4G LTE Cat. 20 che permetterà di avere in download velocità fino a 2.0 Gbps e in upload fino a 150 Mbps. Troviamo poi WiFi Dual Band di ultima generazione capace di raggiungere velocità fino a 1.2Gbps e Bluetooth 5.0, ma anche NFCcertificazione IP68. Porta USB Type-C per la ricarica ma anche per il collegamento con il PC o con le cuffie tramite adattatore apposito.

A livello fotografico troviamo una triade di sensori che prendono spunto dal Galaxy S10+ e che garantiscono l’evoluzione anche nella serie Note. Qui parliamo di:

  • Sensore da 12MP principale (Wide) con apertura focale da f/1.5 a f/2.4 con OIS
  • Sensore da 16MP (Ultra Wide) con apertura focale da f/2.2 e angolo da 123°
  • Sensore da 12MP (Telephoto) con apertura focale da f/2.1 e OIS
  • Sensore DepthVision Camera per i dettagli di profondità

Un comparto degno di nota che permetterà di garantire l’effetto Bokeh (ossia quel particolare sfocato denominato “Live Focus” e tipico delle riprese degli smartphone Samsung) anche durante i video.

Grazie all’introduzione di un nuovo microfono sarà possibile effettuare lo zoom su di un particolare soggetto e avere automaticamente anche l’aumento del volume del suono ripreso.

Molto interessante poi l’implementazione delle gesture per quanto concerne la S Pen: a distanza potremo muovere in diverse direzioni la S Pen di Samsung per muoverci tra i menu delle vari modalità di scatto o addirittura zoomare prima di realizzare una foto o passare dalla tripla camera posteriore a quella anteriore. Lo swipe da destra a sinistra e viceversa ci permetterà di realizzare il passaggio da una modalità di scatto all’altra mentre lo swipe dal basso verso l’alto o viceversa di cambiare la camera posteriore con quella anteriore. Infine ruotando in senso orario o antiorario vi sarà la possibilità anche di effettuare uno zoom o meno sulla scena da riprendere.

A livello di autonomia il device viene fornito con una batteria da 4.300 mAh che dovrebbe bastare per portare a termine la giornata di stress. Basteranno 30 minuti per avere carica residua per l’intera giornata. Presente chiaramente per questo la ricarica veloce che sarà anche wireless.

Curiosità “audio”: è presente un terzo piccolissimo speaker posizionato tra le fotocamere posteriori e il centro della back cover, un elemento supplementare che servirà per dare più corpo ai suoni quando si terranno i Galaxy Note 10 su una superficie piana.

Software

A livello software troviamo interfaccia personalizzata Samsung One UI e Android 9 Pie.

Ovviamente, considerando la presenza della S Pen su questo smartphone, la UI ottiene degli affinamenti in ottica business e introduce funzionalità che sfruttino appieno le possibilità in più offerte dalla S Pen.

Ad esempio, ora l’iconico pennino mutua le Air Actions di Galaxy Tab S6 grazie alle quali è possibile innescare delle azioni compiendo dei gesti senza sfiorare lo schermo.

Per favorire la produttività, i Samsung Galaxy Note 10 affinano la funzionalità DeX compatibile ora anche con i sistemi macOS.

Ma è con un computer Windows che si raggiunge l’apice dell’integrazione, grazie a Samsung DeX per PC: ciò garantisce la possibilità di condividere le notifiche oppure i messaggi e le chiamate in arrivo, o ancora passare dei file tra smartphone e computer con un semplice drag-and-drop.

Anche Samsung Notes ottiene la sua fetta di novità rappresentate dalla possibilità di convertire in testo frasi scritte a mano e di esportare i file in una serie di formati tra cui .doc.

Lato multimedialità, ora l’utente può catturare dei video che necessitano del minor numero possibile di correzioni in post produzione grazie alle funzioni pro-grade che fanno capo alla fotocamera:

  • Video Fuoco Live, tramite cui regolare istante per istante la profondità di campo del soggetto ripreso
  • Audio Zoom, che amplifica l’audio proveniente dal microfono più vicino alla porzione zoomata offuscando i rumori di fondo
  • Super Stabilizzatore, ossia una stabilizzazione elettronica dell’immagine particolarmente affinata che fa il paio con il sistema ottico integrato sia nel sensore principale che nel teleobiettivo.

C’è anche una versione dedicata Premiere Rush per i Galaxy che Samsung ha sviluppato al fianco di Adobe per offrire una pregevole alternativa al video editor nativo compatibile con S Pen.

Sempre lato software, Samsung si è focalizzata anche sull’aspetto ludico con AI Game Booster – si avvale dell’intelligenza artificiale per assicurare le migliori performance grafiche – e PlayGalaxy Link – piattaforma in cloud per il gaming pronta per l’utilizzo con un joystick accessorio – mentre per quanto riguarda la realtà aumentata c’è AR Doodle, che permette di sfruttare la S Pen per personalizzare le foto con disegni dinamici, effetti e animazioni che seguono l’immagine.

Grazie alla DepthVision Camera di Note 10+ ed a 3D Scanner è possibile eseguire la scansione di un oggetto e trasformarlo istantaneamente in un rendering 3D.

La nuova S Pen

La S Pen continua ad avvalersi del Bluetooth Low Energy (BLE) insieme ad una serie di sensori per offrire delle potenzialità inaccessibili agli smartphone che ne sono sprovvisti: il pennino possiede un set di sensori a sei assi tra cui giroscopio ed accelerometro, ed integra inoltre una batteria miniaturizzata in grado di assicurare ben dieci ore di autonomia in stand-by con appena dieci minuti di ricarica.

S Pen che, come avviene ormai da qualche anno, può essere estratta con un pulsante a molla e che è stata leggermente rivista nel suo aspetto vista la costruzione unibody e con una batteria capace di garantire addirittura le 10 ore di utilizzo continuative con una sola ricarica.

S Pen ancora più ricca di funzionalità come le gesture per la fotocamera, che approfondiremo successivamente, ma anche possibilità di zoomare al 300% in un documento scritto con essa e soprattutto, cosa da non sottovalutare, possibilità di convertire automaticamente qualsiasi cosa scritta con il pennino in formato Word o anche PDF e immagine.

Detto questo, ecco ha scheda tecnica dello smartphone.

Samsung Galaxy Note 10 Plus: Scheda Tecnica e Caratteristiche Tecniche

  • display Dynamic AMOLED Quad HD+ (1440 x 3040 pixel, 498 ppi) da 6,8 pollici in 19:9 di tipo Infinity-O e supporto ad HDR10+
  • SoC Exynos 9825 a 7 nanometri con CPU octa core a 2,73 GHz e GPU ARM Mali-G76 MP12
  • 12 GB di RAM e 256 o 512 GB di memoria interna espandibile tramite microSD fino ad 1 TB
  • quadrupla fotocamera posteriore:
    • sensore principale da 12 megapixel stabilizzato otticamente con apertura focale variabile f/1.5 – f/2.4, campo visivo di 77 gradi
    • sensore grandangolare da 16 megapixel con apertura f/2.2 e campo visivo di 123 gradi
    • teleobiettivo da 12 megapixel stabilizzato otticamente con apertura f/2.1 e campo visivo di 45 gradi
    • DepthVision Camera VGA f/2.2 e campo visivo di 80 gradi
  • fotocamera frontale da 10 megapixel con apertura f/2.2, autofocus, campo visivo di 80 gradi e modalità notte
  • connettività: 4G/VoLTE Cat.20 con velocità fino a 150 Mbps in upload e 2 Gbps in download, 5G Non Standalone (NSA), Sub6 / mmWawe per la variante apposita; Wi-Fi 6 Broadcom 802.11 ac/ax dual band, Bluetooth 5.0, GPS, GLONASS, Galileo, NFC, USB-C
  • batteria da 4.300 mAh con supporto alla ricarica rapida sia cablata (a 25 watt o a 45 watt con l’adattatore venduto separatamente) che Fast Wireless Charging 2.0; ricarica wireless inversa PowerShare
  • sistema di raffreddamento a camera di vapore
  • sblocchi: lettore di impronte digitali ultrasonico integrato nel display e riconoscimento del volto in 2D
  • resistenza a polvere e liquidi certificata IP68
  • dimensioni: 162,3 x 77,2 x 7,9 mm; peso: 196 grammi
  • Android 9 Pie con interfaccia Samsung One UI

Prezzo e disponibilità Samsung Galaxy Note 10 Plus

I due smartphone della gamma Galaxy Note 10 arriveranno nelle principali catene di elettronica a partire dal 23 agosto ma possono essere pre-ordinati da subito. Ecco le colorazioni:

  • Samsung Galaxy Note 10: Aura Black, Aura Glow
  • Samsung Galaxy Note 10+: Aura Black, Aura Glow e, solo per la variante da 512 GB, Aura White
  • Samsung Galaxy Note 10+ 5G: Aura Black

Di seguito invece i prezzi di listino praticati in Italia:

  • Samsung Galaxy Note 10 8 GB – 256 GB a 979 euro
  • Samsung Galaxy Note 10+ 12 GB – 256 GB a 1.129 euro
  • Samsung Galaxy Note 10+ 12 GB – 512 GB a 1.229 euro
  • Samsung Galaxy Note 10+ 5G 12 GB – 256 GB a 1.229 euro

La variante da 512 GB di memoria interna sarà disponibile unicamente presso lo shop ufficiale Samsung.

Samsung offre la supervalutazione dell’usato del vecchio smartphone fino a 400 euro, disponibile a questo indirizzo e nei punti vendita aderenti fino al 30 settembre, ed inoltre la formula di noleggio a lungo termine Samsung Smart Rent che consente di avere i nuovi Galaxy Note 10 tramite un canone mensile fisso, con la possibilità di sostituirli dopo un anno con un nuovo modello e che include una copertura assicurativa contro danni accidentali e furto. Ulteriori dettagli a questo indirizzo.

Samsung Galaxy Note 10 Plus Prezzo Amazon

Se non hai ancora comprato questo smartphone, puoi trovare Samsung Galaxy Note 10 Plus al miglior prezzo di sempre e in offerta su Amazon:

Il box che trovi qui si aggiorna sempre in automatico per mostrarti il miglior prezzo e le migliori offerte su Samsung Galaxy Note 10 Plus per farti risparmiare sull’acquisto.

Avrai dunque sempre il miglior prezzo Amazon per Samsung Galaxy Note 10 Plus!

Samsung Galaxy Note 10 Plus pareri e opinioni

Un dispositivo a dir poco fantastico, quasi perfetto.

Peccato che costi tantissimo e sia veramente enorme per le mie esigenze.

Ad ogni modo complimenti a Samsung: ha sfornato un vero e proprio gioiello.

Video

Ecco un video che mostra in anteprima Samsung Galaxy Note 10 e il fratello maggiore Samsung Galaxy Note 10 Plus.

VUOI AMAZON MUSIC UNLIMITED GRATIS? SCOPRI COME!

Vuoi ricevere ogni giorno i nostri articoli via email GRATIS? Scrivi la tua email qua sotto

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here