Già smontato pezzo per pezzo il nuovissimo Galaxy Note 9 di Samsung. Più facile da riparare e cura maniacale dei dettagli della casa Sud Coreana

Giù Smontato il Samsung Galaxy Note 9: Raffreddamento a liquido come in un Notebook

E’ stato presentato solo ieri ed in negozio arriverà solo tra 2 settimane ma il nuovissimo Samsung Galaxy Note 9 è stato già smontato pezzo per pezzo effettuando il primo teardown in assoluto al mondo.

Infatti un blog russo Hi Tech Mail Ru ha tolto i veli all’hardware e tutta la componentistica interna del nuovo top di gamma della casa Sud Coreana e non sono mancate le sorprese.

Il teardown ha mostrato come il Galaxy Note 9 abbia un ulteriore grado di precisione e cura nell’assemblaggio come mai su un dispositivo Samsung anche se resta l’eccessivo utilizzo di colla anche se meno che in passato utile per tenere insieme il tutto e siccome questa è resistentissima ed è difficile aprire un Galaxy Note 9 se non si è esperti.

LEGGI ANCHE

Dal teardown è emerso che il raffreddamento a liquido è molto grande, circa 3 volte quello del Note 8, il che fa diventare un sistema di raffreddamento del Note 9 quasi come quello di un notebook.

Il nuovo sistema di raffreddamento carbonio ad acqua ha acqua vera al suo interno e questo per spingere al massimo le prestazioni di questo smartphone. Le varie guarnizioni sul retro permettono di ottenere una certificazione IP68, la S Pen è tenuta in una posizione più stretta e l’alloggiamento per la ricarica è collegato sulla scheda madre.

Dunque un lavoraccio fatto da Samsung per permettere di integrare un grosso display e perdere di fatto lo spazio occupato nella parte superiore ed inferiore che ora è quasi totalmente perso in favore di un display enorme.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here