Kodi Download Android E Installazione

1

Download Kodi Android: la guida completa. Come scaricare e installare Kodi su Android: ti spieghiamo ogni passaggio in modo semplice e chiaro

Kodi su Android: come si installa e si configura al meglio

Su YLU parliamo molto spesso di Kodi, di come funziona, di cosa offre e dei migliori addon per sfruttarlo al massimo. Gli articoli dedicati a Kodi sono veramente tantissimi ed effettivamente ad oggi siamo uno dei siti internet che offrono maggiori informazioni sul celebre media center e sul suo funzionamento.

Recentemente però mi sono accorto che in passato non abbiamo mai spiegato agli utenti meno esperti come scaricare, installare e configurare Kodi su Android. E, così, spesso e volentieri ricevo email da parte di utenti alle prime armi in cui mi viene chiesto come scaricare o installare Kodi su Android. 

Per colmare questo vuoto oggi voglio pubblicare un articolo completo in cui spiego passo passo come installare Kodi su Android in modo semplice e veloce. 

Se stavi cercando una guida completa all’installazione e uso di Kodi su Android, di seguito risponderemo a tutte le tue domande e risolveremo ogni tuo dubbio.

Non perdiamo tempo e vediamo come sfruttare al massimo Kodi per Android. 

Cosa è Kodi?

Prima di procedere, due parole su questa app.

Kodi è un’applicazione universalmente apprezzata e costantemente aggiornata che permette di trasformare qualunque dispositivo in un completo e versatile media center.

Volendo usare parole semplici, Kodi permette di guardare i video di qualsiasi formato e di organizzarli al meglio sui nostri smartphone, tablet, computer, TV BOX e altro ancora.

Kodi può essere considerato come l’evoluzione di un comune lettore multimediale (pensa ad esempio a VLC), ma rispetto a questi programmi ha tre vantaggi molto grossi:

  • è un prodotto cross platform, compatibile con Android ma anche con Windows, Linux, macOS, iOS, Raspberry Pi
  • è capace di supportare tutti i principali formati contenitore e di facilitare la catalogazione dei file multimediali (può accedere al contenuto del database IMDb per recuperare copertine e recensioni di film e al database CDDB per i titoli delle tracce dei CD audio)
  • permette di essere potenziato tramite gli addon, cioè programmi sviluppati appositamente che aggiungono funzioni esclusive a Kodi, come la possibilità di guardare IPTV, film e serie tv in streaming, eventi sportivi, televisione digitale, televisione satellitare e tanto altro ancora

Come puoi facilmente intuire, Kodi è qualcosa di veramente potente e completo e di seguito ti spieghiamo come muovere i primi passi su Kodi per Android. 

Download Kodi Android

La prima cosa da fare, ovviamente, è quella di scaricare Kodi.

Puoi trovare Kodi sul Play Store QUI e installarlo come faresti con qualsiasi altro programma. Niente di più semplice.

Se invece vuoi provare la Beta di Kodi, cioè l’ultima versione NON ancora presente sul Play Store ma con qualche funzione più nuova e recente, puoi scaricare il file APK dal sito ufficiale di Kodi e installarlo sul tuo smartphone o tablet Android usando un qualsiasi file manager. Ecco dove puoi scaricare manualmente il file APK di KODI 18 in versione beta.

Scegli il modo che preferisci per scaricare e installare Kodi su Android (se sei un utente alle prime armi ti consiglio di passare dal Play Store).

Se invece sei un utente un pò più esperto, meglio installare Kodi 18 Beta che ormai è pronto per il rilascio ufficiale, è senza bug e senza problemi e offre funzioni aggiuntive rispetto alla release 17 presente sul Play Store.

Come usare Kodi Android

Ora che hai scaricato e installato Kodi su Android, avvialo cliccando sull’icona del programma.

Al primo avvio Kodi non mostra alcun contenuto, è un contenitore vuoto: sarai tu a dover dare le locazioni di memoria, anche in rete locale, dove i file multimediali devono essere cercati e successivamente catalogati ed organizzati.

Cliccando su Videos, potrai indicare i file da aggiungere al catalogo di Kodi, intere playlist o decidere di configurare degli addon.

Prima però ti consiglio di cliccare sul pulsante raffigurante un piccolo ingranaggio (in alto sotto il logo di Kodi. Successivamente, cliccando su Services, vedrai che Kodi supporta direttamente lo standard DLNA e AirPlay consentendo di ricevere istruzioni sui file da riprodurre da altri dispositivi collegati alla rete locale.

Cliccando su General è possibile stabilire il nome con cui il media center di Kodi sarà riconoscibile nella rete locale, mentre accedendo alla sezione SMB client potrai attivare il servizio Linux Samba per la condivisione di file e cartelle in LAN.

Cliccando su System quindi su Display e infine su Video calibration è inoltre possibile regolare la visualizzazione delle immagini in modo da assicurarsi di non andare oltre i bordi dello schermo.

