TIM dall’1 Aprile ritorna alla fatturazione 30 giorni ma aumenta le tariffe

0

Fatturazione a 30 giorni: TIM dall’1 Aprile si adegua ed aumenta le tariffe dell’8,6%

Dall’1 Aprile TIM ritorna alla fatturazione ogni 30 giorni ma aumenta le tariffe

Dal 1° Aprile 2018, TIM finalmente ritorna alla fatturazione ogni 30 giorni ma lo fa nel peggiore dei modi perchè aumenterà il costo del piano tariffario. Dunque dopo una lunga lotta, i piani consumer si rinnoveranno ogni 30 giorni, e non più ogni 28 ma il passaggio sara doloroso per i clienti che vedranno il loro canone maggiorato dell’8,6%.

Di fatto un abbonamento di 10 euro ogni 4 settimane si tradurrà in 10,86 euro ogni 30 giorni ma sempre con il bundle di minuti, sms e GB immutato rispetto ai 28 giorni. Insomma un’altra fregatura.

Tutto questo dopo l’approvazione della delibera che obbliga gli operatori telefonici ad adeguare la fatturazione dei loro piani tariffari entro e non oltre il 5 aprile 2018. 

Clienti truffati ancora una volta … e ci si mette anche l’AGCOM

Dunque l’AGCOM ha lottato contro i mulini a vento ed ancora una volta ci ha perso il cliente che non solo ha un rinnovo in meno, ora a costo maggiore, quindi la spesa annua è la stessa, ma i GB a disposizione ora sono meno, perchè spalmati su 30 giorni.

Insomma un bel capolavoro di AGCOM che come al solito non ha capito nulla ed ha lasciato e lascia fare agli operatori quello che vogliono.

Di fatto questa modifica creava pubblicità ingannevoli e non chiarezza nei contratti i clienti hanno avuto la meglio ma non sulle tariffe e dunque ancora una volta a vincere sono stati gli operatori telefonici.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here