I nuovi Galaxy S9 non supportano gli aggiornamenti Seamless

0

Galaxy S9 e Galaxy S9+ non supportano gli aggiornamenti Seamless: Ecco cosa sono, chi li usa e perché Samsung non ha implementato questa funzione sui nuovi smartphone

Aggiornamenti Seamless: La comoda funzione di Google poco usata dai produttori di smartphone

I nuovi Galaxy S9 non supportano gli aggiornamenti Seamless. A Samsung proprio non piace la novità introdotta con Android 7 Nougat che in pratica permette di aggiornare un dispositivo Android a caldo, cioè senza per forza riavviare il dispositivo, ma aggiornare i file quando lo smartphone o il tablet sono in uso e poi semplicemente fare un piccolo riavvio.

Quindi basta scaricare l’aggiornamento e fare un riavvio che renda inutilizzabile lo smartphone per diversi minuti, anche 20-30 minuti per aggiornare, ma con un riavvio avrete la nuova versione già installata.

Infatti con questa bella novità introdotta da Google quasi due anni fa, sia chiama Seamless, e che permette di aggiornare il dispositivo in background, operazione totalmente trasparente per l’utente che dovrà solo fare un piccolo riavvio.

Al momento la funzione è disponibile solo con i Google Pixel e nessun produttore sembra abbia intenzione di inserire questa comoda funzionalità sui suoi dispositivi, anche quelli commercializzati quest’anno, come i Galaxy S9, non hanno questa funzione.

Il motivo è presto spiegato perchè non è solo una funzione di Android, ma anche i vari produttori dovrebbero adeguare le partizioni di Android e farlo su tantissimi modelli è difficile ma almeno si potrebbe iniziare con quelli commercializzati da quest’anno. Speriamo che Google obblighi i produttori ad adeguarsi a stretto giro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here