Assurda Rimodulazione TIM: Credito Esaurito? Paghi 0.90 euro al Giorno

0

BUONI AMAZON GRATIS su Telegram > UNISCITI

Dal 28 aprile se termini il credito sulla sua SIM TIM, dovrai pagare 90 centesimi di euro per ogni giorno per restare connesso fino alla prossima ricarica. Ennesima corsa per racimolare soldi a destra e manca

Assurda Rimodulazione TIM: Credito Esaurito? Paghi 0.90 euro al Giorno

TIM continua le sue rimodulazioni e facendo seguito al recente aumento di Vodafone, copia spudoratamente l’aumento lanciando l’opzione SEMPRE CONNESSO che da un lato vi permette di avere per due giorni la vostra offerta comunque attiva, anche dopo la scadenza, ma se non avete il credito necessario dovrete pagare 90 centesimi di euro per 2 giorni, per un totale di 1,80 euro in più al mese.

Questa volta la rimodulazione sembrano creata per colpire gli utenti che dimenticano di ricaricare obbligando dunque i clienti a ricaricare per tempo altrimenti dovranno pagare un piccolo sovrapprezzo affinché la loro offerta continui a restare attiva.

La rimodulazione sarà attiva dal 28 aprile 2019.

Aumento di 0,90 euro al giorno

Per due giorni dalla scadenza del rinnovo della promozione, se non avete credito residuo TIM vi addebiterà 90 centesimi per ogni giorno, fino ad un massimo di due giorni, dove continuerete a navigare, fare e ricevere chiamante ed anche inviare e ricevere SMS.

La rimodulazione sarà attiva dal prossimo 28 aprile 2019, per tutti gli utenti che hanno esaurito il credito ed una volta scaduti i due giorni “di bonus a pagamento”, la SIM resterà attiva solo per ricevere chiamate o SMS e per effettuare chiamate di emergenza.

Ancora un rimodulazione del contratto unilaterale da parte degli operatori telefonici che stanno davvero facendo i loro comodi, senza che le autorità facciano qualcosa, multe multe ed ancora multe che però non impediscono di aggirare i blocchi rimodulando un contratto che non menziona aumenti coatti.

Anche in questo caso c’è il diritto di recesso e passare ad altro operatore senza penali con le modalità seguenti:

Qualora il cliente intenda esercitare il recesso, ai sensi dell’art. 70, comma 4 del Codice delle Comunicazioni Elettroniche, cessando la linea mobile, potrà compilare direttamente on line il “Modulo di richiesta cessazione ed autocertificazione di possesso linea”. In alternativa, è possibile scaricare, stampare e compilare lo stesso modulo ed inviarlo all’indirizzo indicato nello stesso o tramite PEC all’indirizzo disattivazioni_clientiprivati@pec.telecomitalia.it, allegando copia della documentazione richiesta, oppure recarsi presso i Negozi TIM (per trovare il negozio TIM più vicino a te, vai su tim.it/negozi-tim) o chiamare il 119.
Il suddetto modulo può aiutare il cliente a gestire la richiesta di recesso, ma è sempre possibile inviare, in alternativa, una comunicazione scritta in forma libera, che dovrà, tuttavia, contenere i medesimi dati, essendo gli stessi necessari all’espletamento della richiesta. Si ricorda che, in caso il cliente scelga di cessare la linea mobile, perderà definitivamente il relativo numero di telefono.
Qualora sulla linea mobile sia associato un contratto per l’acquisto di un prodotto con pagamento rateizzato (ad esempio telefono, tablet, etc.) o un’offerta con promozione legata alla permanenza del numero in TIM, prima di effettuare la richiesta di cessazione della linea o di passaggio ad altro operatore, il cliente dovrà compilare online il ”Modulo di richiesta di esercizio diritto di recesso” oppure contattare il Servizio Clienti 119, affinché non gli siano addebitati eventuali penali e costi di disattivazione contrattualmente previsti in caso di cessazione anticipata dell’offerta.
Compilando il medesimo modulo è possibile, inoltre, decidere se mantenere attiva la rateizzazione del prodotto o pagare le rate residue in un’unica soluzione.

VUOI AMAZON MUSIC UNLIMITED GRATIS? SCOPRI COME!

Non perderti tutte le ultime news! Abbonati gratuitamente alla nostra newsletter

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here