Smontato il Samsung Galaxy S9: 4/10 il grado di riparazione secondo iFixit, come S8. Tanti componenti ed il vetro curvo è difficile da sostituire

Smontato pezzo per pezzo il nuovo Galaxy S9 di Samsung da iFixit. Ecco tutto i segreti di S9

A neanche 10 giorni dalla presentazione ed una settimana dall’uscita ufficiale sul mercato, fissata per il 16 Marzo 2018, il Samsung Galaxy S9 è stato già smontato pezzo per pezzo effettuando il primo teardown. Infatti i colleghi di iFixit ha tolto i veli all’hardware e tutta la componentistica interna del nuovo top di gamma della casa Sud Coreana e non sono mancate le sorprese.

Il teardown di iFixit ha mostrato come il Galaxy S9 sia difficile da riparare ed ha ottenuto un punteggio di riparabilità di 4 su 10, quindi identico a quello di S8 dell’anno scorso. E’ emerso l’eccessivo utilizzo di colla, sopratutto quella per ancorare la batteria alla scocca, e per tenere insieme il tutto sarà veramente difficile smontare Galaxy S9 senza qualcosa.

LEGGI ANCHE

Molti componenti sono modulari e possono essere sostituiti in modo indipendente.

La batteria può essere sostituita, ma il resistente adesivo ed un pannello posteriore incollato rendono difficile il lavoro di smontaggio.

Il vetro anteriore e posteriore è quasi impossibile da rimuovere senza distruggerlo per la colla resistente utilizzata.

A causa dello schermo curvo è impossibile sostituire il vetro anteriore senza distruggere il display o romperlo irrimediabilmente.

Dunque un lavoraccio fatto da Samsung per permettere di integrare un grosso display e perdere di fatto lo spazio occupato nella parte superiore ed inferiore che ora è quasi totalmente perso in favore di un display enorme.

Nel teardown però è emersa anche la totale assenza di guarnizioni in gomma tra la scocca e la cover posteriore ed il display oltre che tutte le parti interne come la batteriasostituite da adesivi resistenti che permettono di ottenere una tenuta stagna utile per la certificazione IP68.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here