UNISCITI AL NOSTRO GRUPPO TELEGRAM. OGNI LUNEDI' REGALIAMO BUONI AMAZON. E OGNI GIORNO TROVI OFFERTE SUPER, SELEZIONATE UNA AD UNA

Solo pochi giorni fa Google ha rilasciato ufficialmente la nuova versione di Android, il suo sistema operativo per smartphone.

L’ultima release è numerata 2.2 e si chiama Froyo. Attualmente questa versione del sistema operativo è compatibile solo con il Nexus One, il telefono di Google, ma presto l’aggiornamento verrà esteso ad altri dispositivi come Samsung Galaxy S.

Il mondo della tecnologia, però, non è mai fermo, e, subito dopo il rilascio di Android 2.2, ecco che arrivano in rete i primi rumors su quello che sarà il suo successore, Android 3.0 Gingerbread.

Il nuovo sistema operativo rappresenterà un vero e proprio salto di qualità rispetto a Froyo. L’interfaccia utente verrà completamente rivoluzionata, e, di conseguenza, aumenteranno anche i requisiti minimi di sistema.

Andiamo ad analizzare insieme i dettagli comparsi in rete fino ad oggi.

UNISCITI AL NOSTRO GRUPPO TELEGRAM. OGNI LUNEDI' REGALIAMO BUONI AMAZON. E OGNI GIORNO TROVI OFFERTE SUPER, SELEZIONATE UNA AD UNA

Gingerbread dovrebbe essere rilasciato entro il periodo natalizio, o comunque nel Q4 2010, forse già nella prima metà di Ottobre.

I requisiti minimi per la nuova interfaccia saranno piuttosto elevati:

  • 512MB di RAM
  • processore da 1Ghz
  • display da 3,5"

Il Nexus One, come possiamo notare, rientra nella fascia dei requisiti minimi, ma molti altri smartphone ne saranno esclusi.

Tra le novità che introdurrà Android 3.0, dovremmo inoltre trovare:

– supporto alla risoluzione 1280×760 sui dispositivi con display a partire da 4"

– nuova interfaccia utente, completamente rivista, ridisegnata e potenziata

– suddivisione degli smartphone Android tra quelli che supporteranno Android 2.2 (di fascia bassa) e quelli che saranno compatibili con Android 3.0 (fascia alta del mercato).

A quanto pare, infine, con Android 3.0 scompariranno tutte le interfacce personalizzate dalle varie aziende produttrici di smartphone, come la Sense di HTC o il Motoblur di Motorola.

Insomma, con Android 3.0 il sistema operativo di Google potrebbe realmente raggiungere la perfezione.

Le novità sono davvero tante, io sto già aspettando con ansia il rilascio di questo importante aggiornamento.

La mia speranza, però, è che entro il mese di Ottobre Google si accorga del caos che si è creato all’interno del Market e si decida ad organizzarlo e gestirlo in modo più logico ed intuitivo. Solo in questo modo Android potrebbe sconfiggere l’AppStore e l’iPhone.

A presto per nuovi dettagli.

Via

UNISCITI AL NOSTRO GRUPPO TELEGRAM. OGNI LUNEDI' REGALIAMO BUONI AMAZON. E OGNI GIORNO TROVI OFFERTE SUPER, SELEZIONATE UNA AD UNA

🔔Hai bisogno di aiuto o assistenza? Scrivici sul nostro canale Telegram >>> QUI!

📱Cerchi smartphone scontati? Comprali al miglior prezzo su >>> Amazon!

🎯Risparmia con OfferTech su Telegram: trova le migliori offerte tecnologiche!

🌟Se hai fame di notizie, segui YourLifeUpdated su Google Newsclicca sulla stellina per inserirci nei preferiti!

VUOI AMAZON MUSIC UNLIMITED GRATIS? SCOPRI COME!

Vuoi ricevere ogni giorno i nostri articoli via email GRATIS? Scrivi la tua email qua sotto

16 COMMENTS

  1. seguo con molto interesse gli aggiornamenti di android, oramai è inutile dire "promette bene" visto che è bello che avviato
    spero che con il rilascio del 3.0 si riduca la frammentazione a livello di firmware presenti tra gli utenti e delle caratteristiche degli smartphone (ad esempio, dimensioni del display, risoluzione e altre caratteristiche piu' standardizzate)
    è molto buona comunque la possibilità di avere una fascia alta e una piu' economica di mercato
    un amico stretto si trova molto bene con il magic (versione tim con piu' ram) e ama le rom cucinate

    se fossi in google invaderei tv e giornali di spot pubblicitari

  2. Bello che fatalità il nexus one cade giusto dentro ai requisiti minimi 😀
    E son anche molto contento che finalmente spariranno tutte quelle interfacce personalizzate e spero proprio che il motivo sia un più veloce upgrade centralizzato da parte di google senza dover attendere le case produttrici.

    CIoè, le case mettono il design del telefono e google mette il sistema operativo.

  3. Sarà bello pesante visto i requisiti minimi.
    ok, si passera da Os veloce a Os tartaruga come sarà il futuro Windows 7 mobile.
    Hanno gli stessi requisiti minimi. =/

    Gli aggiornamenti saranno sempre rilasciati dalle case produttrici. 😉

  4. Speriamo che finalmente tutti gli aggiornamenti vengano gestiti da google e non dalle singole case..cosi da avere un OS omogeneo per tutti..senza frammentazione..

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here