Nokia Windows Phone 7 devices

Pochi giorni fa abbiamo accolto insieme la notizie della fusione tra Microsoft e Nokia. Le due aziende si sono unite in un importante accordo di collaborazione che permetterà presto a Nokia di produrre smartphone basati sul sistema operativo Windows Phone 7.

Ma la collaborazione tra le due aziende è andata ben oltre questo semplice accordo

Nokia, infatti, è stata semi-acquisita da Microsoft, che sta solo aspettando che crollino ulteriormente le azioni della casa finlandese per acquisirla completamente ad un prezzo irrisorio.

Da tempo, infatti, Nokia si trova in cattive acque e il progetto di acquisizione da parte di Microsoft potrebbe essere nato già parecchi mesi fa, quando Elop (attuale CEO di Nokia) è passato dall’azienda di Redmond (USA) a quella di Espoo (Finlandia).

Sotto la sua guida, infatti, Nokia non ha cambiato direzione, non ha attuato nessuna strategia interessante, se non quella di unirsi con Microsoft dopo oltre un anno di declino inesorabile.

Dal giorno dell’annuncio della collaborazione tra le due aziende, le azioni di Nokia sono crollate del 25%. Questo significa che 1/4 del valore dell’azienda è stato bruciato in pochi giorni. Ecco, forse questa è stata l’impresa più grande compiuta da Elop in 1 anno di dirigenza a capo di Nokia.

Secondo parecchi analisti, l’obiettivo di Microsoft è quello di fare scendere ulteriormente le azioni della società finlandese, per poi acquisirla ad un prezzo irrisorio.

Nel frattempo, però, centinaia di lavoratori di Nokia rimarranno senza lavoro, mentre il marchio dell’azienda che un tempo era leader nel campo della telefonia rischia di sparire per sempre o di diventare proprietà di Microsoft.

Inoltre, gran parte del management di Nokia è stato affiancato o sostituito da collaboratori di fiducia di Ballamer (CEO di Microsoft).

Insomma, se l’acquisizione non è ancora stata ufficializzata, sulla carta tutto è già stato preparato ed organizzato nei singoli dettagli.

Se inizialmente vedevo di buon occhio questo accordo tra le due aziende, ora la cosa mi sta un pò spaventando. Sarebbe veramente triste scoprire che la morte di Nokia è stata una mera questione di soldi e strategie di Microsoft per acquisirla in tempi brevi.

Tutte queste, anche se piuttosto realistiche, sono semplici supposizioni e al momento non ci sono prove che dimostrino pratiche scorrette da parte di Microsoft per l’acquisizione di Nokia.

Speriamo di fare presto luce sulla vicenda.

UNISCITI AL NOSTRO GRUPPO TELEGRAM. OGNI LUNEDI' REGALIAMO BUONI AMAZON. E OGNI GIORNO TROVI OFFERTE SUPER, SELEZIONATE UNA AD UNA

🔔Hai bisogno di aiuto o assistenza? Scrivici sul nostro canale Telegram >>> QUI!

📱Cerchi smartphone scontati? Comprali al miglior prezzo su >>> Amazon!

🎯Risparmia con OfferTech su Telegram: trova le migliori offerte tecnologiche!

🌟Se hai fame di notizie, segui YourLifeUpdated su Google Newsclicca sulla stellina per inserirci nei preferiti!

VUOI AMAZON MUSIC UNLIMITED GRATIS? SCOPRI COME!

Vuoi ricevere ogni giorno i nostri articoli via email GRATIS? Scrivi la tua email qua sotto

5 COMMENTS

  1. noooo , speriamo che non sia così , cavolo ci credevo in questo accordo , cioè unire due aziende che insieme posso fare la differenza , ma non che una si compra l'altra , perchè così non si migliora 🙁

  2. Non c'è da fidarsi di Microsoft! Cmq non la vedrei così tragica, le aziende vengono acquisite all 'ordine del giorno, e da alcune nasce qualcosa di buono (vedi amd e radeon)

  3. ciao Nokia precisa che le informazioni scritte nel post sono pure supposizioni non supportate da alcun fatto concreto. Con Microsoft è stata fatta un’alleanza per il segmento smartphone e non c’è nessuna acquisizione in corso. Elop è CEO di Nokia da ottobre 2010 e dopo soli 4 mesi ha annunciato un cambio di strategia molto importante. La dichiarazione che sulla carta l’acquisizione è già scritta è del tutto priva di fondamento. L’azienda sta lavorando per affrontare un cambiamento che ritenamo non solo necessario, ma cruciale per il nostro futuro e su cui ci impegneremo al massimo per garantire i migliori prodotti e servizi per i nostri clienti.Tiziana

    • Grazie per la precisazione..

      come puoi notare, però, alla fine dell’articolo ho scritto anche io che si tratta di supposizioni e non di fatti reali 😉

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here