macOS Big Sur: come fare un’installazione pulita utilizzando un installer avviabile da chiavetta USB. Ecco la guida semplice e veloce

Come Installare macOS Big Sur sui Mac Non Supportati

Creare chiavetta USB avviabile mac con Big Sur

IN BREVE: vedremo la guida per fare installazione da zero di macOS Big Sur da chiavetta USB.

Vuoi fare un’installazione pulita del nuovo sistema operativo Big Sur appena rilasciato da Apple? Vuoi creare una chiavetta USB avviabile contenente il sistema operativo Big Sur?

Sei nel posto giusto!

Nella guida seguente andremo a vedere come fare un’installazione pulita di macOS Big Sur tramite chiavetta USB, senza dunque seguire la classica procedura via internet consigliata da Apple (che non richiede l’utilizzo di una unità di avvio avviabile dell’installer).

Perché installare Big Sur tramite USB?

So bene che il metodo classico, quello via internet proposto da Apple, è completamente automatico e più comodo, ma anche l’installazione pulita da USB ha i suoi vantaggi.

In particolare, il vantaggio offerto dalla chiavetta USB è duplice:

  • è la soluzione perfetta per chi deve fare tante installazioni in serie
  • è molto più veloce rispetto al download via internet e può essere fatto anche in assenza di connessione o di connessione lenta

In base alle tue esigenze, dunque, ti consiglio di scegliere il metodo che si adatta meglio alla tua situazione.

Detto questo, non perdiamoci in chiacchiere e iniziamo con la guida!

Creare chiavetta USB avviabile Big Sur

L’unico requisito è quello di avere a disposizione una chiavetta USB da 16GB (che andrà formattata, quindi assicurati che non contenga file importanti).

A questo punto devi:

1) Effettuare un ultimo backup con Time Machine o con il tuo software di backup

2) Scaricare macOS Big Sur 11 dal Mac App Store e chiudere dal Dock la finestra di installazione che si aprirà nel Finder al termine del download

3) Lanciare Utility Disco (si trova nella cartella Applicazioni/Utility) e selezionate la chiavetta USB con un click nella barra laterale sul suo nome/icona

A questo punto, clicca sul pulsante Inizializza che si trova nella barra degli strumenti in alto. Si aprirà una nuova finestra di dialogo, nel campo Nome scrivi “Install” e in Formato scegli “Mac OS esteso (Journaled)”, quindi premi il pulsante Inizializza per avviare la formattazione della chiavetta USB

4) Apri il Terminale, copia e incolla la seguente stringa, quindi premi il tasto Invio sulla tastiera:

sudo /Applications/Install\ macOS\ Big\ Sur.app/Contents/Resources/createinstallmedia –volume /Volumes/Install

Ad un certo punto ti verrà chiesto anche di premere il tasto Y (yes): fallo e procedi.

Successivamente ti verrà richiesto di digitare la password amministratore del Mac, quindi verrà effettuata la cancellazione dell’unità e successivamente avviata la copia dell’installer. Tutta la procedura dovrebbe durare poco più di 15 minuti.

Aspetta senza fare niente e NON chiudere la finestra del Terminale fino a quando non appare “Install media now available at “/Volumes/Install macOS Big Sur”.

5) A questo punto puoi spegnere il Mac e riaccenderlo tenendo premuto il tasto option ( ⌥ ) fino alla comparsa della finestra “Assistente di avvio”, dove vedrai il disco di avvio del Mac e la chiavetta USB chiamata Install macOS Big Sur creata in precedenza. Seleziona quest’ultima con un click e poi premi Invio sulla tastiera

6. Attendi il caricamento della finestra di macOS Utility: da qui seleziona Utility Disco poi click su Continua

7. Seleziona l’hard disk d’avvio nella barra laterale di Utility Disco e clicca sul pulsante Inizializza in alto, poi inserisci un nome per il disco (ad esempio “Macintosh HD”). Alla voce “Formato” seleziona APFS. Se disponibile, la voce “Schema”, seleziona Mappa di partizione GUID. 

Clicca quindi su Inizializza per avviare l’inizializzazione il disco. Al termine, chiudi Utility Disco per tornare alla finestre delle utility.

