Addio a Windows 7 dal 14 Gennaio 2020

0

BUONI AMAZON GRATIS su Telegram > UNISCITI

Dal 2020 termina il supporto a Windows 7. Cosa fare per prepararsi alla fine del supporto di Windows 7? Come fare aggiornamento da Windows 7 a Windows 10?

Addio a Windows 7 dal 14 Gennaio 2020

Aggiornamenti Windows 7: stop dal 2020

Usi ancora Windows 7 sul tuo PC? Brutte notizie per te! Dal 14 gennaio 2020 Microsoft lo manderà in pensione. Ecco cosa fare per prepararsi al cambiamento e aggiornare il tuo computer per tempo.

Basta aggiornamenti per Windows 7 dal 2020

Microsoft ha annunciato la data ufficiale della fine del supporto a Windows 7: il 14 gennaio 2020 il sistema operativo non verrà più aggiornato né supportato dall’azienda di Redmond.

La notifica sta comparendo proprio in questi giorni sui PC degli utenti che usano ancora Windows 7 e questo è il testo completo:

“Dopo 10 anni, il supporto per Windows 7 sta per finire.

Il 14 gennaio 2020 è l’ultimo giorno in cui Microsoft offrirà aggiornamenti di sicurezza e supporto tecnico per i computer con sistema operativo Windows 7. C’è ancora tempo, lo sappiamo, ma cambiare può essere difficile, per questo vogliamo aiutarti a prepararti e a eseguire un backup dei tuoi file.”

Si tratta di una notifica di cortesia che gli utenti di Windows 7 vedranno solo alcune volte prima che il supporto finisca, in modo che gli interessati abbiano tempo sufficiente per organizzarsi (basta scegliere l’opzione “Non avvisarmi più” e non comparirà più alcun messaggio). Al momento la notifica può essere semplicemente ignorata, ma ti consiglio di attivarti per tempo per abbandonare Windows 7 e passare a qualche altro sistema operativo.

Del resto Windows 7 ha ormai 10 anni di vita alle spalle e inizia ad essere un pò vecchiotto, anche se effettivamente continua ad essere molto popolare tra gli utenti, soprattutto tra quelli che non hanno mai digerito la nuova interfaccia e funzionalità di Windows 10.

Ricordiamo velocemente che il sistema operativo venne rilasciato il 22 luglio 2009 e ancora oggi è presente sul 39% dei computer nel mondo, segno che per un motivo o per l’altro è ancora molto apprezzato come sistema operativo.

Cosa fare se hai ancora Windows 7?

Semplice: devi prepararti per tempo per sostituire il tuo sistema operativo con una versione più recente, come Windows 10.

Ovviamente potrai continuare ad usare Windows 7 anche dopo il 2020 senza alcun problema, ma non riceverai più aggiornamenti di sicurezza e supporto da parte di Microsoft in caso di problemi software.

Insomma, il mio consiglio è quello di muoverti per tempo e:

  • aggiornare il tuo PC a Windows 10 (comprando una licenza a pagamento)
  • comprare un nuovo PC con già installato Windows 10 (soprattutto se il tuo PC è vecchiotto)
  • passare ad altri OS gratuiti come Linux, e Ubuntu in particolare, che sono gratis ed hanno ormai raggiunto un livello di maturità che potrebbero renderli adatti anche al grande pubblico. Inoltre possiamo facilmente provarlo di fianco a Windows 7 tramite dual-boot: Ubuntu Windows 10 Dual Boot: Come Fare

Riassumendo, dal 14 gennaio 2020 Microsoft interromperà il rilascio di aggiornamenti e patch per il sistema operativo Windows 7 e non offrirà alcun supporto in caso di problemi. A partire da quella data Windows 7 funzionerà ancora, ma in caso di malfunzionamenti Microsoft non offrirà soluzioni, né aggiornamenti o patch. Il sistema diventerà quindi obsoleto, più vulnerabile a minacce esterne.

Va precisato che gli utenti ancora legati alle versioni Professional ed Enterprise di Windows 7, appartenenti all’ambito business, potranno contare su un supporto esteso mediante il programma Extended Security Updates, fino al 2023. Gli aggiornamenti così distribuiti non saranno però gratuiti: potranno essere scaricati mettendo mano al portafogli, con un esborso economico che andrà facendosi via via crescente con il passare del tempo.

Motivo per cui ti consiglio caldamente di aggiornare da Windows 7 a Windows 10.

Aggiornamento Windows 10 da Windows 7

Come puoi ben immaginare, l’aggiornamento alla nuova versione dell’OS offre diversi vantaggi:

  • l’aggiornamento è molto semplice e di solito consente di conservare i file presenti sul PC senza troppi problemi
  • i software installati nel computer verranno aggiornati e potranno essere usati anche su Windows 10
  • l’interfaccia è molto simile alla versione precedente, quindi risulta anche facile adattarsi
  • potrai godere di tante funzionalità nuove
  • riceverai aggiornamenti e patch di sicurezza periodicamente per tenere il tuo PC sempre efficiente e protetto da minacce esterne

Tutto bellissimo, ma come si fa l’aggiornamento da Windows 7 a Windows 10?

Per eseguire l’aggiornamento a Windows 10 basta acquistarne una copia, scaricare i file di installazione e seguire la procedura indicata. Prima dell’aggiornamento, il sistema chiede se si vogliono conservare file e software presenti nel computer. Tuttavia, consiglio di effettuare sempre il backup di tutti i dati prima di eseguire questo tipo di procedura.

Requisiti Windows 10

Se temi che il sistema operativo non possa girare sul tuo computer datato, non preoccuparti. Windows 10 funziona anche su vecchie macchine, basta rispettare questi requisiti:

  • Processore da 1 GHz o processore più veloce
  • RAM minima di 1 GB per 32 bit o 2 GB per 64 bit
  • Spazio sull’Hard Disk: 16 GB per sistema operativo a 32 bit oppure 20 GB per sistema operativo a 64 bit.
  • Risoluzione schermo: 800 x 600
  • Scheda grafica: DirectX 9 o successive per driver WDDM 1.0

Se il tuo computer non soddisfa questi requisiti, Windows 10 non funzionerà.

Come detto poco sopra, puoi sfruttare questo aggiornamento “forzato” per cambiare il tuo PC e comprarne uno più recente e moderno, con hardware più potente e Windows 10 già installato di default.

In tutti i casi SCONSIGLIO di aggiornare a Windows 8. 

Conclusioni

Allora, cosa farai? Aggiornerai da Windows 7 a Windows 10? Oppure terrai il tuo fidato Windows 7 sul PC e ignorerai tutte le possibili minacce?

Facci sapere quali sono i tuoi piani nei commenti a fine articolo.

Io personalmente non sono toccato dal problema visto che ho solo Mac in casa. Se però avessi un PC con Windows 7, NON lo aggiornerei e me lo terrei bello stretto considerando che odio Windows 10 e tutte le sue funzionalità.

Tu invece cosa farai?

Fonte: Microsoft

Cerchi smartphone scontati? Comprali al miglior prezzo su >>> Amazon!

VUOI AMAZON MUSIC UNLIMITED GRATIS? SCOPRI COME!

Vuoi ricevere ogni giorno i nostri articoli via email GRATIS? Scrivi la tua email qua sotto

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here