Se ricarichi in ritardo Wind, paghi 0,99 euro di penale

0

BUONI AMAZON GRATIS su Telegram > UNISCITI

Ricarica in ritardo Wind: +0,99 euro per chi ricarica in ritardo dal 16/6. Wind rimodula le offerte: 0,99€ extra se si ricarica in ritardo

Wind fa pagare la ricarica in ritardo

Rimodulazioni Wind, addebiti per chi ricarica in ritardo: si pagheranno 0,99 euro in più.

Chi pensa che ci sia un cartello tra gli operatori telefonici alzi la mano, anche perché ormai la situazione sta diventando grottesca, imbarazzante, incredibile.

Perché dico questo? Beh, è difficile, molto difficile, pensare che gli operatori telefonici non si siano “accordati” in qualche modo tra loro considerando che proprio come TIM e Vodafone, anche Wind ha appena annunciato una nuova modifica unilaterale del contratto che vedrà coinvolti alcuni utenti di telefonia mobile a partire dal prossimo 16 giugno 2019.

Di cosa si tratta esattamente? Scopriamolo insieme in questo articolo.

Ricarica in ritardo Wind: paghi 0,99 euro

In sostanza, se alla data del rinnovo il credito residuo fosse insufficiente, il traffico incluso nell’offerta non verrà più bloccato ma sarà reso disponibile in anticipo per 2 giorni solari, fino alle 23.59 del giorno successivo, al costo di 0,99 euro.

Il succo è: se quando ti scade l’offerta non hai più soldi sul telefono, dovrai pagare 1 euro per poter continuare ad utilizzare la tua offerta, ma avrai solo 2 giorni di tempo per fare la ricarica.

Al termine dei due giorni solari, nel caso in cui il credito fosse ancora insufficiente, la SIM rimarrà attiva in ricezione o per effettuare chiamate di emergenza.

Il costo di 0,99 euro verrà addebitato alla prima ricarica utile, in aggiunta a quello di rinnovo dell’offerta attiva sul proprio numero telefonico.

Il costo non si applica se è attivo il servizio Autoricarica.

Da una parte un vantaggio per gli utenti smemorati, che in questo modo se scordano di fare la ricarica possono comunque continuare a chiamare, inviare SMS e navigare su internet, ma dall’altra l’ennesimo costo scaricato sulle tasche dei poveri utenti, che si possono difendere solo cambiando operatore. Peccato che anche gli altri operatori italiani abbiano fatto la stessa operazione di aumento dei costi. Sarà un caso, una pura coincidenza tutto questo, vero?

Ad ogni modo gli utenti Wind interessati alla modifica riceveranno una comunicazione via SMS a partire dal 13 maggio 2019 (pare che qualcuno abbia già ricevuto l’SMS informativo).

La comunicazione ufficiale di Wind

Ecco il comunicato di Wind su questo nuovo aumento:

L’anticipo del traffico si applicherà anche nel caso in cui il credito vada a zero a seguito del pagamento di un costo di attivazione o di un qualunque altro costo periodico relativo agli optional che si aggiungono alle offerte, anche in modalità Easy Pay, a partire dal 22 luglio 2019, ad eccezione dei costi relativi alle offerte roaming. La nuova modalità è disponibile solo una volta per mese solare di riferimento e solo se è stato interamente corrisposto l’ammontare dovuto per addebiti precedenti. L’anticipo del traffico non si applica alle offerte a consumo che non prevedono traffico incluso.

Pagina ufficiale rimodulazioni Wind

VUOI AMAZON MUSIC UNLIMITED GRATIS? SCOPRI COME!

Non perderti tutte le ultime news! Abbonati gratuitamente alla nostra newsletter

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here