 8. Seleziona Reinstallazioine macOS

Fatto! Sei pronto per goderti il nuovo sistema operativo installato da zero e perfettamente funzionante, ma soprattutto hai eliminato tutti quei bug e problemi che erano presenti nella precedente installazione.

Resta solo un dubbio: è possibile ripristinare il backup fatto in precedenza? Come si può fare? Di seguito trovi tutte le risposte di cui hai bisogno!

Come recuperare file in modo selettivo dal backup del Mac

Avendo appena fatto un’installazione pulita e quindi da zero di macOS, SCONGILIO caldamente di ripristinare un intero backup precedente.

Il motivo?

Semplice: ti porteresti dietro tutti i problemi che ti hanno spinto ad installare macOS da zero e torneresti quindi al punto di partenza.

Il mio consiglio è dunque quello di scegliere la voce “Non trasferire informazioni adesso” al primo avvio del Mac. Andremo successivamente a ripristinare i file in modo selettivo dal backup, evitando di portarci dietro i vecchi problemi.

In particolare, ci sono almeno 2 sistemi per copiare manualmente i file che ci interessano dal vecchio backup del Mac alla nuova installazione pulita appena fatta. Vediamo quali sono e come funzionano.

Alternativa 1: sfoglia altri dischi di backup

Per fare questo, devi collegare l’hard disk del backup di Time Machine al Mac, quindi:

  • premere e tenete premuto il tasto Opzione (alt)
  • cliccare sull’icona di Time Machine nella barra dei menu del Finder (se non c’è, vai in Menu con icona Apple/Preferenze di Sistema/Time Machine e metti il segno di spunta all’opzione “Mostra Time Machine nella barra dei menu”)
  • selezionare l’opzione “Sfoglia altri dischi di backup”
  • dalla successiva finestra di dialogo, scegliere l’hard disk precedentemente collegato al computer
  • entrati nella schermata di Time Machine, con la “linea del tempo” sulla destra, sarà possibile selezionare una cartella e ripristinare il documento o libreria desiderata

Semplice e veloce.

Alternativa 2: naviga dal Finder

I passaggi da seguire sono molto semplici:

  • collega l’hard disk di backup al Mac
  • apri una finestra del Finder e seleziona il disco che ti interessa dalla colonna laterale
  • all’interno dell’hard disk cerca una cartella chiamata Backups.backupdb: aprila e ne troverai un’altra con il nome del tuo computer
  • all’interno di quest’ultima ci sono tante cartelle contrassegnate da date: premi la combinazione ⌘-2 per disporre la cartella in modalità vista elenco, cerca e apri la cartella che si chiama Latest (che include l’ultimo backup effettuato)
  • da qui, scegli i file che vuoi copiare e trascinali sul tuo Mac

Ecco fatto!

Quali documenti si possono copiare?

Per concludere, ecco una veloce panoramica su tutto quello che puoi trasferire dal vecchio backup del Mac alla nuova installazione di Big Sur:

Applicazioni

Vanno installate manualmente. Quelle comprate dal Mac App Store si possono scaricare dalla sezione Acquistati.

Documenti nella Home

Per le cartelle che si trovano nella Home (la cartella con il tuo nome utente che ha l’icona di una casetta) devi copiare i file che si trovano nella cartella e non direttamente la cartella. In pratica, se vuoi recuperare tutti i contenuti che si trovano in Documenti, devi aprite la cartella, e selezionate i documenti che vi interessano.

Librerie

La libreria di Foto si trova in Home/Immagini.

La libreria di Musica si trova in Home/Musica (bisogna copiare l’intera cartella iTunes).

Conclusioni

Bene, con questa guida abbiamo concluso.

Per qualsiasi dubbio o domanda, lascia un commento a fine articolo e ti risponderemo il prima possibile.

🔔Hai bisogno di aiuto o assistenza? Scrivici sul nostro canale Telegram >>> QUI!

📱Cerchi smartphone scontati? Comprali al miglior prezzo su >>> Amazon!

🎯Risparmia con OfferTech su Telegram: trova le migliori offerte tecnologiche!

🌟Se hai fame di notizie, segui YourLifeUpdated su Google Newsclicca sulla stellina per inserirci nei preferiti!

VUOI AMAZON MUSIC UNLIMITED GRATIS? SCOPRI COME!

Vuoi ricevere ogni giorno i nostri articoli via email GRATIS? Scrivi la tua email qua sotto

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here