Videogaming mobile, il ruolo centrale degli smartphone

Nel prolifico mondo del videogaming, oggi uno dei settori dell’intrattenimento che gode di maggior salute, spicca in particolare il gaming mobile.

I dati che lo riguardano sono significativi sotto molteplici punti di vista: si tratta, ad esempio, dell’unico settore del videogaming a non aver registrato una leggera flessione nell’anno appena trascorso; il numero di videogiocatori su mobile, in valore assoluto, è superiore di quello dato dalla somma di videogiocatori su console e PC; in Cina si dichiara mobile gamer il 90% dei videogiocatori, con la media europea che si ferma poco sopra il 55% ma toccando, in Italia, punte che superano il 60%. In ottica futura, stando anche a questi trend di crescita, il videogaming mobile continuerà a rappresentare sicuramente uno dei più remunerativi ambiti videoludici, facendo quindi prospettare un avvenire roseo anche per gli smartphone.

Sebbene il concetto di videogaming mobile non sia nato di certo nella telefonia, come dimostrato dalle innumerevoli console che hanno accompagnato in mobilità generazioni di videogiocatori, è significativo che oggi il termine indichi prevalentemente il videogioco proprio su smartphone: non a caso, molte indagini distinguono tra gaming mobile, giocato su smartphone, e portable gaming, giocato su console portatili quali Nintendo Switch. Lo smartphone, oggi, si comporta come una vera e propria console, capace di affiancare le migliori funzioni videoludiche a un’ampia gamma di supporti per il quotidiano: uno strumento rivelatosi essenziale nello sviluppo del gaming mobile.

Uno fra i contesti videoludici nei quali gli smartphone hanno maggiormente inciso è quello del casual gaming: in effetti, tra i giochi più scaricati per smartphone non mancano mai titoli appartenenti a questa categoria. Sua caratteristica è la semplicità e immediatezza del gameplay, che ben si accompagna a una sua fruizione in qualsiasi momento morto della giornata: un approccio casual, per l’appunto. Lo smartphone, strumento sempre a portata di mano, permette in ogni momento libero accesso a ogni tipo di intrattenimento videoludico, ma chiaramente in caso di pochi minuti a disposizione è difficile potersi dedicare a una partita competitiva: proprio la costante disponibilità degli smartphone ha permesso l’enorme crescita del casual gaming.

Per motivi analoghi, gli smartphone hanno permesso il prosperare anche del gaming online. Un settore a essi precluso, non a caso, proprio fino all’avvento degli smartphone: la loro capacità di sfruttare la rete dati dei gestori di telefonia mobile, oltre alla connettività Wi-Fi, ha infatti concesso la possibilità di avere sempre a disposizione uno strumento per interfacciarsi con il web, anche da un punto di vista videoludico. Un ottimo esempio viene dalle slot machine, protagoniste di numerose piattaforme online, e da alcune particolarmente ispirate come nel caso di Gonzo’s Quest: il titolo, la cui unica necessità è il disporre di una connessione, è incentrato sul mito di El Dorado, la leggendaria città d’oro sognata dai conquistadores. Si può ulteriormente pensare a titoli classici come gli scacchi o la scopa, in digitale praticati contro l’intelligenza artificiale ma che, su smartphone, esattamente come su PC hanno potuto beneficiare di componenti multiplayer, in grado di far confrontare videogiocatori connessi da tutto il mondo.

Altro collegamento tra gaming mobile e smartphone, che ha ovviamente permesso lo sviluppo del primo, è l’enorme versatilità del dispositivo. Se il gaming mobile tradizionale necessitava – e necessita ancora oggi – di uno strumento specializzato, una console o un vero e proprio mini PC come Steam Deck da acquistare espressamente allo scopo, lo smartphone rappresenta la risposta a innumerevoli esigenze quotidiane. Fra queste, anche il videogaming: la versatilità dello smartphone, quindi, ha garantito un bacino d’utenza enorme al quale offrire anche intrattenimento videoludico. Gli enormi numeri di videogiocatori su smartphone, in effetti, derivano proprio da questa associazione: chiunque abbia uno smartphone è potenzialmente, e spesso anche nei fatti, un videogiocatore.

Lo sviluppo di smartphone sempre più performanti, con la nascita di modelli espressamente pensati per il videogaming, ha d’altra parte permesso l’approdo del videogaming competitivo anche nel contesto mobile. Un esempio su tutti può essere visto in Call of Duty Mobile, spin off dell’iconico shooter in prima persona sviluppato appositamente per dispositivi mobili. Fin da subito, complice anche il prosperare del franchise negli eSport, anche il titolo mobile ha fornito la base per tornei competitivi, facendo dunque compiere al gaming mobile un passo fondamentale verso il videogaming sportivo.


Aspetta..Prima di lasciare la pagina leggi qui

UNISCITI AL NOSTRO GRUPPO DELLE OFFERTE TECH SU TELEGRAM. OGNI GIORNO TROVI OFFERTE SUPER, SELEZIONATE UNA AD UNA

YOURLIFEUPDATED È STATO SELEZIONATO DAL NUOVO SERVIZIO DI GOOGLE NEWS: se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

YOURLIFEUPDATED HA UN CANALE TELEGRAM CHE RACCOGLIE TUTTE LE ULTIME NOTIZIE: se vuoi essere sempre aggiornato SEGUICI QUI

YOURLIFEUPDATED HA UN CANALE YOUTUBE CON OLTRE 2500 ISCRITTI, UNISCITI ANCHE TU: se vuoi essere sempre aggiornato SEGUICI QUI

HAI BISOGNO DI ASSISTENZA? Unisciti al nostro Gruppo di supporto - CLICCA QUI

NON HAI ANCORA AMAZON PRIME? Attivalo gratis ORA - CLICCA QUI

CERCHI LE MIGLIORI OFFERTE DI AMAZON? Scoprile QUI sempre aggiornate

In qualità di Affiliato Amazon io ricevo un guadagno dagli acquisti idonei

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui