Velocizzare il pc, ccleaner. Parte 2

0

BUONI AMAZON GRATIS su Telegram > UNISCITI

Come velocizzare il pc

Ccleaner è, a mio parere, uno dei migliori programmi in circolazione per l’ottimizzazione del sistema. Grazie a questo software è, infatti, possibile

  • Rimuovere file temporanei; (parte 1)
  • Ripulire il registro da chiavi non più utilizzate; (parte 2)
  • Impedire l’avvio automatico di alcuni programmi all’accensione; (parte 3)
  • Eliminare in maniera sicura i file nel cestino; (parte 3)
  • Eliminare gli eccessivi salvataggi fatti dall’utilità di sistema “Ripristino configurazione di sistema”, recuperando spazio sul disco; (parte 4)
  • Bonificare l’hard disk, ovvero sovrascrivere i file già cancellati ed eliminati rendendoli irrecuperabili. (parte 4)

Da Ccleaner, apriamo la sezione “Registro” (posizionata nella barra laterale sinistra) dalla quale sarà possibile eliminare dal registro di Windows tutti quei valori e chiavi corrotti o inutili lasciati nel sistema da vecchie installazioni. Per eseguire una scansione approfondita del registro non è necessario modificare alcun settaggio, di default infatti tutte le voci sono già selezionate. A questo punto avviamo il processo di scansione cliccando su “Trova problemi”:

Al termine dell’analisi il software ci mostrerà gli eventuali errori che affliggono il registro di sistema e rallentano il nostro pc, la cui risoluzione difficilmente comporterà problemi: ccleaner, a differenza di molti altri software focalizza l’analisi su aree del registro poco rischiose. 

Cliccando con il tasto destro sulle eventuali voci presenti nella lista dei problemi, si aprirà un menù a tendina dal quale sarà possibile selezionare una specifica azione da intraprendere: aggiungere l’errore alla Lista Esclusione, selezionare/deselezionare tutti gli errori del medesimo tipo e visualizzare la chiave direttamente nel registro.

Dopo aver deselezionato le voci che non riteniamo debbano essere rimosse, avviamo la riparazione cliccando su “Ripara selezionati”. A questo punto il software ci chiederà di effettuare un backup delle modifiche del registro, in modo da ripristinarle in caso si presentino malfunzionamenti: clicchiamo “Si”. Dopo aver selezionato la cartella in cui salvare la copia di sicurezza, possiamo riparare ad uno ad uno ogni singolo errore cliccando su “Ripara”, oppure agire automaticamente su tutti cliccando su “Ripara selezionati”. 

È utile ripetere periodicamente tutta la procedura almeno un paio di volte per essere sicuri di aver risolto tutti i problemi e mantenere in buona forma il nostro registro.

VUOI AMAZON MUSIC UNLIMITED GRATIS? SCOPRI COME!

Vuoi ricevere ogni giorno i nostri articoli via email GRATIS? Scrivi la tua email qua sotto

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here