Si tratta di impostazioni importanti da controllare prima di iniziare ad usare al meglio Kodi su Android.

Come installare addon Kodi

Fatto questo, puoi tornare al menu principale di Kodi e cliccare su Add-ons e poi su Enter add-ons browser, dove potrai accedere all’elenco dei componenti aggiuntivi supportati direttamente dal team Kodi. 

La lista sarà veramente lunghissima:

Scorri un pò l’elenco e vedrai che in molti casi gli add on di Kodi permettono di ricevere contenuti video in streaming dalle fonti più disparate.

Puoi scegliere quelli che ti interessano, cliccare sopra di essi e installarli in un click. Sarà tutto semplice, veloce e automatico.

Ma la vera forza di Kodi è rappresentata dalla possibilità di installare addon manualmente (ti parlo di quelli NON presenti nella lista che hai appena consultato). In questo modo potrai aggiungere funzioni molto interessanti e utili a Kodi e, come anticipato, potrai sfruttare Kodi per:

  • guardare film in streaming (anche quelli appena usciti al cinema)
  • guardare serie tv in streaming (anche quelle di Netflix e appena trasmesse)
  • guardare calcio, Formula 1, MotoGP e altri eventi sportivi in streaming (calcio, basket, NBA, Serie A, Serie B…)
  • guardare tv digitale in streaming (tutti i canali della tv italiana)
  • guardare tv satellitare in streaming (tutti i canali della tv satellitare italiana)

Dove si trovano gli addon IPTV e streaming film o serie tv per Kodi?

Questi addon che permettono di eseguire le azioni appena elencate NON si trovano tra gli addon ufficialmente supportati da Kodi, ma devono essere scaricati e installati a mano.

E per scoprire questi fantastici addon devi seguire YourLifeUpdated ogni giorno, visto che non appena scopriamo un nuovo addon per Kodi lo proponiamo sul sito con una guida dettagliata che ti spiega come installarlo e usarlo al meglio.

Solo in questo modo potrai scoprire i migliori addon per Kodi, visto che, come anticipato, non si trovano nella lista ufficiale degli addon supportati da Kodi.

Come si installano addon zip su Kodi?

In linea di massima, cliccando su My add-ons dalla colonna di sinistra e selezionando la voce Install from zip file, si potrà installare qualunque addon scaricato dalla rete Internet.

Come anticipato, però, solitamente su YourLifeUpdated proponiamo una guida dettagliata e completa che spiega come installare tutti gli addon Kodi che ti proponiamo. La procedura, infatti, non è sempre uguale per tutti gli addon e potrebbe cambiare.

Come configurare gli addon Kodi

Ricorda poi che a volte gli addon di Kodi richiedono una configurazione, come ad esempio l’inserimento dei tuoi dati personali per fare il login ad un determinato account (come l’addon di DAZN, giusto per fare un esempio concreto).

In altri casi invece si può personalizzare la risoluzione video preferita, indicare la banda di rete disponibile (cliccando su Inputstream Adaptive Settings) e le CDN (Content Delivery Network) da usare per singolo provider di contenuti.

Insomma, ogni addon può avere le sue peculiarità e caratteristiche da configurare a mano. In questo caso la sezione My add-ons va tenuta monitorata perché è da qui che, utilizzando il pulsante Configure (disponibile solo per alcuni addon), è possibile configurare in profondità il loro funzionamento.

I migliori addon per Kodi da installare subito

Come anticipato, su YourLifeUpdated proponiamo periodicamente i migliori addon da scaricare e installare su Kodi per sfruttarlo e potenziarlo al massimo.

Dopo aver letto questa guida, ti consiglio di installare SUBITO questi addon sul tuo Kodi per spingerlo veramente al massimo:

Se usi Kodi su PC Windows, ti consiglio di provare anche questi (NON compatibili per Android):

Conclusioni

Con questa lunga guida su Kodi abbiamo concluso.

Per qualsiasi dubbio o domanda, lascia un commento a fine articolo. Ti risponderemo il prima possibile.

Alla prossima e buona visione!

Non perdere nessuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale:

1 COMMENT

  1. Ciao Riccardo grazie per il post completo e prezioso. Mi dai un consiglio? ho acquistato mx10 box tv android 8.10 e all’interno ho trovato già kodi 18 ! Purtroppo nn riesco a installare addon di androidaba (kodi mod) e non tutte le impostazioni di kodi funzionano (es. la lingua nn la fa cambiare). Non sono un esperto e non so se disintallare kodi 18 per installare il 17 da playstore (cos’ riuscirei a installare kodi mod)… ma poi quando kodi 18 sarà definitivo cosa devo fare.. disintallare il 17 e installare il 18? dovrò poi reinstallare tutti gli addons?
    cosa mi consigli ?
    grazie mille. Igor

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here